Stalking tra pensionati in Abruzzo, 62enne denunciato

25 marzo 2013 0 Di redazione

Un pensionato di 62 anni è stato denunciato, con l’accusa di atti persecutori (“Stalking”), dai Carabinieri della Stazione di Bucchianico. L’uomo, di Pescara, non si era rassegnato alla fine della storia d’amore avuta con una signora di 59 anni del posto e aveva messo in atto una serie di comportamenti tali da creare un vero e proprio stato di paura nella donna, costringendola a rivolgersi ai Carabinieri per denunciarlo. La malcapitata ha raccontato agli uomini dell’Arma che la relazione con il pensionato, particolarmente geloso, era durata circa un anno e mezzo. L’uomo si era mostrato sempre molto possessivo e negli ultimi tempi aveva accentuato questo modo di comportarsi inducendola a interrompere ogni tipo di rapporto con lui. Da quel momento però il 62enne aveva iniziato a seguirla ed a tempestarla di telefonate, avvolte anche minacciose. In una circostanza la donna, come è stato accertato dai carabinieri, era stata seguita e dopo aver parcheggiato la sua macchina, l’uomo gliel’aveva graffiata. Per queste ragioni, ed altri episodi che avevano indotto nella donna un vero e proprio stato di paura, i Carabinieri di Bucchianico avevano richiesto nei confronti dell’uomo un provvedimento di ammonimento da parte del Questore di Chieti che però non aveva modificato la situazione. Il pensionato aveva continuato a seguire la sua ex compagna e a tempestarla di telefonate arrivando perfino ad aggredirla fisicamente. La malcapitata ormai esasperata decide quindi di rivolgersi nuovamente ai carabinieri che, questa volta, denunciano all’Autorità Giudiziaria il 62enne con l’accusa di atti persecutori (“Stalking”).