Tentano un furto in appartamento, bloccate dai carabinieri quattro giovani donne di etnia rom

11 marzo 2013 0 Di redazionecassino1

A seguito dei numerosi furti in appartamento – circa 20 dall’inizio dell’anno, 8 dei quali avvenuti mediante effrazione -, che sono stati perpetrati nel comune di Itri, avvertiti come un giustificato allarme sociale da parte di quella comunità, i Carabinieri della locale Stazione, hanno avviato, negli ultimi giorni, una serie di mirati servizi, organizzati sulla base dei dati in loro possesso, scrupolosamente analizzati.

Grazie a tale straordinario impegno di controllo del territorio, i risultati non sono tardati a venire. La notte scorsa, infatti, sono caduti nella rete tre donne serbe di etnia rom, tutte gravate da precedenti specifici, una delle quali ancora minorenne, colte mentre, con arnesi atti allo scasso, tentavano di introdursi in un appartamento. Bloccate immediatamente, unitamente a una quarta donna minorenne e non imputabile perché minore degli anni 14, venivano dunque arrestate per “tentato furto aggravato in concorso”. La successiva perquisizione personale consentiva rinvenire e sequestrare vari attrezzi atti all’effrazione.

Le indagini proseguono, finalizzate a fare piena luce sui recenti furti portati a termine con le stesse modalità, non escludendosi che ad agire possa essere stata sempre la stessa banda.

Le due maggiorenni sono state trattenute presso le camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo, fissato per la mattinata odierna, la minore imputabile è stata accompagnata presso il Centro di Prima Accoglienza di Roma, mentre quella non imputabile è stata affidata ai genitori.

Le due maggiorenni si  identificano in:

–      ITALO Monika, 24enne serba, in atto già sottoposta alla misura alternativa della detenzione domiciliare in Castelvolturno (CE), arrestata anche per evasione;

–      MARINKOVIC Sanela, 21enne serba.