Giorno: 6 marzo 2013

6 marzo 2013 0

In due rapinano l’Ufficio postale. Arrestato dai CC uno dei malviventi, ricercato l’altro

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nel pomeriggio odierno, a Ceccano, i militari della locale Stazione, collaborati dai colleghi del N.O.R.M. della Compagnia di Sora, arrestavano un 31enne del posto, già censito, per rapina aggravata. Il predetto, intorno alle ore 12.00 precedenti, dopo essersi introdotto con un complice all’interno dell’Ufficio Postale di Monte San Giovanni Campano, località Chiaiamari, mediante la minaccia di un cacciavite rapinava la Direttrice, asportando dalla cassa dello sportello la somma in contante di €.500, dileguandosi rapidamente per le vie limitrofe a bordo di un’autovettura. L’immediata attivazione del piano antirapina della Centrale Operativa del Comando Provinciale permetteva ai militari operanti di focalizzare l’attività info-investigativa su alcuni soggetti d’interesse operativo del comune di Ceccano, consentendo di intercettare il predetto nei pressi della sua abitazione a bordo dell’autovettura oggetto delle ricerche. Nel corso della perquisizione veicolare e personale venivano rinvenuti e sequestrati 1 passamontagna, 1 taglierino, 3 cacciaviti, 2 paia di guanti in pelle ed 1 pinza. L’arrestato veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone. Sono in corso le ricerche per rintracciare il complice.

6 marzo 2013 0

Pioggia e vento forte sradicano un grosso pino, in allerta la Protezione civile

Di redazionecassino1

Le precipitazioni abbondanti e il vento forte di queste ore hanno interessato anche il Comune di San Giovanni Incarico dove il gruppo comunale di Protezione Civile è dovuto intervenire presso alcune aree del paese invase dai rami e detriti. In particolare, questa mattina i volontari sono stati impegnati a mettere in sicurezza un’area di Via Petrolio interessata da un cedimento di un albero, un pino di grosse dimensioni, letteralmente sradicato. L’arbusto è precipitato su una bacheca degli annunci comunale, nei pressi dell’ingresso di una struttura comunale, per fortuna il cedimento non ha generato danni a persone o cose. Visto il perdurare delle condizioni di meteo avverse con possibili raffiche di vento, come annunciato dalla Sala Operativa Regionale della Protezione Civile, i volontari continueranno a monitorare il territorio. Intanto è utile da parte dei cittadini assicurare la pulizia dei fossati privati di scolo ai margini delle strade pubbliche per evitare allagamenti e tagliare i rami di piante e siepi insistenti su terreni privati e lungo le strade pubbliche che potrebbero costituire pericolo al passaggio di persone o veicoli.

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile, coordinato dal consigliere delegato Antonio Carnevale, è sempre operativo. Per informazioni e richieste di interventi contattare i seguenti numeri: 0776/548235, 320/4342655, oppure la Protezione Civile Regionale al numero verde: 803555. Con l’occasione si ricorda che sono sempre aperte le iscrizioni per nuovi volontari, è possibile rivolgersi presso la sede di Via Petrolio o presso l’Ufficio Protocollo del Comune, Via Umberto I. Intanto, nelle prossime settimane a San Giovanni Incarico – annuncia il coordinatore dei volontari Antonio De Angelis – si terranno dei convegni e seminari a tema riguardanti la Protezione Civile, momenti dedicati ai volontari che quotidianamente operano per il bene e la sicurezza della comunità.

 

 

6 marzo 2013 0

Multiservizi: Vertice in Comune con le parti sociali, il sindaco chiederà un incontro con Zingaretti

Di redazionecassino1

L’amministrazione comunale ha sempre tenuto un atteggiamento vigile e costruttivo finalizzato a trovare la soluzione più giusta per il destino dei lavoratori della Società Multiservizi.

Per venerdì 8 marzo 2013 è stato convocato dal Sindaco un vertice con tutte le parti sociali per trovare un percorso condiviso che salvaguardi i livelli occupazionali. Inoltre, l’amministrazione comunale ha già inoltrato una comunicazione con richiesta di un incontro urgente al nuovo Presidente della Regione Lazio Zingaretti, per invitare l’ente regionale a fare la propria parte, in considerazione delle gravi difficoltà finanziarie in cui versano gli enti locali, soci della Multiservizi, per individuare forme e strumenti che consentano al Comune di Frosinone di fruire degli ammortizzatori sociali per le integrazioni salariali.

Del resto, considerate le ben note difficoltà di cassa e di liquidità del Comune che, di certo, non possono essere imputate a questa amministrazione, ogni soluzione dovrà comunque risultare compatibile con il quadro economico-finanziario dell’ente, come indicato dalla Corte dei Conti nel parere richiamato in questi giorni. E’ fin troppo chiaro, inoltre, che la precarietà che hanno dovuto vivere questi lavoratori per ben tre lustri non può essere di certo imputata alla nuova amministrazione comunale.

Infine, sarebbe opportuno, soprattutto in questa fase, evitare di surriscaldare gli animi e di buttare benzina sul fuoco in un momento in cui il senso di responsabilità deve imporre ad ognuno, nei differenti livelli istituzionali, di trovare soluzioni concrete, evitando di agitare i soliti spettri del disfattismo.

6 marzo 2013 0

I carabinieri dei NOE e del NAS sequestrano un allevamento bufalino per carenze igieniche

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Stazione di Falciano del Massico unitamente a quelli del N.A.S. e del N.O.E. di Caserta, a conclusione di uno specifico servizio finalizzato alla salvaguardia dell’ambiente ed alla tutela della salute pubblica, hanno deferito in stato di libertà, per gestione illecita di rifiuti in fase di deposito, stoccaggio e smaltimento – realizzazione non autorizzata di scarico per acque reflue  F. P. cl. 77 del posto, proprietaria di azienda  bufalina in località Palombara, via Case Sparse s.n.c.. Nella circostanza i militari dell’Arma hanno accertato che la stessa gestiva illecitamente, in fase di deposito, stoccaggio e smaltimento, rifiuti speciali non pericolosi derivanti dalla citata attività avendo anche realizzato uno scarico non autorizzato di acque reflue generando ristagno nella limitrofa strada interpoderale. In tale contesto si è proceduto al sequestro amministrativo dell’intero allevamento bufalino composto da n. 171 (centosettatuno) capi, poiché la sala mungitura si presentava in precarie condizioni igienico-sanitarie, inibendo pertanto alla citata azienda il conferimento del latte per la trasformazione fino alla risoluzione delle anomalie riscontrate nonché a comminare una sanzione amministrativa di € 1.000 (mille) per la mancata applicazione delle relative marche auricolari a nr. 12 (dodici) bufale.

6 marzo 2013 0

Imprese, Abbruzzese: “La Regione Lazio pubblica un bando da 50mln di euro a fondo perduto”

Di redazionecassino1
Si chiama “Insieme per vincere”, il bando per le imprese laziali grazie al quale dal 6 marzo al 30 giugno 2014 si possono presentare le domande per accedere ai 50 milioni di euro a fondo perduto messi a disposizione da Sviluppo Lazio con l’obiettivo di incentivare la condivisione di conoscenze, la razionalizzazione dei costi, la capacità di innovazione. “Un importante contributo per le imprese del nostro territorio” – ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale uscente, Mario Abbruzzese. “Il tessuto produttivo del Lazio ha bisogno di poter contare su questi progetti che, insieme ai fondi europei, come ho sempre sostenuto, rappresentano una fonte di sostentamento da utilizzare al meglio”. “Questo nuovo bando – sostiene Abbruzzese – è in linea anche con il programma politico sostenuto in campagna elettorale da Il Popolo della Libertà che intende promuovere un modello di sviluppo sostenibile, partendo da una necessaria riduzione della pressione fiscale fino ad arrivare ad eliminare progressivamente l’Irap, favorendo ed incentivando il settore imprenditoriale con finanziamenti a fondo perduto e la promozione di un maggiore sistema di rete tra le aziende”. “Il bando regionale in questione – ha concluso – risponde proprio a queste caratteristiche perché punta a promuove la realizzazione di progetti da parte di aggregazioni di imprese laziali nelle forme di Ati, Ats, Consorzi e Contratti di rete appartenenti ai settori dell’industria, dell’artigianato e dei servizi. Lo scopo principale è appunto quello di accrescere la capacità innovativa delle nostre imprese locali, la loro competitività sul mercato anche in ambito internazionale, ma al contempo consentire loro di razionalizzare i costi e incrementare le occasioni di scambio e di conoscenze all’interno degli stessi segmenti produttivi del territorio”. “Vuol dire quindi sostenere tutte quelle azioni necessarie per promuovere, come recita il bando stesso il : “Valore Aggiunto Lazio – Val”. Questo – conclude Abbruzzese – comporterà necessariamente l’aggregazione tra grandi imprese e Pmi proprio in tanti settori di punta della nostra regione che si occupano di ricerca, sviluppo e innovazione”.
6 marzo 2013 0

Ambiente, De Angelis (Pd): “Rilanciare l’iniziativa europea per efficienza energetica degli edifici”

Di redazionecassino1

Si è tenuta lo scorso 28 febbraio presso il Parlamento europeo di Bruxelles la conferenza promossa dal deputato europeo del Pd Francesco De Angelis, in collaborazione con i partner del Forum ICT4E2B, sul ruolo dell’efficienza energetica per il rilancio degli obiettivi ambientali al 2020. “Riduzione delle emissioni nocive, risparmio energetico ed efficienza della performance energetica delle costruzioni sono tre facce di una stessa strategia comune europea” ricorda De Angelis, per il quale “se fino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi l’attenzione è stata comprensibilmente concentrata sulla riduzione delle emissioni, ormai anche l’efficienza energetica delle nostre abitazioni e dei nostri uffici ha un impatto significativo sugli indicatori complessivi di sostenibilità ambientale”.

A questo proposito, in una sala gremita da più di 120 persone tra deputati, rappresentati della Commissione europea, stakeholders ed operatori del settore, De Angelis ha introdotto assieme alla collega Patrizia Toia i punti del dibattito sul futuro programma europeo per la ricerca e l’innovazione (Horizon 2020), sul contributo di H2020 allo sviluppo di tecnologie innovative per l’efficienza energetica degli edifici.

Il dibattito su come modellare e adattare l’agenda della ricerca e innovazione europea nel campo degli edifici ad efficienza energetica e la loro integrazione nei quartieri e nelle smart cities verso Horizon 2020, si è incentrato sugli sforzi richiesti dagli stakeholders a differenti livelli. La prospettiva delle città è stata presentata da Francesco Oddone, Consigliere per la Smart City presso il Comune di Genova; i punti di vista regionali e nazionali sono stati trattati da Renaud Layadi, Consigliere Regionale della Bretagna, e da Sampsa Nissinen, della TEKES – Agenzia di fondi finlandese per la tecnologia e l’innovazione. Per completare la visione d’insieme sulla tematica sono intervenuti al dibattito anche membri della Commissione Europea competenti per materia come Rogelio Segovia dalla DG CONNECT, Lorenzo Valles dalla DG RTD, e Georg Houben dalla DG ENER.

Nelle sue conclusioni, infine, De Angelis ha ricordato il grande potenziale che la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie sull’ICT per gli edifici ad efficienza energetica hanno per aiutare le istituzioni (non solo a livello europeo ma anche a quello locale, regionale e nazionale) a trovare soluzioni per diminuire i costi in maniera sostenibile, con un evidente impatto positivo sui fattori di eco-sostenibilità.

6 marzo 2013 0

Progetto “Mobilità garantita” gratis, per 4 anni, un veicolo attrezzato per disabili ed anziani

Di redazionecassino1

Il Comune di Giulianova ha confermato la sua adesione al “Progetto  Mobilità Garantita” presentato dalla Società P.M.G. ITALIA S.p.A. di Bologna e finalizzato alla concessione, in comodato gratuito per quattro anni, di  mezzi opportunamente adattati da utilizzare per le esigenze di mobilità dei cittadini più disagiati,  particolarmente disabili ed anziani.

“Con il rinnovo della concessione – dichiara l’assessore alle Politiche sociali Nausicaa Cameli – l’Amministrazione comunale, e per essa l’Ambito Sociale Tordino, avrà a disposizione gratuitamente, per quattro anni, un veicolo FIAT attrezzato per la mobilità di persone con limitate abilità motorie e destinato  principalmente al  trasporto  degli utenti presso  strutture pubblico-private per cure o cicli terapeutici come pure per Centri Diurni in modo da potenziare così gli interventi di “supporto domiciliare leggero” a favore della popolazione anziana”.

“Partirà  a giorni – dichiara in proposito Raffaella Di Pancrazio, coordinatore della P.M.G. per l’Italia Centro-meridionale – la campagna di ricerca sponsor da parte della P.M.G. ITALIA tra le aziende ed esercizi commerciali del territorio interessate a finanziare  la nuova concessione del veicolo in comodato d’uso gratuito al Comune-Ambito Sociale. La P.M.G. Italia garantisce alle aziende inserzioniste una presenza pubblicitaria  importante e un valido ritorno di immagine con l’apposizione del proprio logo iscritto sulle fiancate del  veicolo. Questo progetto dal 2002 ha fornito ad Amministrazioni pubbliche ed enti oltre mille mezzi. Gli stanziamenti che finanziano le attività – prosegue Di Pancrazio – provengono esclusivamente da aziende private, senza alcun contributo da parte delle pubbliche amministrazioni convenzionate. Sono oltre 50.000 le aziende private che, sino ad oggi, hanno contribuito al successo dell’iniziativa, dimostrando di possedere un’elevata propensione alla  responsabilità solidale d’impresa”.

6 marzo 2013 0

Anche il Tar del Molise contro le classi pollaio. Sentenza Tar Molise, 15 febbraio 2013, n. 163

Di redazionecassino1

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo.

Nell’ennesima decisione, il TAR Molise insiste sui rischi che il sovraffollamento delle classi comporta per l’igiene e la salubrità delle aule intese quale luogo di lavoro ai sensi dell’art. 30 del d.lgs. n. 81 del 2008, nonché alla luce della inderogabile necessità di garantire la gestione delle emergenze e la corretta evacuazione dall’edificio in situazioni di pericolo come accade in ipotesi di incendio e di eventi sismici.

Il caso riguardava, commenta Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”,

il ricorso proposto da genitori di alunni del Liceo classico “Mario Pagano” di Campobasso, con l’intervento ad adiuvandum della Federazione Gilda Unams – Gilda degli insegnanti difesa anche  Avv. Marcella Ceniccola.

In sintesi questo il decisum del TAR: “Gli obiettivi di razionalizzazione dell’organizzazione scolastica e quelli connessi di contenimento della spesa perseguiti dal DPR 81/09 non possono prescindere dalla valutazione in concreto circa le condizioni di sicurezza e salubrità degli ambienti ed ogni decisione a tal fine assunta deve necessariamente essere condizionata, quanto meno nei suoi effetti (e quindi nella sua operatività), al rispetto dei concorrenti interessi di tutela della salute e della integrità delle persone presenti negli ambienti scolastici anche se trattasi di interessi la cui cura è rimessa a centri di competenza diversi (nel caso di specie la Provincia)”.

6 marzo 2013 0

Calegna B5 e C3: Approvate le opere di urbanizzazione

Di redazionecassino1

Via alle opere di urbanizzazione nei comprensori urbanistici Calegna B5 e C3 e nel comparto PRU ( Piano di Recupero Urbano) Il Colle.

Procede senza sosta l’attività dell’Amministrazione Mitrano volta a superare il “congelamento della pianificazione urbanistica” registrato negli ultimi anni, operando fattivamente nell’alveo del governo del  territorio, mantenendo ferma la priorità assoluta della tutela ambientale ed ecologica.

“Si è svolta nei giorni scorsi presso la Casa Comunale – comunica l’Assessore all’Urbanistica Pasquale De Simone –  la Conferenza dei servizi con tutti i gestori delle utenze (acqua, luce e gas) per definire la realizzazione armonica e coordinata delle opere di urbanizzazione primaria nei comprensori urbanistici Calegna B5 e C3. Si tratta di strade, impianti di illuminazione pubblica, rete fognaria, rete idrica ecc.: interventi necessari per accogliere adeguatamente il nuovo fabbisogno abitativo che si determinerà con le costruzioni di edilizia pubblica e privata pianificate nelle suddette aree. Anche per il comparto PRU Il Colle è giunto il via alle opere di urbanizzazione dagli Uffici Comunali preposti. Ulteriori tasselli, dunque, che si vanno ad aggiungere al mosaico urbanistico della nostra città, in grado di dare risposte concrete alle sue esigenze abitative. Procederemo adesso con celerità, secondo l’iter amministrativo burocratico previsto, all’esame dei progetti edilizi relativi ai suddetti comparti”.

“Non solo stiamo recuperando il tempo perduto – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – ma stiamo accelerando il processo di pianificazione urbanistica della nostra città, raggiungendo in pochi mesi risultati brillanti, grazie non solo all’impegno e all’ attenzione costante della nostra Amministrazione in questo ambito, in particolare dell’Assessorato competente che ringrazio vivamente, ma soprattutto al continuo dialogo, cercato e realizzato, con tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti nei progetti di pianificazione urbanistica avviati”.

6 marzo 2013 0

Violenza contro le donne, un convegno, alla sala Restano, per parlare di ‘femminicidio’

Di redazionecassino1

Adriana Tamburrini venne uccisa dal fidanzato, Michele Salerno, nell’ottobre del 2005 a Sora; aveva solo diciassette anni ed era in attesa di un figlio. Il giovane, condannato in primo grado all’ergastolo e in secondo grado a quindici anni, potrebbe uscire entro breve tempo. Per questo motivo la madre di Adriana, Anna Cellucci, ha deciso di raccontare la sua storia, il suo dramma, prendendo parte domani, giovedì 7 marzo alle ore 16.30, al convegno – dibattito organizzato dall’Amministrazione Comunale nella sala Restagno del Municipio. “Femminicidio, un reato maschile” è un evento voluto dal sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e dall’assessore ai Servizi Sociali Stefania Di Russo ed al quale prenderanno parte anche psicologi e criminologi della Polizia di Stato. Unitamente alla sindacalista Bruna Cossero, all’avvocato Alessia Russo, al giudice della Corte d’Appello di Roma, Annamaria De Santis e a Guglielmo Mollicone, padre di Serena. Sarà, inoltre, presente il questore di Frosinone, Giuseppe De Matteis. L’iniziativa prevede anche due altri importanti momenti: un flash mob coreografico che verrà realizzato dagli studenti dei liceo classico e scientifico di Cassino e l’annuncio della partenza dello sportello antiviolenza.