Arrestato dai Carabinieri per il furto di tre hard-disk, 19enne evade dai domiciliari per andare a scuola

4 marzo 2013 0 Di redazionecassino1

Questa mattina è uscito di casa per recarsi a scuola malgrado si trovasse agli arresti domiciliari a seguito del suo arresto avvenuto, sabato scorso, nel centro commerciale “IPERCOOP D’ABRUZZO”. Protagonista della vicenda è uno studente di 19 anni di Ari (CH), con alcuni precedenti penali, che due giorni fa era stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Sambuceto con l’accusa di furto aggravato. Il giovane, sabato scorso, all’ora di pranzo, era stato fermato all’interno del centro commerciale di San Giovanni Teatino subito dopo essersi impossessato di tre hard disk esterni per computer. Ad avvertire i carabinieri erano stati gli addetti alla sicurezza dell’IPERCOOP D’ABRUZZO che lo avevano bloccato con la refurtiva, alla quale erano state staccate le placche antitaccheggio, prima che riuscisse a guadagnare l’uscita. Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il giovane era stato posto agli arresti domiciliari e questa mattina sarebbe stato processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Chieti. Quando però i Carabinieri sono andati a prelevarlo nella sua abitazione lui non c’era perché era uscito per andare a scuola. Rintracciato nei pressi di Piazza San Giustino, a Chieti, lo studente è stato arrestato nuovamente ma questa volta con l’accusa di evasione.