Giorno: 20 marzo 2013

20 marzo 2013 0

Il Cocer della Guardia di Finanza chiede la riforma dell’istituto della Rappresentanza Militare

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nell’incontro odierno, tra il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ed il Co.Ce.R. Interforze – tenutosi in un clima di sereno e costruttivo confronto – la Sezione del Co.Ce.R. Guardia di Finanza ha ribadito, ancora una volta, l’esigenza di giungere, al più presto, ad una riforma dell’istituto della Rappresentanza Militare, che possa dotare il personale del Corpo di un Organismo di tutela individuale e collettivo, esterno ed autonomo dall’Amministrazione, come peraltro già richiesto in occasione delle Assisi Plenarie di tutta la Rappresentanza della Guardia di Finanza, che in tale occasione hanno ritenuto l’attuale sistema rappresentativo privo di efficacia e non in grado di garantire una reale tutela del personale.

20 marzo 2013 0

Terza sessione del Corso di Qualifica per Accompagnatori Sezionali il 23 e 24 marzo presso la Riserva MAB di Montedimezzo

Di admin

Nei giorni 23 e 24 marzo 2013, con inizio alle ore 9.00, avrà luogo presso la Riserva MAB di Montedimezzo (Is), la terza sessione del Corso di Qualifica per Accompagnatori Sezionali, organizzato dalla Commissione Regionale Molise per l’Escursionismo ( OTTO) del Club Alpino Italiano; la sessione in oggetto riguarda l’accertamento delle competenze ed il livello di apprendimento delle conoscenze, acquisite durante tutto l’iter formativo e riguardanti sia la base tecnico-culturale comune, che la formazione tecnica specialistica. Rispetto alla prima e ad alla seconda trance del Corso, il cui inizio risale a circa un anno fa, tale sessione dovrà verificare se i 24 partecipanti hanno acquisito le conoscenze, le competenze e le abilità necessarie alla preparazione ed alla conduzione in sicurezza di un’escursione di tipo T, E, EE ( turistica, escursionistica, per escursionisti esperti), grazie alle loro rispettive esperienze, allo studio della cartografia e delle tecniche di orientamento con bussola ed altimetro, alla lettura della segnaletica dei sentieri. Molto intenso il programma delle due giornate, che vedranno di nuovo la partecipazione del Direttore del Corso, Filippo Di Donato, Accompagnatore Nazionale di Escursionismo e dell’Ispettore ANE, Felice Flati. I corsisti hanno condotto, nel corso dell’anno, un approfondito tirocinio in ambiente, che ha previsto, per ogni partecipante, l’organizzazione e la gestione di due escursioni sezionali e due uscite dedicate alla pratica degli argomenti trattati nel corso, sotto la guida di un tutor titolato AE. Durante questa sessione del 23 e del 24 marzo, nella Riserva MAB di Montedimezzo, il Vice Responsabile del Cnsas Molise, Dott. Pasquale Santilli terrà una lezione in aula sulle modalità di attivazione della catena del soccorso in ambiente montano ed impervio, tramite 118; subito dopo, è prevista per i corsisti una verifica pratica ed una verifica teorica, con test culturali, tecnici ed una discussione finale sul tema “ Preparazione ed esecuzione di una escursione di tipo T, E, EE”. Auguri quindi a tutti gli aspiranti ASE (Accompagnatori Sezionali di Escursionismo), qualifica indispensabile per acquisire, assieme ad un’intensa attività in sezione, il titolo di Accompagnatore di Escursionismo di 1° livello, tramite apposito e successivo Corso di Formazione.

20 marzo 2013 0

Regione Lazio, Zingaretti nomina la sua giunta rosa e “punisce” Frosinone

Di redazione

Nasce all’insegna del rosa la nuova giunta della regione Lazio, ama anche con un’altra caratteristica, quella di non aver nessun rappresentante della provincia di Frosinone, terra di Abbruzzese e Fiorito. Zingaretti ha voluto nella sua squadra composta di 10 assessori, sei donne e appena quattro uomini. Un record al femminile che non ha eguali nel Paese. Si tratta di persone di assessori esterni a cominciare da Massimiliano Smeriglio, vicepresidente e assessore alla Formazione, università, scuola e ricerca. Concettina Ciminiello, assessore alla Semplificazione, trasparenza e pari opportunità. Michele Civita, assessore alle Politiche del Territorio, della mobilità e dei rifiuti. Guido Fabiani, assessore Attività Produttive e sviluppo economico. Lidia Ravera, assessore alla Cultura e allo sport. Fabio Refrigeri, assessore alle Infrastrutture, alle politiche abitative e all’ambiente. Sonia Ricci, assessore all’Agricoltura, caccia e pesca. Alessandra Sartore, assessore al Bilancio, patrimonio e demanio. Lucia Valente, assessore al Lavoro. Paola Varvazzo, assessore alle Politiche Sociali. Zingaretti ha mantenuto per se le deleghe ad Europa, Turismo, Economia del mare e Protezione civile. Nomi che rappresentano Roma, la provincia capitolina e anche le altre del Lazio, escluso Frosinone. Della provincia Ciociara, rappresentata nella passata amministrazione da Abbruzzese e Fiorito, nessuna nomina. E’ forse una punizione? Er. Amedei

20 marzo 2013 0

Regione Lazio, Fardelli: “Complimenti per la Giunta, ma la mancanza di frusinati mi sprona nel rappresentare il territorio”

Di redazione

“La nuova giunta firmata Zingaretti ufficializzata questa sera, formata da quattro uomini e sei donne, è la giunta più rosa d’Italia. I miei complimenti per la composizione e per la competenze che ognuno degli assessori nominati, sono sicuro, porterà alla regione Lazio. Mi chiedo però come sia possibile che in tutto il territorio della provincia di Frosinone, dove si distinguono figure di alti livelli e profili, il Presidente Zingaretti non abbia individuato un assessore che potesse rappresentare il nostro territorio. Vantiamo donne e uomini eccellenti che avrebbero potuto portare il contributo della provincia di Frosinone nella giunta regionale del Lazio. Mi rammarico per questa scelta che però mi sprona a rappresentare con maggior vigore il nostro territorio nel consiglio regionale. Al presidente Zingaretti e alla Giunta i miei migliori auguri per un lavoro serio e proficuo”.

20 marzo 2013 0

Si ribalta a Pontecorvo un camion del service di Ramazzotti, concerto a Caserta salvo per un soffio – IL VIDEO

Di redazione

Il concerto di Eros Ramazzotti previsto per domani a Caserta ha rischiato di saltare a causa di un incidente stradale avvenuto questa mattina sul tratto di autostrada Roma Napoli nel territorio di Pontecorvo. Poco dopo le sette, il convoglio di tir che trasportava le attrezzature necessarie per il concerto, dal palco alle amplificazioni, fino agli strumenti dei musicisti, aveva superato il casello di Pontecorvo quando lo scoppio di un pneumatico di uno dei camion, ne ha provocato l’uscita di strada. Il mezzo si é ribaltato su un fianco e il conducente é rimasto incastrato nell’abitacolo. A liberarla sono stati i vigili del fuoco di Cassino che lo hanno affidato ai sanitari per L’immediato trasporto in ospedale. Le sue condizioni non sono gravi. Per evitare ulteriori ritardi che avrebbero compromesso la data di domani del concerto, le casse acustiche trasportate dal mezzo incide tato, sono state caricate sugli altri camion che hanno ripreso la marcia dopo qualche ora, scongiurando il rinvio del concerto. Er. amedei Fotoservizio Antonio Nardelli

20 marzo 2013 0

Rubano un ciclomotore, ma incappano nei carabinieri, denunciati due giovani rumeni

Di redazionecassino1

Due rumeni sono stati denunciati in stato di libertà, con l’accusa di ricettazione, dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Lanciano. I militari, ieri pomeriggio, stavano svolgendo un posto di controllo alla circolazione stradale nel comune di Mozzagrogna (CH) quando hanno intimato l’alt ai giovani che sopraggiungevano a bordo di un ciclomotore “TYPHOON. I due, un 15enne ed un 21enne, entrambi residenti a Lanciano, sono apparsi visibilmente preoccupati a tal punto da insospettire i carabinieri che, dopo aver fatto accertamenti sulla provenienza del ciclomotore, hanno scoperto che era stato rubato lo scorso 5 Marzo ad una studentessa di Pescara. Per i due rumeni è scattata quindi una denuncia per ricettazione mentre il motorino è stato sequestrato e affidato, in custodia giudiziale, ad una ditta autorizzata del posto.

 

20 marzo 2013 3

Ruba dieci fusti di vernice da una ferramenta, arrestato pregiudicato 54enne

Di redazionecassino1

Un pregiudicato di Gissi (CH), ieri pomeriggio, è stato arrestato dai Carabinieri dopo aver rubato 10 fusti di vernice all’interno di una “colorificio” del posto. L’uomo, di 54 anni, dopo aver parcheggiato la sua Fiat Punto nelle vicinanze dell’ingresso del magazzino della ditta, si è introdotto all’interno e, senza che nessuno se ne accorgesse, ha caricato i bidoni di vernice nella sua macchina. Solo mentre si allontanavano con l’auto il personale del colorificio si è accorto della presenza del malvivente e del furto appena subito. Immediatamente sono stati avvertiti i Carabinieri della Stazione di Gissi che, in breve tempo, hanno avviato le ricerche della Fiat Punto riuscendo a rintracciare l’auto e il suo proprietario, poco più tardi, nel centro abitato del paese. Fermato dai Carabinieri, l’uomo aveva ancora parte della refurtiva nella macchina. Arrestato con l’accusa di furto aggravato il 54enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari. La refurtiva, del valore di circa 500 euro, è stata completamente recuperata dai militari e restituita, successivamente, al colorificio.

20 marzo 2013 0

Furto sacrilego alla chiesa “Madonna delle Grazie”, spariti una corona ed un pugnale in argento

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Stazione di San Vito Chietino, coadiuvati dal personale del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, hanno avviato delle indagini per cercare di individuare i responsabili di un furto avvenuto, presumibilmente tra venerdì e domenica dello scorso week end, all’interno della chiesa della “Madonna delle Grazie”. Stando ad i primi accertamenti effettuati dagli uomini dell’Arma, i malviventi sarebbero entrati all’interno della chiesa presumibilmente durante l’orario di apertura ai fedeli, riuscendo ad impossessarsi di una corona ed un pugnaletto d’argento posti sulla statua della “Madonna Addolorata”.