Giorno: 8 aprile 2013

8 aprile 2013 0

Rinvenuti, dai carabinieri, in un capannone abbandonato oltre 4 chili di marijuana

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nell’ambito di una pressante attività di prevenzione e contrasto all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti, attuata nell’ultimo fine settimana dal Comando Compagnia Carabinieri di Anagni attraverso numerose perquisizioni domiciliari e personali, i militari della Stazione di Ferentino, nelle prime ore della giornata odierna, rinvenivano all’interno di un capannone abbandonato sito nella zona della locale Stazione Ferroviaria circa 4 kg. di marijuana confezionati e pronti per essere piazzati sul mercato locale. La sostanza stupefacente, occultata all’interno di un borsone, veniva posta sotto sequestro. Sono in corso accertamenti al fine di risalire all’identità dei responsabili.

8 aprile 2013 0

L’Arma dei Carabinieri per la ‘Cultura della legalità’ oggi nelle scuole di Morolo e Sgurgola

Di redazionecassino1

 Nella giornata odierna, la Compagnia Carabinieri di Anagni, con la visita degli ultimi 40 alunni delle Scuole Medie di Morolo e Sgurgola, accompagnati dai rispettivi insegnati, ha concluso il ciclo degli incontri degli studenti (inserito nel protocollo d’intesa tra l’Arma dei Carabinieri ed il Ministero dell’Istruzione denominato “Contributi dell’Arma dei Carabinieri alla formazione della cultura della legalità”), che ha portato in visita presso quel Comando oltre 500 studenti e circa 50 docenti.

 Durante gli incontri, che hanno sempre suscitato molto interesse, ai giovani visitatori sono state mostrate le apparecchiature in dotazione all’Arma, giornalmente impiegate nel servizio istituzionale. Nell’occasione sono stati toccati i temi tipici della “cultura della legalità” quali i danni derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti e dell’alcool, il rispetto del Codice della Strada e il corretto uso di internet.

Continueranno invece, sino al prossimo mese di maggio, le conferenze tenute da personale dell’Arma presso gli Istituti Scolastici delle Scuole Medie e Superiori.

 

 

8 aprile 2013 0

Multiservizi: nessuna proroga senza risorse finanziarie

Di redazionecassino1

L’amministrazione comunale, pur dopo la definizione del percorso di affidamento dei servizi alle cooperative sociali, con riassunzione dei lavoratori della Multiservizi, ha accolto  la richiesta di prorogare fino al 15 di aprile il contratto di servizio, che lega la società in house al Comune di Frosinone.

Purtroppo, però,le opposizioni consiliari, che sono state in maggioranza per ben 14 anni, giocando sulla definizione della vertenza dei lavoratori, sembrano che siano arrivate in città solo da qualche ora, sbarcando dalla Luna.

L’amministrazione ribadisce che, in assenza del ripianamento dei debiti della Multiservizi non potrebbe partire neppure la Servizi Strumentali, che erediterebbe necessariamente crediti (assai pochi) e debiti (esorbitanti) delle precedenti gestioni, minando alla radice ogni possibilità di sopravvivenza di qualsiasi iniziativa imprenditoriale. Aderire alla soluzione delle cooperative sociali è, quindi, l’unica soluzione ad oggi praticabile da parte di quei lavoratori che vogliono continuare a prestare attività in favore dell’ente comunale, dopo il fallimento dell’esperienza e degli affabulatori della Multiservizi.

Il 16 aprile, dunque, in mancanza di percorsi alternativi e concreti, l’amministrazione comunale procederà con lo strumento delle cooperative sociali di tipo B, alle quali i lavoratori, se vorranno, potranno aderire con le relative assunzioni.

 

I gruppi consiliari di Pdl, Lista per Ottaviani Sindaco, Nuova Realtà, Città Nuove con Te e Lista per Frosinone

 

8 aprile 2013 0

Un tavolo tecnico per restituire voce alla Provincia. Daniela Bianchi “La Regione ci darà ascolto”

Di redazionecassino1

“ La Provincia di Frosinone sarà protagonista delle decisioni che coinvolgono il territorio in materia di emergenza rifiuti con l’apertura, il 15 aprile, di un tavolo regionale permanente. Entro il 30 giungo dal tavolo dovrà uscire una proposta autorevole, rappresentativa e concreta per un nuovo Piano Rifiuti Regionale all’interno di una nuova programmazione. Intanto, fino al 15 aprile, i manifestanti non si opporranno all’ingresso dei camion da Roma pur presidiando il sito, in attesa della visita garantita dall’assessore regionale Michele Civita si è impegnato a verificare di persona”.

Questo l’esito della riunione di questa mattina (ieri ndr) presso la Saf di Colfelice dalle parole di Daniela Bianchi. Il consigliere regionale era presente all’incontro e ha lavorato in tempo reale con l’assessore regionale Michele Civita e con il neodeputato Nazzareno Pilozzi per definire tempi e modi del tavolo tecnico. Luca Frusone, deputato del “Movimento 5 Stelle, presente all’incontro, ha condiviso l’approccio della Regione e, con spirito costruttivo, ha manifestato la propria disponibilità a successivi confronti.

“ Abbiamo la grande occasione, mai avuta prima, di portare a Roma una sintesi forte tra tutte le posizioni uscite dall’incontro in Saf. – prosegue il consigliere regionale –   Sindaci, associazioni ambientaliste e rappresentanti istituzionali locali potranno finalmente avere una voce lì dove vengono prese le decisioni. Per questo ho chiesto e ottenuto dalla Regione l’apertura di un tavolo tecnico permanente che da lunedì 15 aprile avrà due compiti: quello di valutare e gestire tutti gli elementi dell’attuale emergenza e soprattutto studiare in ottica sistemica, insieme agli enti locali,  una soluzione a lungo termine alla gestione dei rifiuti-.

La proposta del consigliere Bianchi è stata accolta con favore dagli altri componenti del tavolo, anche dalle associazioni ambientaliste che, in attesa dell’incontro, si sono impegnate a non contravvenire all’ordinanza, pur mantenendo le proprie riserve – E’ importante gestire queste delicate giornate con il massimo della legalità e della trasparenza. – prosegue la Bianchi –  Grazie all’impegno dell’ing. Suppressa,  da domani la Saf pubblicherà sul proprio sito i dati giornalieri dell’impianto, compreso il numero e gli orari di arrivo dei camion da Roma. Oltre a questo  prosegue Bianchi è necessario costituire un comitato di controllo che vigili sul rispetto dell’ordinanza in modo che tutti i rifiuti trattati della Capitale tornino a Roma”.

“Tengo a sottolineare – chiude la Bianchi – che dalla corretta gestione della questione rifiuti dipende anche la proiezione del territorio verso gli obiettivi di sostenibilità che rappresentano la base per ogni ragionamento di sviluppo e di nuove progettualità legate a crescita economica e sociale dell’intera provincia di Frosinone”.

8 aprile 2013 0

Basket: BPF Basket Cassino affondata, 76-58, dai ‘Pirati’ cagliaritani

Di redazionecassino1

Convincente prestazione della formazione cassinate, che sul parquet amico, regola in maniera perentoria gli avversari cagliaritani, bissando il successo dell’andata. Servivano buone indicazioni che puntualmente sono arrivate, i ragazzi stanno bene ed ora giocano a meraviglia, le future, terribili trasferte, contro Palestrina ed Eurobasket, entrambe lontane dal proprio palazzetto e tutte e due fissate di sabato, dopo questa gara potranno essere affrontate con fiducia vista la fluidità negli schemi mostrata nella gara contro i pirati cagliaritani. Porfidia, coach del Cassino da respiro ai suoi ragazzi ruotando tutti gli uomini a disposizione in attesa di poter recuperare l’ultima pedina ancora ferma ai box, De Giorgio che molto probabilmente potrà essere a disposizioni già dalla prossima partita. Purrtoppo la gara contro Cagliari potrebbe lasciare degli strascichi visto che sia Canzano che Guida sono dovuti uscire per degli infortuni ancora da valutare dallo staff medico, avvenuti per il gioco molto duro messo in campo dagli avversari con l’approvazione della coppia arbitrale pugliese che non ha preso mai provvedimenti contro questa pratica, vedremo comunque gi sviluppi.

Bene tutto il roster padrone da subito della partita, Confessore ( 8 punti in 25 minuti con 12 rimbalzi), Canzano (12 punti) e Guida ( 11 punti in soli 23 minuti) ma su tutti oggi è brillata la stella di Mauro Liburdi tirato e concentrato come non mai, il gigante cassinate ha dato sfoggio di tutta la sua innata classe contribuendo in maniera determinante ad ottenere questa vittoria fondamentale, i numeri  sono impressionanti: per lui in 34 minuti di gioco registriamo 28 punti personali, 3 triple, 14 rimbalzi, 4 palle recuperate, un fallo fatto e ben 5 subiti con una valutazioni finale di 37, da applausi.

La gara parte subito con Confessore e Guida in panchina, subito precisi  al tiro i padroni di casa che vogliono  mettere in chiaro le cose: oggi a Cassino non si passa; dopo solo  minuti già + 9 per Cassino grazie ad una serie terrificante di Liburdi che segna 3 volte da due, una volta dalla lunetta e una dalla lunga distanza. Cagliari sembra stordita, solo Chessa da tre prova a reagire ma si capisce che sarà dura. Parziale che scivola senza ulteriori sussulti fino alla prima sirena che fissa il primo risultato 21-16.

Secondo quarto subito devastante, in senso positivo per Cassino le due triple di Canzano, la seconda addirittura dalla propria metà campo allo scadere dei 10 minti di gioco, scavano un solco incolmabile tra le due formazioni. Giuda da campione si incunea nelle maglie della difesa ospite gettando lo scompiglio segnano canestri al limite dell’impossibile, il coach ospite Sassaro prova con un paio di time-out a cambiare le cose ma il quarto è segnato, devastante il parziale 16-7 che porta il totale alla seconda sirena sul 37-23 lasciando poche speranze ai cagliaritani.

Terzo parziale con le due formazioni a sbagliare i primi possessi, Liburdi continua il suo show segnando con tutti i fondamentali, la sua tripla da il massimo vantaggio ai cassinati, Granata uno dei giovani a disposizione del coach campano Porfidia imita Mauro e gonfia la retina dalla distanza, bene così. Cagliari stenta a trovare il bandolo della matassa, si aggrappa alla tripla di Piano e le buone giocate di Villani ma nulla può contro questo Cassino che in scioltezza fissa il punteggio sul 57-38 alla terza sirena.

Ultimo quarto con Cassino distratto che fallisce i primi due attacchi facendo imbufalire il coach; Chessa due volte e Piano per un 0-6 inutile, Porfidia chiama il time out per svegliare i ragazzi, al rientro sul parquet sale l’agonismo in campo, i sardi giocano in maniera dura e Canzano ne subisce le conseguenze lasciando il campo per infortunio seguito più tardi anche da Guida che subisce un colpo al viso. Confessore segna il primo canestro per i suoi dopo oltre 180 secondi, Serafini lodevole per impegno e dedizione si batte come un leone segnando un canestro da due e  recuperando molti palloni, in successione le triple di Guida, Villani due volte; la seconda tripla riavvicina i sardi al Cassino -12 con tre minuti ancora da giocare, ma non basta! Tomasiello, Guida, Violo e Granata tranquillizzano tutti con ottime giocate che contribuiscono a fissare il punteggio sul 76-58 per Cassino, che bissa la vittoria dell’andata e fa ben sperare per lo scontro terribile contro Palestrina nel prossimo turno, gara assolutamente da vincere.

PARZIALI: 21-16, 16-7, 20-15, 19-20

TABELLINI:

BPF BASKET CASSINO: CONFESSORE 8, LEPORE 0, GRANATA 5, CANZANO 12, LIBURDI 28, VIOLO 6, CANDELARESI 0, TOMASIELLO 4, GUIDA 11, SERAFINI 2. COACH PORFIDIA

SU STENTU PIRATES CAGLIARI:GRAVIANO 9, BIGGIO 6, MUSIU 4, PIANO 7, VILLANI 13, CUCCU 4, ANGIUS 0, MELIS 0, PASSARETTI 6, CHESSA 9. COACH SASSARO

 

8 aprile 2013 0

Rifiuti dalla Capitale: Accolta la richiesta dei sindaci di un tavolo tecnico il 15 aprile alla Regione. Plauso dell’assessore Consales

Di redazionecassino1

Un timido spiraglio sembrerebbe aprirsi nella vicenda dei rifiuti in arrivo, da Roma, all’impianto Saf di Colfelice. Lunedì prossimo, 15 aprile, si terrà un tavolo tecnico in Regione Lazio con i sindaci dei comuni e i rappresentanti della Saf, questa la proposta avanzata dal neo consigliere regionale Daniela Bianchi.  “L’Amministrazione comunale di Cassino ha accolto con favore la proposta del neo consigliere regionale, Daniela Bianchi, che per lunedì 15 aprile ha accolto la richiesta dei sindaci per un tavolo tecnico, che avrà luogo in regione, tra una rappresentanza dei Comuni della provincia di Frosinoneed i rappresentanti della Saf, con il coinvolgimento delle associazioni e dei comitati presenti sul territorio.” A dichiararlo è l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, che questa mattina in qualità di delegato ha preso parte all’assemblea dei sindaci che si è tenuta a Colfelice in merito alla risoluzione dell’emergenza rifiuti di Roma. “Il tavolo – ha continuato Consales – avrà il compito di analizzare tutte le problematiche dell’emergenza rifiuti di Roma, nonché dare tempi certi a questo iter transitorio; per questo motivo il coinvolgimento delle associazioni servirà a rendere ancora più trasparente la gestione di questo percorso. Il tavolo, inoltre, si pone anche l’obiettivo di analizzare il ciclo integrato di rifiuti della nostra provincia, approfondendo il tema della diffusione e dell’incentivazione, anche e soprattutto economica, della raccolta differenziata nei comuni. Diverse saranno la osservazioni e le proposte che come Amministrazione intendiamo fare per migliorare il ciclo integrato dei rifiuti nel nostro territorio, a cominciare dal cambio di passo repentino che occorre attuare in merito alla raccolta differenziata ‘porta a porta’. Daremo voce anche a tutte le osservazioni che sono state fatte e che riguardano il potenziamento del termovalorizzatore di San Vittore, altro esempio di come la dotazione impiantistica del nostro territorio venga messa maggiormente a servizio dei rifiuti provenienti da altra regione piuttosto che a quelli della nostra provincia. Siamo certi che il nuovo assessore regionale ai rifiuti, Civita, sarà in grado di incentivare un nuovo processo virtuoso dei cittadini per la diffusione della raccolta differenziata nella nostra provincia.”

8 aprile 2013 0

Basket: La Virtus TSB Cassino batte, 53-64, S. Cesareo e si aggiudica il campionato

Di redazionecassino1

La BPC VIRTUS TSB CASSINO ha vinto il campionato regionale di Serie D 2012 – 2013 . Lo ha vinto con 2 giornate d’anticipo al termine di una splendida cavalcata sempre al comando del rating regionale . I virtussini hanno vinto anche sabato scorso in quel catino afoso di San cesareo di fronte ad un caloroso pubblico ed al termine di una combattutissima gara disputata con il coraggio dei forti. La conferma però della matematica certezza della vittoria è arrivata 24 ore dopo . Infatti la diretta inseguitrice , Sora , veniva sconfitta a Cave . Il vantaggio della Virtus , 6 lunghezze , diviene assolutamente incolmabile , dal momento che mancano 2 giornate al termine della regular season. La Virtus Cassino acquisisce così il diritto di disputare nella prossima annata agonistica 2013-2014 il campionato di Serie C2. Diritto acquisito sul campo , costruito in soli due anni dalla dirigenza virtussina . Un capolavoro dirigenziale , frutto di competenza , di lavoro assiduo e di programmazione .

Era un incontro particolarmente temuto quello dei castelli romani per  la Virtus Terra di San Benedetto . I cassinati infatti alla vigilia di questo match dovevano incontrare una squadra in grande salute , ma soprattutto estremamente temibile tra le mura amiche . Ed i fatti hanno dato ragione alle previsioni della vigilia . La banda Vettese archivia la pratica  con una vittoria ma al termine di un match molto ma molto tirato fino a pochi minuti dal termine  . Si deve infatti  sottolineare come nell’arco dei 40 minuti di gioco si sia visto un basket molto ragionato , perché gli uomini di Hassan  hanno dimostrato qualità e lo si poteva apprezzare  fin dalle prime battute di gioco . Il match scivolava via  punto a punto per i primi tre  tempi di gioco  ed ai tentativi di allungo dei virtussini (+ 4 massimo vantaggio)  replicavano con assoluta sistematicità Mancini e compagni .

La chiave dell’incontro nei primi due quarti  è stata senza dubbio nella buone difese , sia da un lato che dall’altro , oltre che  una sistematica presenza sotto le plance , da un lato di Maiuri e Rivetti che ben coadiuvavano un difficile avvio di Gonzalez , mentre sull’altro fronte Giuliano e Mancini si facevano rispettare. L’equilibrio era così sanzionato in modo irreversibile  . Buona pallacanestro, da godere per gli spettatori accorsi alla palestra di San Cesareo  , fatta di poca transizione ma di  ottimi giochi a difesa schierata , che tiene banco  in buona sostanza tutto il primo tempo .

Dal riposo lungo escono ancora due squadre che hanno intenzione di rivaleggiare senza indietreggiare di un solo passo , e lo scontro sportivo si fa altissimo nel terzo tempo. Entrambi i contendenti sanno a questo punto che qui si decidono le sorti del match e nelle file virtussine sale in cattedra Gonzalez , opportunamente stimolato da coach Vettese  (21  di valutazione , 12 punti , 4 su 4 da 2 ovvero, 10 rimbalzi ) che trascina i compagni verso la vittoria finale con repertorio di letture offensive sotto le plance che costringono i lunghi locali a caricarsi di infrazioni che risulteranno decisive a gioco lungo  . I rossoblu cassinati  venivano poi  sospinti da un incredibile ed impagabile D’Acunto ( 15 punti , 2/2  da tre punti  , 6 palle recuperate e 7 , ben 7 rimbalzi ) per tutto l’incontro  .

 Il momento dell’allungo decisivo però si concretizza soltanto nell’ultimo quarto di gioco a 3 minuti dal termine allorquando finalmente il “mago” , Simone. Lo Tufo ( 16 punti )  salta la pressione di una difesa alta ordinata da Hassan  nel tentativo di riaprire le sorti del match , e permette alla Virtus di allungare fino al  +8. Si va in porto a questo punto, Vettese alza il piede dall’acceleratore , spazio alle seconde linee (Evangelista  e Saltarelli  ) . LaVirtus di fronte ad un grande avversario vince e convince , prima della grande festa di venerdì prossimo al Soriano di Atina  .   Il pubblico rossoblù avrà modo di applaudire una grande squadra che ha vinto sul campo il campionato , guadagnandosi il rispetto di quanti l’hanno affrontata .

Ore 21.00 , del prossimo 12 aprile contro Sermoneta Basket , che la festa abbia inizio !!!

SMIT SAN CESAREO – BPC VIRTUS TSB CASSINO : 53 -64  

PARZIALI : 25-20 ; 15-15 ; 22 – 18 ; 29 – 22

VIRTUS TSB CASSINO : D’Acunto 15, D’Amore  2 , Lo Tufo 16 , Maiuri  7  , Rivetti 2 , Manzari , Gonzalez 12  , De Monaco 10 , Evangelista , Saltarelli   All. Vettese  ;  Ass. Coach Mastrangelo

MVP : D’ACUNTO 

 

8 aprile 2013 0

E’ morta Margaret Thatcher, la “Lady di ferro” si è spenta a 87 anni

Di redazionecassino1

L’ex primo ministro britannico Margaret Thatcher, soprannominata “la lady di ferro” per la fermezza con la quale ha guidato il Paese durante il suo mandato, è morta all’età di 87 anni.

L’ex premier è deceduta a Londra a seguito di un ictus. Lo riferisce il suo portavoce, Lord Bell: “E’ con grande tristezza che Mark e Carol Thatcher annunciano che la madre è morta”.

La regina ha appreso “con tristezza” la notizia della morte di Margaret Thatcher, riferisce un comunicato di Buckingham Palace.

E’ con grande dolore che apprendiamo la notizia della morte di Margaret Thatcher”. Ha detto il premier conservatore britannico David Cameron, “abbiamo perso un grande leader, un grande primo ministro, un grande cittadino britannico”.

8 aprile 2013 0

Aquino-Elezioni comunali: Inaugurato il comitato elettorale di Libero Mazzaroppi

Di redazionecassino1

Il via ufficiale è stato dato: è partita nel segno dell’ottimismo e dell’entusiasmo la nuova avventura della lista “Aquino nel cuore” che, alle prossime consultazioni elettorali per il rinnovo dell’amministrazione di Aquino, propone Libero Mazzaroppi come candidato sindaco.

Oltre 400 persone hanno voluto manifestare la loro vicinanza prendendo parte al taglio del nastro che c’è stato sabato sera, alle 18, in Piazza del Municipio, a pochi passi dal palazzo comunale. Una sede non scelta a caso, come ha sottolineato lo stesso Mazzaroppi durante il suo intervento. Davanti ad una sala gremita, che non è riuscita neanche a contenere tutti i sostenitori, il candidato sindaco ha spiegato: “siamo a due passi dalla meta. Una striscia di pochi metri ci divide dalla casa di tutti gli aquinati. Fra non molto riconsegneremo alla cittadinanza le chiavi dell’edificio che adesso sono in possesso solo di tre o quattro persone”.

Il progetto di Mazzaroppi, che negli anni è riuscito a diventare l’elemento di coesione intorno al quale si sono riunite tutte le forze di opposizione, ha ricevuto il sostegno anche da esponenti di spicco del panorama politico provinciale e non solo. Sabato sera hanno voluto dare il loro contributo anche Francesco Scalia, da poco eletto senatore del Partito Democratico, Barbara di Rollo e Benedetto D’Aguanno, rispettivamente del coordinamento regionale e provinciale di Centro Democratico. Tanti anche gli amministratori del territorio presenti in sala, a cominciare dai consiglieri provinciali uscenti Simone Costanzo e Laura Materiale, passando per rappresentanti dei comuni limitrofi, come Filippo Materiale, sindaco di Castrocielo, ed Ettore Urbano, assessore comunale di Piedimonte San Germano. Per impegni istituzionali erano assenti l’europarlamentare del Pd Francesco De Angelis e il consigliere regionale, collega di partito, Mauro Buschini; impossibilitati ad essere presenti per gli stessi motivi, tra le fila dell’Udc, Anna Teresa Formisano e il consigliere regionale Marino Fardelli: tutti hanno però voluto inviare il loro messaggio di vicinanza al candidato sindaco.

Il progetto che è stato presentato sabato sera era in cantiere da anni e questo ha permesso alla squadra di Mazzaroppi di essere pronta con largo anticipo: i candidati consiglieri ancora non sono stati presentati ufficialmente, ma la lista è pronta da tempo e il lavoro sul territorio è già iniziato.

“Questa lista – ha detto Libero Mazzaroppi – rappresenta il successo del nostro lavoro; è spirito di unità e di collaborazione, è la nostra volontà di lotta.” Commentando la scelta delle varie anime dell’opposizione di unirsi in questa nuova avventura, il candidato sindaco ha spiegato: “le battaglie che abbiamo intrapreso in questi anni sono state guidate da un valore, la responsabilità. Ci siamo assunti, con grande dignità, la responsabilità dello stare insieme. E nel percorrere la stessa strada, nel condividere sforzi e passioni, stare insieme è diventato, oltre che un dovere, anche un piacere. Ecco perché oggi siamo qui.

8 aprile 2013 0

Velardocchia: Sussidi e volontariato si amplia l’intervento sociale

Di redazionecassino1

“La commissione oggi, a seguito della variazione dell’articolo 27 del regolamento dei servizi sociali, ha provveduto all’inserimento dei cosiddetti sussidi straordinari come forma di ampliamento degli interventi a sostegno del reddito in integrazione con il sistema dei voucher.” A dichiararlo è il presidente della seconda commissione consiliare permanente, Andrea Velardocchia, a margine della seduta che si è tenuta questa mattina in Comune. “L’amministrazione comunale – ha continuato Velardocchia – dopo aver aumentato il numero di giorni riservati ai fruitori dei voucher (passati da una a due settimane), con un contributo di circa 300 euro netti attraverso delibera della seconda commissione alla presenza dell’assessore competente Stefania Di Russo, ha previsto per le famiglie con reddito ISEE uguale o inferiore ai 2.500 euro l’anno la possibilità di accedere, in condizioni di eccezionale stato di bisogno, ad ulteriori sussidi che, cumulati con i voucher stessi, arrivano ad un tetto massimo di 500 euro l’anno. Tale ausilio finanziario serve a tamponare quelle emergenze in cui possono trovarsi queste famiglie a bassissimo reddito relativamente ad utenze o spese mediche. È importante sottolineare che questa forma di intervento emergenziale, già fisiologicamente limitato grazie allo strumento del voucher, rimane subordinato a quest’ultimo, ma assicura un aumento dell’ambito di intervento per quelle famiglie con un reddito bassissimo che già in quest’ultimo anno hanno potuto usufruire, e continueranno a farlo, dell’esonero dei costi della mensa scolastica e del trasporto scolastico, nonché del kit di cancelleria per i propri figli. Nonostante i pesanti tagli a livello nazionale e regionale subiti dal welfare, la nostra amministrazione cerca di contemperare le esigenze di risanamento finanziario con il sostegno allo stato di necessità delle famiglie maggiormente in difficoltà. Una cosa non di poco conto vista la situazione di molti comuni d’Italia, anche nelle regioni più ricche, che non riescono a garantire queste forme di aiuto. La seduta di oggi è servita anche ad organizzare e pianificare l’attuazione del regolamento sul volontariato, il cui bando ha visto l’adesione di numerosi cittadini. È nostra intenzione dare avvio a questa attività di solidarietà, iniziando ad intervenire nell’ambito dei corsi di italiano agli stranieri in collaborazione con gli enti del territorio già impegnati in tale settore, con cui verrà al più presto concertato un programma condiviso. Tuttavia quello del volontariato è un tema di rilevante importanza che va approfondito e sui cui si sta lavorando per darne attuazione in vari settori della vita civile e sociale, attraverso una serie di iniziative il cui obiettivo è quello di offrire, per quanto possibile, tutto l’aiuto necessario alla collettività.”