Basket: BPF Basket Cassino affondata, 76-58, dai ‘Pirati’ cagliaritani

8 aprile 2013 0 Di redazionecassino1

Convincente prestazione della formazione cassinate, che sul parquet amico, regola in maniera perentoria gli avversari cagliaritani, bissando il successo dell’andata. Servivano buone indicazioni che puntualmente sono arrivate, i ragazzi stanno bene ed ora giocano a meraviglia, le future, terribili trasferte, contro Palestrina ed Eurobasket, entrambe lontane dal proprio palazzetto e tutte e due fissate di sabato, dopo questa gara potranno essere affrontate con fiducia vista la fluidità negli schemi mostrata nella gara contro i pirati cagliaritani. Porfidia, coach del Cassino da respiro ai suoi ragazzi ruotando tutti gli uomini a disposizione in attesa di poter recuperare l’ultima pedina ancora ferma ai box, De Giorgio che molto probabilmente potrà essere a disposizioni già dalla prossima partita. Purrtoppo la gara contro Cagliari potrebbe lasciare degli strascichi visto che sia Canzano che Guida sono dovuti uscire per degli infortuni ancora da valutare dallo staff medico, avvenuti per il gioco molto duro messo in campo dagli avversari con l’approvazione della coppia arbitrale pugliese che non ha preso mai provvedimenti contro questa pratica, vedremo comunque gi sviluppi.

Bene tutto il roster padrone da subito della partita, Confessore ( 8 punti in 25 minuti con 12 rimbalzi), Canzano (12 punti) e Guida ( 11 punti in soli 23 minuti) ma su tutti oggi è brillata la stella di Mauro Liburdi tirato e concentrato come non mai, il gigante cassinate ha dato sfoggio di tutta la sua innata classe contribuendo in maniera determinante ad ottenere questa vittoria fondamentale, i numeri  sono impressionanti: per lui in 34 minuti di gioco registriamo 28 punti personali, 3 triple, 14 rimbalzi, 4 palle recuperate, un fallo fatto e ben 5 subiti con una valutazioni finale di 37, da applausi.

La gara parte subito con Confessore e Guida in panchina, subito precisi  al tiro i padroni di casa che vogliono  mettere in chiaro le cose: oggi a Cassino non si passa; dopo solo  minuti già + 9 per Cassino grazie ad una serie terrificante di Liburdi che segna 3 volte da due, una volta dalla lunetta e una dalla lunga distanza. Cagliari sembra stordita, solo Chessa da tre prova a reagire ma si capisce che sarà dura. Parziale che scivola senza ulteriori sussulti fino alla prima sirena che fissa il primo risultato 21-16.

Secondo quarto subito devastante, in senso positivo per Cassino le due triple di Canzano, la seconda addirittura dalla propria metà campo allo scadere dei 10 minti di gioco, scavano un solco incolmabile tra le due formazioni. Giuda da campione si incunea nelle maglie della difesa ospite gettando lo scompiglio segnano canestri al limite dell’impossibile, il coach ospite Sassaro prova con un paio di time-out a cambiare le cose ma il quarto è segnato, devastante il parziale 16-7 che porta il totale alla seconda sirena sul 37-23 lasciando poche speranze ai cagliaritani.

Terzo parziale con le due formazioni a sbagliare i primi possessi, Liburdi continua il suo show segnando con tutti i fondamentali, la sua tripla da il massimo vantaggio ai cassinati, Granata uno dei giovani a disposizione del coach campano Porfidia imita Mauro e gonfia la retina dalla distanza, bene così. Cagliari stenta a trovare il bandolo della matassa, si aggrappa alla tripla di Piano e le buone giocate di Villani ma nulla può contro questo Cassino che in scioltezza fissa il punteggio sul 57-38 alla terza sirena.

Ultimo quarto con Cassino distratto che fallisce i primi due attacchi facendo imbufalire il coach; Chessa due volte e Piano per un 0-6 inutile, Porfidia chiama il time out per svegliare i ragazzi, al rientro sul parquet sale l’agonismo in campo, i sardi giocano in maniera dura e Canzano ne subisce le conseguenze lasciando il campo per infortunio seguito più tardi anche da Guida che subisce un colpo al viso. Confessore segna il primo canestro per i suoi dopo oltre 180 secondi, Serafini lodevole per impegno e dedizione si batte come un leone segnando un canestro da due e  recuperando molti palloni, in successione le triple di Guida, Villani due volte; la seconda tripla riavvicina i sardi al Cassino -12 con tre minuti ancora da giocare, ma non basta! Tomasiello, Guida, Violo e Granata tranquillizzano tutti con ottime giocate che contribuiscono a fissare il punteggio sul 76-58 per Cassino, che bissa la vittoria dell’andata e fa ben sperare per lo scontro terribile contro Palestrina nel prossimo turno, gara assolutamente da vincere.

PARZIALI: 21-16, 16-7, 20-15, 19-20

TABELLINI:

BPF BASKET CASSINO: CONFESSORE 8, LEPORE 0, GRANATA 5, CANZANO 12, LIBURDI 28, VIOLO 6, CANDELARESI 0, TOMASIELLO 4, GUIDA 11, SERAFINI 2. COACH PORFIDIA

SU STENTU PIRATES CAGLIARI:GRAVIANO 9, BIGGIO 6, MUSIU 4, PIANO 7, VILLANI 13, CUCCU 4, ANGIUS 0, MELIS 0, PASSARETTI 6, CHESSA 9. COACH SASSARO