Giorno: 5 aprile 2013

5 aprile 2013 0

Rifiuti da Roma, i camion entrano nello stabilimento Saf ma lunedì grande manifestazione

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I camion dei rifiuti bloccati dai manifestanti davanti ai cancelli dello stabilimento Saf di Colfelice sono potuti entrare nel primo pomeriggio solo dopo una estenuante trattativa con le forze dell’ordine. Innanzitutto l’autorizzazione ad una manifestazione per lunedí durante l’assemblea dei soci della Saf, cioé i sindaci del territorio, a cui saranno invitati anche i parlamentari e consiglieri regionali eletti nella provincia di Frosinone. Per lunedì, assicurano dai comitati di protesta, arriveranno migliaia di persone per dire no ai rifiuti provenienti dalla Capitale.

Foto Antonio Nardelli

5 aprile 2013 0

Convegno all’ospedale di Ceccano su “La scoperta di una nuova ghiandola endocrina: l’osso”

Di redazionecassino1

Un nucleo di esperti italiani e stranieri  terrà domani a Ceccano, con inizio alle ore 9.00, un importante Convegno dal Tema “La scoperta di una nuova ghiandola endocrina: l’osso”.

L’evento ha lo scopo di fare il punto su un argomento di nuova acquisizione sotto il profilo scientifico: il ruolo dell’osso come ghiandola in grado di produrre ormoni. Dalle  prime evidenze alle successive ricerche si è visto che  una proteina prodotta dagli osteoblasti (osteocalcina) è in grado di regolare la funzionalità pancreatica e che esiste una  interconnessione ben definita che regola il metabolismo osseo con quello glucidico e ipofisario. Non è un caso infatti che i soggetti diabetici soffrano di un rischio maggiore di fratture.

Tra i relatori emergono il Prof. Roberto Civitelli  della Washington University in St. Louis, Presidente  dell’American Society of Bone and Mineral Diseases ( la maggiore organizzazione al mondo che si occupa di ricerca sul metabolismo osseo), la Prof.ssa Ann Schwartz della University of California,  la prima ad aver descritto il ruolo del diabete sulla fragilità ossea.

Il Convegno è organizzato e presieduto dal Prof. Paolo Pozzilli, Ordinario di Endocrinologia dell’Università Campus Biomedico e dal Prof Andrea Lenzi, Direttore del Dipartimento di Endocrinologia della Sapienza e Presidente del Comitato Universitario Nazionale.

<< Come è noto nel Presidio di Ceccano – spiega Narciso Mostarda, Direttore della S.C. Servizi Socio Sanitari della Asl – opera una qualificata equipe dell’Università Campus Biomedico di Roma, diretta dal Prof. Pozzilli, che, a seguito di un Protocollo operativo con la nostra Azienda, sta sviluppando un percorso assistenziale di alto livello contestualmente ad un progetto di ricerca molto avanzato sui complessi meccanismi endocrino-metabolici >> .

5 aprile 2013 0

Aveva simulato una rapina, ma finisce ai domiciliari per ‘peculato aggravato’ ex maresciallo della Polizia Locale

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per il reato di “peculato aggravato dalla continuazione”, nei confronti di FERRAZZANO Francesco, classe 1946 di Villa Literno, all’epoca dei fatti Maresciallo della Polizia Municipale in servizio presso il comune di Villa Literno, attualmente pensionato. L’attività di indagine, condotta dai militari della Stazione di Villa Literno, coordinati dal Sostituto Procuratore Dott. Gennaro DAMIANO, è stata avviata nel giugno 2012 a seguito della denuncia presentata dallo stesso FERRAZZANO, per una rapina commessa ai suoi danni, nel corso della quale un ignoto malfattore gli avrebbe asportato, presso la sua abitazione, la somma di euro 51.600 in contanti. Le investigazioni hanno permesso di accertare, mediante l’escussione di persone informate sui fatti, che il FERRAZZANO aveva simulato la predetta rapina e si era appropriato indebitamente della somma in contanti, provento della riscossione di effetti cambiali appartenenti al comune di Villa Literno.

5 aprile 2013 0

Inps: Cassa integrazione a marzo 2013 -2,8% rispetto a marzo 2012

Di redazionecassino1

 Nel mese di marzo 2013 sono state autorizzate 97,0 milioni di ore di cassa integrazione guadagni (CIG). Rispetto a marzo 2012, quando furono autorizzate 99,7 milioni di ore, si registra una diminuzione del 2,8%. Complessivamente, nei primi 3 mesi dell’anno si è giunti a quota 265,0 milioni, contro i 236,7 milioni del 2012 (+11,98%).

Il dato dei primi 3 mesi del 2013 confrontato con quello all’anno precedente risente del rallentamento delle autorizzazioni per gli interventi in deroga (CIGD), dovuto alla chiusura del gestione relativa al quadriennio 2009-2012 entro il 31 marzo 2013.

Rispetto al dato tendenziale, quello congiunturale rispetta l’andamento degli ultimi anni, che vede in marzo la cassa integrazione aumentare rispetto al mese precedente: l‘incremento nel 2013 è stato del 22,4% (97,0 milioni di ore a marzo contro 79,2 milioni a febbraio).

Passando al dettaglio per tipologia di prestazione, gli interventi ordinari (CIGO) di marzo risultano aumentati del 5,0% rispetto a febbraio, essendo passati da 32,3 a 34,0 milioni di ore. Rispetto al marzo del 2012, quando le ore autorizzate erano state 28,4 milioni, l’aumento è del 19,8%. L’incremento è attribuibile in larga misura alle autorizzazioni riguardanti il settore industria, aumentate del 24,4% rispetto ad un anno fa, mentre più contenuto, rispetto a marzo 2012, è l’andamento delle richieste relativo al settore edile (+6,8%).

Gli interventi straordinari (CIGS) di marzo ammontano a 43,1 milioni di ore, con un aumento dell’11,1% rispetto a febbraio, mentre rispetto al marzo 2012 (33,7 milioni) si registra un più sensibile incremento (+27,8%).

Per quanto riguarda gli interventi in deroga (CIGD), i 19,9 milioni di ore autorizzate nel mese di marzo 2013, rispetto agli 8 milioni di febbraio 2013, attestano un forte aumento, pari al 147,1%, anche a fronte della forte contrazione di autorizzazioni registrata nel mese di febbraio. Registrano invece un decremento pari al -47,1% se si raffrontano con il mese di marzo 2012, quando le ore autorizzate furono 37,6 milioni. Ma è il caso di ribadire quanto anticipato: il calo delle autorizzazioni non indica un calo delle richieste, ma solo delle risorse utilizzabili.

Riguardo alle misure di sostegno a coloro che perdono il lavoro, ricordiamo che dal mese di gennaio 2013 sono entrate in vigore le nuove prestazioni per la disoccupazione involontaria, ASpI e mini ASpI. Le domande che si riferiscono ai licenziamenti avvenuti entro il 31 dicembre 2012 continuano ad essere classificate come disoccupazione ordinaria, mentre per i licenziamenti avvenuti dopo il 31 dicembre 2012 le domande sono classificate come ASpI e mini ASpI.

A febbraio 2013 (ultimo dato disponibile) sono state presentate 66.505 domande di ASpI e 7.950 domande di mini ASpI. Nello stesso mese sono state inoltrate 13.641 domande di disoccupazione (furono 92.623 a febbraio 2012) e 13.504 domande di mobilità (10.920 domande a febbraio 2012).

Mettendo insieme le domande di disoccupazione ordinaria a quelle di ASpI e mini ASpI si ottiene un totale per il mese di febbraio 2013 di 88.096 domande, numero che fotografa una diminuzione del -2,86% rispetto a febbraio 2012.

5 aprile 2013 0

CNU Cassino 2013: Edizione Internazionale per la partecipazione di atleti russi

Di redazionecassino1

Una edizione da primato. La 67^ dei Campionati Nazionali Universitari, in programma a Cassino dal 16 al 26 maggio prossimi, per la prima volta nella storia, assumerà una caratura internazionale. A sottolineare l’internazionalizzazione dell’evento: la presenza di una delegazione di venti persone, tra studenti universitari, allenatori e accompagnatori, dell’Ateneo Pedagogico di Mosca. Una scelta, quella di estendere la partecipazione a un gruppo di studenti stranieri, che dà alla manifestazione una dimensione mondiale. L’idea di ‘aprire’ a giovani atleti stranieri nasce per caso, qualche mese fa. Da una visita istituzionale che il rettore dell’Università Pedagogica di Mosca, Prof. Alexander Kutuzov, fa alla nostra università e al rettore Attaianese. Un incontro per far conoscere e mettere a confronto le due realtà accademiche. Un’occasione per avviare progetti di collaborazione insieme. Le intenzioni originarie, però, passano in secondo piano, quando il rettore russo apprende dalla voce del collega Attaianese che l’università di Cassino e del Lazio Meridionale si sta preparando a vivere un evento importante: i Campionati Nazionali Universitari, massima rassegna dello sport accademico nazionale. Musica per le orecchie del numero uno dell’Ateneo di Mosca. Chiede informazioni. Si documenta su tutto. Poi, alla fine, lancia la sua proposta: “Possiamo partecipare anche noi ai Campionati?” A una simile domanda, Attaianese rimane esterrefatto. In verità, al di là degli aspetti burocratici,  problema che si è posto immediatamente, il pensiero del rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale è andato subito all’aspetto prettamente sportivo. Avrà pensato: “I giovani russi sono fortissimi. Gareggiare con loro non sarà facile”. Superata la sorpresa iniziale, Attaianese si è fatto portavoce della richiesta nei confronti del Cusi. Per la prima volta nella storia della rassegna una delegazione universitaria straniera chiedeva di porter partecipare ai Cnu. Detto e fatto. Accolta la richiesta, i giovani studenti dell’università di Mosca arriveranno a Cassino. La loro presenza conferirà all’evento una risonanza internazionale. La città di Cassino e l’Università avranno una vetrina prestigiosa, che conferma il ruolo fondamentale da sempre svolto a livello mondiale, nel corso della storia, dal territorio del Lazio Meridionale. E, intanto, in Russia si susseguono gli allenamenti degli atleti in vista delle gare di Cassino. Queste le discipline sportive in cui gareggeranno gli studenti dell’Università Pedagogica di Mosca: lotta, mini calcio, tennistavolo.

5 aprile 2013 0

Basket: Virtus TSB adesso è il tuo momento! Con la Smit la possibilità di conquistare la promozione

Di redazionecassino1

Dopo la sosta pasquale torna in campo la serie D di basket, con la terzultima giornata di campionato. Nel girone A le due contendenti per la vittoria del torneo, saranno entrambe impegnate in trasferte piuttosto complicate. La Virtus Terra di San Benedetto Cassino sarà di scena a San Cesareo, mentre la N.B. Sora 2000 se la vedrà con il Basket Cavese.

A giudicare dalla classifica, sembrerebbe il match dei sorani quello più difficile. Il Basket Cavese occupa, infatti, il quarto posto in classifica a pari merito con la Libertas e qualche settimana fa sconfisse la capolista Virtus. Oggi la situazione si è ribaltata e potrebbe essere proprio quest’ultima ad approfittarne. Con un passo falso del Sora, la squadra di coach Vettese andrebbe a +6 con due partite ancora da giocare e, dunque, raggiungerebbe la tanto agognata promozione.

Lasciando da parte i calcoli, la Virtus dovrà giocare questa gara come se fosse una finale. Dopo la vittoria ottenuta con la Lazio, il morale è tornato alto in casa rossoblu e, quindi, ci sono tutti i presupposti per una serata vincente. La sosta, inoltre, ha dato la possibilità ai vari Lo Tufo, Gonzalez e D’Acunto di recuperare dagli infortuni muscolari che li hanno tormentati nell’ultimo mese e, sebbene ancora non al 100% della condizione, daranno nuova linfa al gioco della squadra che era sembrato un po’ in affanno negli ultimi tempi. Considerando l’ottimo stato di forma della Smit San Cesareo, che è reduce da due vittorie consecutive contro Anzio e Collefiorito, la pausa del campionato è giunta nel momento migliore.

All’andata la Virtus si impose con il punteggio di 78-72, al termine di una partita combattuta fino agli ultimi istanti di gioco. Ora l’unico obiettivo deve essere quello di chiudere al più presto un campionato il cui esito è sembrato a tutti già scritto con netto anticipo. D’altronde i numeri parlano chiaro: 21 vittorie su 23 partite, 1922 punti segnati, con una media di 83 a partita. Nessuno può neanche lontanamente avvicinarsi a questi numeri. E adesso è giunto il tempo di scrivere la storia.

La partita di sabato, ore 18, sarà arbitrata dalla coppia romana composta da Federico Maria Ciolli e Luigi Spinello.

 

5 aprile 2013 0

Denunciata dall’Aidaa, la velina di “striscia” indagata a Novara per l’uccisione del suo cane

Di redazione

Giulia Calcaterra la velina di Striscia la Notizia denunciata dal presidente nazionale dell’ Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA Lorenzo Croce nello scorso mese di settembre in quanto accusata di aver ucciso (o permesso l’uccisione) del proprio cane risulterebbe iscritta nel registro dgli indagati dalla procura di Novara. é quanto si apprende da una nota stampa redatta dalal stessa associazione Aidaa che riceviamo e pubblichiamo. “A sei mesi dalla presentazione della denuncia la Procura della Repubblica del Tribunale Penale di Novara ha deciso di aprire un fascicolo di inchiesta per fare luce su questa vicenda affidando la medesima inchiesta al sostituto procuratore Olimpia Bossi che ha affidato agli uffici della Polizia Giudiziaria interni alla procura lo svolgimento delle indagini per le quali sarà sentito il presidente nazionale AIDAA Lorenzo Croce che sarà ascoltato martedi 9 aprile alle ore 14.30 direttamente nella procura in via Brusati a Novara. Il presidente Croce nel corso dell’incontro fornirà tutte le informazioni in suo possesso comprese quelle acquisite recentemente al fine di fare chiarezza sulle reali motivazioni della morte del cane di Giulia Calcaterra che sull’accaduto ha cambiato tre versioni dicendo dapprima che il cane era stato adottato, successivamente la Calcaterra sostenne di aver dovuto far sopprire il cane in quanto aggressivo, ed infine nella telefonata intercorsa con lo stesso Croce la velina sostenne che il cane era morto a causa di una inversione gastrica. Ora spetterà finalmente ai giudici fare chiarezza definitiva sulla vicenda e decidere se rinviare a giudizio (come chiede AIDAA) o meno la velina o altre persone con l’accusa di maltrattamento di animali ai sensi dell’articolo 544 ter del codice penale. Croce inoltre citerà come testimoni diversi personaggi famosi del mondo dello spettacolo che in qualche modo sono entrati in questa vicenda chiedendo alla procura di verificare anche le loro posizioni”.

5 aprile 2013 0

“L’eroe Cassinate” torna in città, la soddisfazione di Fardelli

Di redazione

Mancano poco più di dieci giorni all’arrivo a Cassino dell’esemplare originale dell’Eroe di Cassino, la statua risalente al I sec. a C e conservata nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Esprime grande soddisfazione per l’evento il consigliere regionale Marino Fardelli il quale già un anno fa, in occasione dei campionati universitari sportivi “Messina 2012” suggerì al rettore dell’Università di Cassino Ciro Attanaiese l’idea di riportare in città la scultura. “E’ una grande soddisfazione per la città di Cassino riavere, anche se solo per un anno, una scultura di così grande valore. Così come avevo suggerito un anno fa a Tindari in occasione dei Cnu di Messina al Rettore, il ritorno della scultura a Cassino, costituisce un motivo di grande orgoglio per la storia e per la cultura della città” ha detto Marino Fardelli. “Un vivo ringraziamento al Rettore Ciro Attanaiese che si è impegnato per la riuscita del trasferimento della statua e agli organizzatori dei Cnu di Cassino, ormai prossimi, professoressa Zanon e professor Calce”. La statua che arriverà a Cassino il 16 aprile, sarà esposta presso il Museo Archelogico di Cassino. “Una grande sinergia tra Università e città ha prodotto un risultato eccellente. Un lustro per Cassino e per il museo, diretto dall’architetto Silvano Tanzilli che tra pochi giorni potrà contare su un’altra grande opera per attrarre turisti e scolaresche”.

5 aprile 2013 0

Basket: BPF Basket Cassino ospita i ‘Pirati’ cagliaritani

Di redazionecassino1

Ora l’imperativo categorico è quello di non fermarsi.  Dopo la convincente e  vittoriosa trasferta romana a domicilio della Tiber, e dopo la sosta pasquale, Canzano e compagni nell’insolito orario delle  15.30, domenica 7 aprile, nella casa di Via Appia, affronteranno una delle due formazioni cagliaritane del girone F della DNC, Su Stentu Pirates Cagliari.  La gara per il Basket Cassino, sulla carta, è di vitale importanza, una tappa delicata per consolidare, anzi migliorare, l’attuale posizione di classifica sempre in prospettiva play-off. Nei duri allenamenti che si sono susseguiti dopo la trasferta della Tiber, coach Porfidia ha spremuto ben bene i suoi ragazzi cercando di tenerli sempre in tiro e mentalmente pronti ad affrontare lo sprint finale che prevede ancora 4 gare prima della lotteria play-off. Cagliari in casa, poi doppia trasferta a Palestrina ed Eurobasket prima della chiusura sabato 27 aprile in casa contro la forte Luiss. Tre dirette concorrenti per le prime quattro posizioni della classifica, una lotteria da affrontare a viso aperto, consci comunque, della propria forza e determinazione, e della classe pura di atleti come Liburdi, Tomasiello, Guida, Canzano, Confessore e Violo, capaci in ogni gara di esaltarsi e fungere da traino per tutto il roster cassinate completato da giovani di belle speranze.

 La formazione isolana del coach Sassaro, prima avversaria, è reduce dalla sconfitta nell’ultimo turno nel derby casalingo contro l’Olimpia; ha 14 punti in classifica, frutto di 7 vittorie e 14 sconfitte sulle 21 disputate. Il suo ruolino di marcia dopo una partenza bruciante, tre vittorie su altrettante gare, registra 5 vittorie e 6 sconfitte in casa, e 2 vinte e 8 perse in trasferta.  I sardi hanno segnato 1328 punti subendone 1424 con una differenza negativa di 96 punti. Nelle vittorie casalinghe spiccano quelle ottenute contro Marino e Aprilia e il blitz vincente a domicilio della Luiss. Il roster si compone di elementi  giovani ma di provata esperienza, i più temibili sono Piano e Villani (201 punti) entrambi del 1987, ed ancora Alessandro  Chessa autentico trascinatore (233 punti, 114 rimbalzi e 65 palle recuperate). Graviano (152 punti e 12 assist), Musiu (16 stoppate) e Angius pivot, alto 200 cm (103 rimbalzi) giocatori esperti e affidabili, e ancora Biggio, Locci, Cuccu, Passaretti e i due Melis Edoardo e Davide.

Nella gara di andata Cassino ottenne una brillante vittoria esterna, 58-65 dopo una gara sempre molto tirata e vinta con un perentorio ultimo quarto: Confessore, Canzano e Guida chiusero la gara con 15 punti personali seguiti da Violo fermo a 12. Per i padroni di casa; Chessa, Musiu e Biggio tutti e tre con 10 punti personali.

La 23^ di campionato dovrà confermare il buon momento dei ragazzi cassinati sempre più convinti della loro forza e compattezza, ma l’attenzione dovrà essere massima in quanto tutte le partite, comprese quelle sulla carta facili, sono difficili in un campionato così equilibrato in cui sono vietate gare affrontate sottotono,  al resto penserà il pubblico del nostro palazzetto che non farà mancare il proprio sostegno alla squadra. Palla a due nell’insolito orario delle 15.30 domenica 7 aprile 2013, arbitri pugliesi per l’incontro, Salvatore Di Benedetto di Barletta e Pierluigi Marzo di Lecce

5 aprile 2013 0

Aquino Elezioni comunali: il candidato sindaco Libero Mazzaroppi inaugura sabato la sede elettorale

Di redazionecassino1

Parte di slancio la campagna elettorale della lista Aquino nel cuore guidata dal candidato a Sindaco Libero Mazzaroppi.Sabato alle ore 18.00 in Piazza Municipio (dietro al Palazzo Comunale) alla presenza di numerose personalità politiche del frusinate verrà inaugurata la sede del Comitato Elettorale. Si tratta della sede principale in quanto sono stati individuati anche altri punti secondari in varie zone della Città. Un locale molto caldo ed accogliente che consentirà di ricreare lo spirito di festa, di coesione e di incontro che ha suscitato tanta emozione durante lo svolgimento delle scorse amministrative tra i candidati, le famiglie, i sostenitori ed i cittadini.

La sede rimarrà aperta ininterrottamente e permetterà un contatto costante con il Candidato a Sindaco e la sua lista e sarà un punto di riferimento per organizzare riunioni ed eventi.Come è noto, da lunghissimo tempo Aquino nel cuore, Aquino Città futura di Marco Iadecola, i Moderati per Aquino, il Partito democratico, l’UdC varie associazioni, rappresentanti di comitati  e numerosi cittadini hanno deciso di intraprendere un cammino ed un percorso amministrativo comune, a sostegno di Libero Mazzaroppi, per le ormai vicinissime elezioni comunali.L’alternativa all’amministrazione Grincia assume, ogni giorno di più, organizzazione e concretezza. Ieri abbiamo costruito un qualcosa di importante che presto ci consentirà di liberare il futuro della gente di Aquino – ha dichiarato il Candidato a Sindaco Libero Mazzaroppi. Siamo motivati, coesi e pronti ad affrontare una lunga stagione di governo che, sono certo, lascerà un segno indelebile improntato alla crescita, allo sviluppo ed alla rinascita della nostra Città relegata agli ultimi posti delle classifiche dei tassi di crescita.

Continueremo, come abbiamo sempre fatto, senza sosta a lavorare per i cittadini di Aquino e saremo sempre al loro fianco.

Abbiamo un sito internet e siamo presenti sui social network allo scopo di informare costantemente i concittadini delle attività e gli eventi che si susseguiranno nel corso della campagna elettorale.

Una sede meravigliosa ed un comitato organizzativo e gestionale composto da persone straordinarie ed aperto a tutti per supportare i candidati nei 50 giorni che ci dividono dalla vittoria.