Giorno: 9 aprile 2013

9 aprile 2013 0

Monumento naturale Montecassino: segnale turistico divelto dal vandalo di turno

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ancora uno scempio nel Monumento Naturale di Montecassino, questa volta sembrerebbe un gesto vandalico o dovuto all’incuria e ha riguardato il cartello  di segnalazione turistico storico indicante il percorso da seguire per raggiungere il luogo della battaglia della Divisione Polacca “Kresowa” contro 1°Divisione Paracadutisti tedeschi. Il segnale turistico è stato completamente divelto non si sa per l’opera di qualche vandalo oppure per alcuni lavori che hanno interessato la zona e poi lasciato abbandonato. La segnalazione di un nostro lettore che denuncia l’incuria e l’abbandono in cui vengono lasciate zone di particolare interesse turistico e, soprattutto, storico del Parco, oltre alla totale assenza di controlli e vigilanza ormai divenuta cronica. A giudizio del nostro concittadino l’intento vandalico è più che evidente, visto che il segnale era stato addirittura cementato nel terreno. Forse una maggiore attenzione da parte degli organi competenti non guasterebbe!

F.P.

9 aprile 2013 0

Completati i lavori di sistemazione del palazzo comunale

Di redazionecassino1

Completati i lavori di sistemazione del palazzo comunale di Aquino. Infatti, dopo quasi un anno, si sono conclusi gli interventi per la messa in sicurezza e altre sistemazioni del municipio di Aquino, che oggi lo rendono più bello e più funzionale.  L’intervento, eseguito con un finanziamento regionale, ha compreso il rifacimento e la sistemazione di diversi punti del solenne, grande palazzo bianco posto al centro di piazza Municipio.

In primis, il rifacimento dell’intonaco esterno, che si era molto degradato, e la completa riverniciatura nel suo colore bianco; poi l’istallazione di una nuova e più sicura illuminazione di tutti gli uffici che sono stati anche ridipinti unitamente al grande atrio; è stato poi risistemato un bagno, adattandolo anche per i portatori di handicap. Infine, è stata illuminata la facciata e tutte le pareti esterne, prima al buio. Questo, oltre a dare all’intero edificio un aspetto più solenne e decoroso, costituirà anche un più sicuro deterrente contro gli atti di vandalismo da”scritte” che da alcuni anni hanno cominciato a deturparlo. A completare il tutto, è anche la nuova illuminazione della sala consiliare, mai ben sistemata la grande sala che oltre ad essere sede delle sedute del consiglio comunale, serve anche ai più diversi usi civili, sociali e culturali della comunità aquinate. “Quando infatti fu progettato il palazzo comunale, fu proprio previsto questo, che la sala consiliare avesse anche la funzione di una vera e propria “sala della Città” di Aquino, per servire appunto a tutti i cittadini. Cosi infatti fino ad oggi è stato. “Con la nuova illuminazione, questo suo uso sarà ancor più valorizzato, insieme alla stessa sede comunale”, ha osservato il sindaco Antonino Grincia, che ha continuato rimarcando la sua soddisfazione perchè “sto lasciando, a conclusione del mio lungo mandato amministrativo, come assessore prima, e come Sindaco poi, una sede comunale ancora più prestigiosa e decorosa ai prossimi amministratori, e a tutta la città”.

 

9 aprile 2013 0

Esercitazione ‘Security’ della Capitaneria di Porto contro gli attacchi terroristici

Di redazionecassino1

Nella giornata odierna si è svolta nel Porto commerciale di Gaeta l’esercitazione di Security Portuale prevista dal “Programma nazionale di sicurezza marittima contro eventuali azioni illecite intenzionali” del 2007.

Lo scopo di tale esercitazione è di testare l’efficacia delle procedure previste dai Piani di security dei locali impianti portuali e delle navi ivi ormeggiate, in caso di attacco terroristico, nonché di verificare la tempestività, la prontezza e la corretta implementazione dei sistemi di sicurezza da parte dei diversi soggetti interessati.

È stato simulato un attacco terroristico con un barchino (denominato Black Boat) contro la motonave “EMSWATER”, ormeggiata presso il Porto Commerciale. Detto barchino, con a bordo due presunti terroristi, ha simulato il tentativo di intrusione all’interno dell’ambito portuale, allo scopo di compiere un assalto all’unità mercantile ormeggiata.

L’unità ostile è stata dapprima intercettata dalla motovedetta della Guardia Costiera CP 2112 che ne ha impedito l’accesso e l’intento terroristico e, successivamente, fermata dalla motovedetta CP 724.

L’esercitazione ha visto un’ampia partecipazione da parte di tutte le Forze impegnate a scongiurare simili scenari: Guardia Costiera, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Autorità Portuale, Piloti del Porto, Rimorchiatori ed Ormeggiatori.

Al termine della esercitazione, presso la sede della Capitaneria di porto, si è svolto un debriefing  per le valutazioni relative alla efficacia del piano e delle misure di sicurezza adottate. È risultato un positivo coordinamento ed una efficace risposta operativa di tutte le Autorità ed Organizzazioni intervenute nel corso della emergenza terroristica.

9 aprile 2013 0

Voleva obbligarla con violenza a riprendere la loro relazione, arrestato un 36enne formiano

Di redazionecassino1

I carabinieri della locale Stazione, traevano in arresto un36enne di Formia (LT) poiché resosi responsabile dei reati di “sequestro di persona, violenza privata e danneggiamento con violenza e minacce alle persone e cose”. L’uomo, nella mattinata di ieri  convinceva, con l’inganno e la promessa di fare un breve giro in auto,  solo per chiarire alcune pregresse vicende personali, una 34enne del Kenia, residente a Formia (LT), separata, casalinga, con la quale aveva intrattenuto rapporti sentimentali. Successivamente, contro la  volontà della donna, la conduceva in Cassino,  non ottemperando alle  richieste della vittima   di poter tornare in Formia per prelevare dalla scuola la propria figlia minore. Anzi, l’uomo le diceva che avrebbero dovuto stare insieme per una settimana, minacciandola di morte qualora avesse solo tentato di fuggire. Successivamente la conduceva in un  parcheggio interno di un albergo sito in  S. Elia Fiumerapido ove, bloccata l’auto, le afferrava la borsa, ne estraeva il cellulare e lo rompeva in più pezzi rendendolo inutilizzabile. Subito dopo l’afferrava per i capelli e fattala chinare le tagliava alcune ciocche di capelli, minacciandola di tagliargli la testa qualora non l’avesse assecondato nei suoi propositi. La donna per un attimo riusciva a divincolarsi e ad  aprire  la portiera dell’auto, chiamando a gran voce aiuto. Tali urla venivano sentite da una persona in servizio presso il citato albergo che, resasi conto della situazione, chiamava i carabinieri della Stazione di S. Elia F.R.. I militari, immediatamente intervenuti bloccavano l’uomo, dichiarandolo in arresto e liberavano la donna. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

9 aprile 2013 0

Era ai domicilari, ma girava in auto, 29enne arrestato dai carabinieri

Di redazionecassino1

I carabinieri del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile, nell’ambito di un servizio per il controllo del territorio teso a contrastare la commissione dei reati in genere, traevano in arresto  per i reati di “evasione, resistenza a Pubblico Ufficiale e ricettazione in concorso”, un 29enne di Alatri , poiché già  sottoposto al regime degli  arresti domiciliari presso la propria abitazione, veniva sorpreso alla guida di un’autovettura in compagnia di un  passeggero 32enne, anch’esso di Alatri.  Il predetto, alla vista dei militari invertiva la marcia e si dava a precipitosa  fuga e dopo  una rocambolesca  corsa nel centro abitato di Isola del Liri l’autovettura veniva bloccata dai militari operanti  ma gli  occupanti tentavano di abbandonare il veicolo e di fuggire nelle zone circostanti .  Il 29enne , dopo aver posto resistenza nei confronti dei militari, veniva fermato, mentre il passeggero riusciva ad allontanarsi ma ,poco dopo,  con ausilio di una pattuglia del commissariato P.S. di Sora giunta sul luogo unitamente ai comandi Arma limitrofi,  veniva rintracciato. Nel corso delle operazioni  e dei conseguenti accertamenti si appurava che l’autovettura utilizzata risultava rubata in Alatri nella fine del decorso mese di marzo  e, per tal motivo anche il passeggero veniva quindi denunciato in stato di libertà per la ricettazione in concorso. L’arrestato dopo le formalità di rito, come disposto dall’Autorità giudiziaria,  veniva trattenuto presso le camera sicurezza del Comando Compagnia, in attesa dell’udienza per il rito direttissimo.

9 aprile 2013 0

Installato un idrometro per il controllo delle acque del fiume Cosa

Di redazionecassino1

La direzione regionale della Protezione Civile, al fine di prevenire e mitigare il pericolo di esondazioni dovuto alle piene del fiume Cosa, (anche alla luce degli ultimi eventi calamitosi di tipo idrogeologico che hanno colpito il territorio comunale), ha installato a Frosinone un nuovo idrometro per il controllo in tempo reale del livello delle acque fluviali. L’idrometro è stato posizionato sul ponte di via Caio Mario e funziona tramite un sensore a raggi infrarossi che, ogni 15 minuti, misura l’altezza del livello delle acque. Tali dati vengono trasmessi in automatico, attraverso una rete UHF, alla sala operativa del Centro funzionale della Protezione Civile regionale dove, in tempo reale, vengono analizzati secondo dei modelli di previsione del rischio di esondazione elaborati dall’ARDIS Lazio, al fine, ove necessiti, di attivare per tempo gli eventuali allertamenti di “attenzione”, “preallarme” o “allarme” rispetto ai potenziali scenari di rischio da esondazione fluviale. Per l’occasione il sindaco Nicola Ottaviani ringrazia sia l’ingegner Francesco Mele, dirigente della direzione regionale della Protezione Civile che l’ingegner Luciana Distaso, nuovo dirigente dell’ARDIS Lazio, per l’interesse e l’impegno mostrato dalle strutture da loro dirette nel cercare di prevenire e contrastare il dissesto idrogeologico che sta affliggendo in queste ultime settimane il territorio di Frosinone.

 

9 aprile 2013 0

Terremoto di magnitudo 2.2 nella zona di Cassino

Di redazionecassino1

Una scossa di terremoto di magnitudo(Ml) 2.2 è avvenuto alle ore 14:53 di oggi Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico di Cassino a circa 7.4 km di profondità.  

I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo.

9 aprile 2013 0

Da giovedì 11, via al ‘porta a porta’ nelle zone Colosseo, S. Angelo, Solfegna Cantoni e Folcara

Di redazionecassino1

“Giovedì partirà ufficialmente il nuovo servizio di raccolta differenziata ‘porta a porta’ a partire dalle zone, nei giorni scorsi interessante da un’intensa campagna di informazione, che in rientrano nel primo step. A seguire, nei prossimi due mesi la differenziata entrerà a pieno regime con il completamento degli altri due step che prevedono l’attivazione del servizio su tutto il territorio comunale.”Con queste parole il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha annunciato l’imminente avvio del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti urbani all’interno della nostra città. “Siamo giunti – ha continuato il sindaco – alla fase operativa che vedrà i cittadini delle zone interessate iniziare un nuovo percorso che mira a migliorare la qualità della vita ed assicurare a noi tutti una città più pulita e moderna. Si tratta di un importante obiettivo che questa amministrazione ha raggiunto, mantenendo fede al programma di governo, e siamo convinti che con l’aiuto di tutti i cassinati saremo in grado di raggiungere grandi risultati in termini percentuali per quanto concerne la raccolta differenziata.”

L’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, ha sottolineato l’importanza degli incontri pubblici necessari per chiarire ogni dubbio ai cittadini nel passaggio al nuovo servizio. “Procedono con cadenza giornaliera – ha sottolineato Consales – gli incontri di quartiere per accogliere i cittadini e chiarire loro tutti i dubbi sul nuovo servizio in corso di attivazione. A tal proposito per accompagnare maggiormente i cittadini in questa delicata fase di passaggio, è stato attivato presso il Comune di Cassino un apposito sportello informazioni: l’Infopoint Raccolta Differenziata. Ad ogni modo è bene far presente che ogni giorno è dedicato alla raccolta di un singolo rifiuto secondo il calendario consultabile all’interno dei materiali informativi consegnati a tutti gli utenti, che dovranno esporre all’esterno delle proprie abitazioni le attrezzature per la raccolta. Ricordiamo, inoltre, che con il nuovo sistema di raccolta ogni cittadino diventa responsabile dei propri rifiuti. Pertanto, è auspicabile che ognuno garantisca, in questa fase iniziale, piena comprensione laddove dovessero presentarsi difetti in fase di raccolta. Solo attraverso la collaborazione e l’impegno di tutti, infatti, sarà possibile raggiungere presto un nuovo equilibrio, garantendo un servizio di qualità e soprattutto maggiore decoro e pulizia alla città.”

9 aprile 2013 0

Grave incidente in prossimità del casello autostradale di San Vittore

Di redazionecassino1

Grave incidente questa mattina, intorno alle 11, sulla strada che porta a Rocca D’Evandro. Due auto si sono scontrate in prossimità dell’incrocio con via Collecedro ai confini fra la provincia di Frosinone e del comune di San Vittore del Lazio e quella di Caserta. Una Opel Astra ed una Golf si sono scontrate violentemente mentre la prima usciva dall’incrocio. Per i due occupanti è stato necessario l’intervento dei sanitari del 118. C’è voluto l’intervento dei sanitari per estrarre il conducente dell’Opel Astra dall’abitacolo della vettura, essendo l’uomo rimasto incastrato nella vettura. Entrambi gli occupanti sono stati trasportati al Pronto soccorso dell’ospedale di Cassino, in osservazione. Sul posto due pattuglie di carabinieri ed una della Polstrada per accertare le responsabilità e la dinamica dell’incidente.

F. Pensabene

Foto A. Ceccon