Giorno: 7 marzo 2013

7 marzo 2013 0

Trovati in possesso di droga si scagliano contro i Carabinieri con calci, pugni e morsi

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, hanno tratto in arresto un 31enne, cittadino Pakistano rifugiato politico domiciliato presso un’associazione umanitaria della zona, per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, bloccato dai militari, è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di gr.7 circa di sostanza stupefacente del tipo hashish. Condotto presso gli uffici della Caserma per le incombenze del caso, senza giustificato motivo il prevenuto si è scagliato contro i militari operanti colpendoli con calci, pugni e morsi e, dopo una breve colluttazione è stato bloccato e tratto in arresto. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro mentre l’arrestato, espletate le formalità di rito, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Cassino in attesa del rito direttissimo. Nella stessa giornata, i carabinieri hanno tratto in arresto un 44enne residente a Piedimonte San Germano, per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento con violenza e minaccia alle persone e su edifici pubblici o destinati ad uso pubblico e interruzione di pubblico servizio. L’uomo, recatosi presso la struttura sanitaria “S.E.R.T.” di Cassino per ricevere sostanze alternative di cura per tossicodipendenti ed in evidente stato di alterazione ha danneggiato quella struttura e si è scagliato dapprima contro il personale medico presente e successivamente contro i militari intervenuti per ricondurlo alla ragione, colpendoli con calci e pugni. Dopo breve colluttazione è stato bloccato e tratto in arresto. Espletate le formalità di rito, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Cassino in attesa, anche per lui, del rito direttissimo.

7 marzo 2013 0

Chiuso, dai Carabinieri del NAS, un panificio per carenze igieniche e alimenti avariati

Di redazionecassino1

A San Prisco (CE), a conclusione di un predisposto servizio di controllo degli esercizi pubblici, i Carabinieri della locale Stazione, unitamente a personale del Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Caserta nonché personale del dipartimento di prevenzione della A.S.L. di Santa Maria Capua Vetere (CE), hanno effettuato un controllo presso un panificio sito in quella via Costantinopoli , dove sono state riscontrate violazioni di carattere amministrativo nonché rinvenuti alimenti in cattivo stato di conservazione per cui si e’ proceduto al deferimento in stato di libertà della titolare per i reati di detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione e violazione delle disposizioni in materia igienico sanitaria per cui si è provveduto  al sequestro degli alimenti. Nel medesimo contesto, poi, è stata disposta la chiusura dell’attività in quanto non riunisce i requisiti minimi igienico sanitari previsti.

7 marzo 2013 0

Operazione congiunta della Polizia di stato e della Guardia di Finanza: sequestro di armi e munizioni, arrestato un giovane pregiudicato

Di redazionecassino1

Nella  tarda serata di ieri, oltre 20 uomini della squadra mobile e del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di latina, hanno eseguito una serie di perquisizioni nel capoluogo pontino nei confronti di soggetti già noti alle forze dell’ordine.

L’operazione è scaturita da risultanze info-investigative dei due reparti che, avendo motivo di ritenere che nell’abitazione di un pluripregiudicato, recentemente tratto in arresto dai finanzieri di latina per produzione e traffico di sostanze stupefacenti, fossero detenute illegalmente delle armi, in stretta collaborazione tra loro, hanno eseguito la perquisizione di un appartamento in viale pier luigi nervi.

L’intervento ha consentito di rinvenire subito alcune munizioni ed una bottiglia di coca cola contenente polvere pirica. tale circostanza ha indotto gli investigatori ad approfondire ed estendere le ricerche, individuando ulteriori locali nella disponibilità del pregiudicato e dei suoi familiari conviventi.

Sono state effettuate, pertanto, altre perquisizioni in alcuni garage e cantine del complesso condominiale ed in locali tecnici ove, occultate magistralmente, sono state trovate nr. due (2) pistole clandestine e nr. un (1) fucile di provenienza furtiva, oltre a 140 proiettili di vario calibro ed una riproduzione fedele in metallo di un revolver.

Sulla  base di ulteriori indizi emersi nel corso delle attività, le perquisizioni sono state estese negli appartamenti in uso ai figli del pregiudicato e in adiacenti terreni. qui si è stata trovata e sequestrata un’altra arma clandestina (carabina) con relativo munizionamento, 300 grammi di sostanza da taglio, alcune dosi di cocaina e marijuana nonché 250 euro in contanti, ritenuti provento di illecita attività.

Sono quindi scattate le manette ai polsi del venticinquenne latinense per detenzione di armi clandestine e munizioni. lo stesso, su disposizione, del p.m. di turno, è stato associato al carcere di Latina.

Anche  alla luce di gravi precedenti penali e di polizia vantati da alcuni componenti del nucleo familiare dell’arrestato, la polizia scientifica della questura di latina ha avviato specifici accertamenti per verificare se le armi sequestrate siano state utilizzate in passato per la commissione di ulteriori reati .

7 marzo 2013 0

Rubava grondaie in rame, arrestato dai carabinieri pregiudicato 26enne

Di redazionecassino1

I Carabinieri del locale Reparto Territoriale hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di “tentato furto” un 26enne residente a Pomezia, nullafacente, pregiudicato, poiché sorpreso mentre asportava delle grondaie in rame da un’abitazione del citato Comune.

L’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo  fissato, dall’A.G. procedente, per la mattinata odierna.

 

7 marzo 2013 0

Anas: da giovedì 14 marzo chiuso al traffico il ponte Stregone, sulla SS81 “Piceno Aprutina”

Di redazionecassino1

L’Anas comunica che dalle ore 8.30 di giovedì 14 marzo sarà chiuso al traffico il ponte Stregone, al km 16,100 della strada statale 81 “Piceno Aprutina”, nel territorio comunale di Civitella del Tronto, in provincia di Teramo.

Il provvedimento si rende necessario per consentire la prosecuzione dei lavori di adeguamento strutturale del ponte, e in particolare lo svolgimento delle attività propedeutiche alla fase di varo dell’impalcato, che rientrano nell’ambito degli interventi per l’ammodernamento della strada statale 81, tronco Villa Lempa (confine provinciale di Teramo) – Variante SS80 (Contrada la Cona).

Il ponte sarà riaperto alle ore 17.00 di giovedì 21 marzo per evitare i disagi agli automobilisti in occasione della settimana di Pasqua. Successivamente, è prevista un’ulteriore chiusura al traffico per consentire la prosecuzione dei lavori.

Durante il periodo di chiusura saranno predisposte le seguenti deviazioni:

–       i veicoli fino a 35 tonnellate provenienti da Teramo saranno deviati sulla strada provinciale 8 in corrispondenza del km 20,500 della strada statale 81, per poi proseguire sulla strada provinciale 14, fino al km 15,500 della strada statale 81; percorso inverso per i veicoli fino a 35 tonnellate provenienti da Ascoli Piceno;

–       i veicoli con peso superiore alle 35 tonnellate, provenienti da Teramo e da Giulianova, dovranno raggiungere il bivio di San Nicolò a Tordino, al km del km 82,300 della strada statale 80 “del Gran Sasso d’Italia”, percorre la strada provinciale 17 e proseguire sulla strada provinciale 2 per raggiungere la strada statale 81 al km 12,750; percorso inverso per i veicoli con peso superiore alle 35 tonnellate provenienti da Ascoli Piceno.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

7 marzo 2013 0

Basket: BPF Basket Cassino si lavora alacremente per lo sprint finale

Di redazionecassino1

Sul palazzetto dello sport di Cassino per tutto il mese di marzo è stato affisso il cartello “ Lavori in corso”. Approfittando delle tre fermate programmate previste per le giornate del 10, 17, e 31 marzo il gruppo di atleti unitamente a tutto lo staff tecnico e medico ha programmato un intenso lavoro tecnico tattico per finire alla grande l’ultima parte della stagione regolare in vista degli imminenti play-off che daranno il volto definitivo a questa stagione sportiva. In un momento delicato della stagione in cui è necessario ricaricare le batterie, la priorità numero uno è quello di recuperare tutti gli infortunati di lungo corso, Serafini e De Giorgio assenti oramai da tanto tempo ma indispensabili per l’ultima parte della stagione. La sosta consentirà anche e soprattutto con un lavoro mirato di far smaltire gli acciacchi temporanei con cui convivono da qualche tempo atleti come Confessore, Canzano e Liburdi colonne portanti del nostro roster. Benefici indiscussi ne trarranno soprattutto gli ultimi innesti di classe effettuati dalla società per puntare a traguardi importanti in tempi ragionevolmente brevi, Mauro Liburdi e Gianluca Tomasiello lavoreranno soprattutto sui meccanismi e gli autonomismi indispensabili per l’integrazione in un roster già collaudato, il tecnico Porfidia con i suoi assistenti De Rosa, Saracino e Mirabello avrà modo di provare gli schemi per trovare la giusta amalgama per ottenere le giuste risposte nel momento topico della stagione. Una grossa mano a questo mese di sacrificio sarà dato dalle amichevoli programmate con formazioni importanti anche di categoria superiore, Sora C reg., Scauri Dnb, Airola Dnc, Isernia Dnc.

Da qui alla fine della stagione regolare il Basket Cassino dovrà giocare 5 partite delle 6 che mancano alla fine del campionato, dopo la sosta forzata per l’esclusione del Frosinone, 10 marzo e la pausa per la Coppa Italia 17 marzo, Canzano e compagni sfideranno a domicilio domenica 23 marzo la forte Tiber Roma, ancora pausa il 31 marzo, riceveranno tra le mura amiche sempre di domenica il 7 aprile, i cagliaritani dell’Olimpia, poi le ultime tre gare sono programmate tutte di sabato, il 13 aprile trasferta delicata in casa del Palestrina, ancora trasferta il 20 aprile, contro la seconda forza del campionato, Eurobasket, per chiudere poi in contemporanea tutte insieme la stagione regolare sabato 27 aprile, noi nel nostro palazzetto dello sport dove scenderà la Luiss Roma una delle formazioni più accreditate del girone F.

L’obiettivo principale del Basket Cassino è di arrivare tra le prime quattro che accedono ai play-off, questo traguardo consentirebbe di avere il vantaggio delle due partite su tre del primo turno play-off da giocare in casa, ora questo traguardo vede direttamente coinvolte 4 formazioni, Sassari, Palestrina, Cassino e Viterbo prepotentemente tornata a livelli di classifica importanti, che si contenderanno due posizioni su quattro dando per scontato o quasi che la Luiss e l’Eurobasket si divideranno le altre due posizioni di testa e che Marino vada direttamente in DNB.

La società come sempre molto attenta ai particolari si sta muovendo su molti fronti per lo sprint finale, iniziative pensate per i suoi tifosi sono in cantiere soprattutto per le due partite casalinghe in cui sarà curato l’espetto organizzativo e recettivo per fare in modo che i tifosi si sentano coinvolti e assolutamente protagonisti, per fare in modo, che questo sport e questo gruppo possa diventare un riferimento per la città intera, che aspetta con ansia palcoscenici di prestigio per essere orgogliosi della loro squadra, Basket Cassino il basket della tua città.

7 marzo 2013 0

Coltivava piante di marjuana in casa, arrestato dai carabinieri un 29enne

Di redazionecassino1

I Carabinieri del Comando  Stazione di Teverola  hanno arrestato per spaccio, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti in concorso , un giovane di 30 anni di Casaluce. I militari dell’Arma, nel corso di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto un box in polistirolo munito di lampada alogena adibito alla coltivazione di nr.21 piante di sostanza stupefacente tipo “marijuana”, nonché nr.2 bilancini di precisione e materiale per la coltivazione e il confezionamento delle dosi, tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, è stato associato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. AGGIORNAMENTO. Il 26 marzo il Gip di Santa Maria Capuavetere si è espresso sull’argomento e, dopo la richiesta di archiviazione avanzata dal sostituto procuratore, ha prosciolto il giovane con la formula de “il fatto non sussiste”. Una decisione che scaturisce dalle analisi sulle piantine. Le condizioni atmosferiche in cui sono state coltivate, infatti, non hanno permesso alla pianta di acquisire il primncipio attivo dell’ahashish o della Marijuana; di fatti la sotanza non era quindi droga.

7 marzo 2013 0

Rubano attrezzi da lavoro da un furgone e feriscono il proprietario. Due in manette, i carabinieri ricercano il terzo

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Stazione di Vairano Scalo hanno tratto in arresto, per il reato di concorso in rapina aggravata BUSIELLO Pasquale, cl. 72 e TARALLO Eduardo cl. 61, entrambi di Napoli. I due malviventi, unitamente ad altro datosi alla fuga a bordo di autovettura, sono stai bloccati dai militari dell’Arma dopo che avevano travasato su autovettura in loro uso attrezzi da lavoro consistenti in seghe, trapani e flex elettrici, prelevati da autocarro Ford Transit, parcheggiato alla Napoli di Vairano  Patenora. Nella circostanza i malviventi, sorpresi dal proprietario del furgone, al fine di assicurarsi la fuga ingaggiavano con questi una colluttazione. In tale frangente una pattuglia in transito, interveniva riuscendo a bloccare prevenuti mentre citata auto con a bordo terzo malfattore riusciva ad allontanarsi facendo perdere proprie tracce.

Nell’occorso, il proprietario del Furgone riportava “trauma contusivo al III dito della mano sx”, giudicato guaribile dai sanitari del Psaut di Teano in 3 gg. s.c.. I militari dell’Arma  sono ora alla ricerca del fuggitivo. Gli arrestati sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

7 marzo 2013 0

Il governo Monti vuole colpire ulteriormente le retribuzioni degli appartenenti delle forze dell’ordine e delle forze armate

Di admin

Dal Cocer Interforze riceviamo e pubblichiamo: Il Cocer interforze riguardo le notizie relative ad una ipotesi da parte del governo di una ulteriore estensione del blocco stipendiale per il personale del comparto difesa (Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri) e sicurezza (Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato) anche per l’anno 2014, esprime la propria ferma contrarieta’ ad ogni provvedimento teso a mortificare per il quarto anno consecutivo gli uomini e le donne in uniforme che hanno sempre mantenuto fede al giuramento prestato. Tra l’altro la situazione politica contingente, aggravata da una perdurante crisi economica, lascia legittimamente presumere che gli interventi “correttivi” allo studio non siano limitati alla sola proroga del “blocco” nel 2014, ma possa estendersi ad altre fattispecie. Concretamente si fa riferimento all’indennita’ di vacanza contrattuale che in base alla legge in vigore deve (e non dovrebbe) essere corrisposta al personale del comparto difesa-sicurezza (e non solo) a partire dalle competenze di aprile 2013, oppure a possibili interventi nell’ambito di una prossima legge di stabilita’, probabilmente, gia’ allo studio nel cui ambito potrebbero trovare collocazione norme volte a cancellare gli istituti tipici connessi con la specificita’ del nostro personale. Blocchi stipendiali che vanno ad intaccare il funzionamento di una amministrazione basata su una gerachia, le cui responsabilita’ connesse al grado non trovano piu’ corresponsione con la retribuzione. Il Cocer interforze, ritenuto ormai improcrastinabile da parte della politica e dal prossimo parlamento un impegno tangibile a tutela e salvaguardia della dignita’ del personale in uniforme chiede, con decisione, all’esecutivo tecnico, uscente ed esistente solo per gli “affari correnti”, di lasciare al prossimo governo, unico legittimato dalla volonta’ popoalre, a fornire soluzione alla problematica.