Estorsione per far fronte ai debiti. Imprenditore in manette a Cassino

16 marzo 2013 0 Di redazione

Con lettere minatorie ha tentato di estorcere soldi ad un imprenditore per poter sanare, così il disastroso bilancio della sua ditta. A finire in manette, questa mattina a Cassino, è un 69enne del posto indagato per estorsione continuata. L’uomo ha preso di mira un noto imprenditore di Cassino a cui inviava lettere con le quali minacciava di arrecare danni all’azienda ma anche alla famiglia se non avesse pagato la somma di 25 mila euro. L’imprenditore ha denunciato il fatto ai carabinieri che hanno iniziato ad indagare ma soprattutto hanno preparato la trappola alla consegna del denaro avvenuta questa mattina in una località di Pignataro Interamna. I militari hanno aspettato che il 69enne prelevasse il danaro ed è styato fermato e arrestato. Ai militari l’uomo ha dichiarato di aver organizzato l’estorsione a causa della grave difficoltà economica dovuta anche al fallimento della sua ditta. I soldi sono stati restituiti al proprietario.