Comenius: “Così prepariamo i nostri studenti a diventare cittadini d’Europa”

19 aprile 2013 0 Di redazionecassino1

Si conclude domani la settimana di scambio culturale che ha visto Sermoneta ospitare delegazioni di sei paesi d’Europa, nell’ambito del progetto “Comenius”, un programma europeo che fa parte del Lifelong Learning Programme (insieme al programma Leonardo da Vinci, al progetto Erasmus e al programma Grundtvig), e che ha come scopo la conoscenza della cultura dei paesi stranieri attraverso lo scambio di attività di formazione scolastica, esperienze che coinvolgono studenti, alunni e personale docente.

Gli alunni della scuola secondaria di I grado di Sermoneta sono entrati in contatto diretto con le rappresentanze di studenti ed insegnanti di Spagna, Turchia, Ungheria, Romania, Bulgaria e Polonia, apprendendo di più della loro cultura, le loro tradizioni e la vita quotidiana.

A sua volta, Sermoneta ha dato modo di farsi conoscere all’estero. Il Sindaco Giuseppina Giovannoli e il delegato alla Pubblica Istruzione Mafalda Cantarelli hanno ricevuto le delegazioni delle sei nazioni in aula consiliare, per un confronto diretto sull’importanza di interagire per garantire ai ragazzi il lasciapassare per essere futuri cittadini d’Europa. “Da sempre abbiamo creduto nella necessità di una collaborazione tra famiglie, scuola ed Istituzione per ottenere il meglio per i nostri ragazzi, ognuno per le proprie competenze – hanno detto Giovannoli e Cantarelli –. Abbiamo fatto conoscere Sermoneta non solo sotto l’aspetto storico, ma anche in termini di accoglienza, tradizioni enogastronomiche e culturali. Abbiamo dimostrato ospitalità e voglia di conoscenza reciproca: questa visita delle delegazioni sarà un punto di partenza per future collaborazioni e nuovi incontri”.

Lo scambio culturale è stato possibile grazie alla collaborazione con il Dirigete scolastico dell’Istituto Comprensivo Maria Parisina Giuliano, la vicaria Annamaria Fallongo, il Direttore Amministrativo Saverio Libertazzi ed il Presidente del Consiglio d’Istituto Raffaele Scognamiglio e l’insegnante Elvira Peruzzi insieme a tutto il corpo docenti, oltre alla Fondazione Caetani, il comitato di borgata Doganella di Ninfa presieduto da Alberto Lampacrescia per la polentata, il Parroco don Rosario Barsi, gli Sbandieratori Ducato Caetani di Sermoneta ed i genitori che si sono messi a disposizione per preparare le cene conviviali.

I ragazzi hanno potuto visitare naturalmente Sermoneta, con il Castello Caetani ed il centro storico, i Giardini di Ninfa, Norma con il museo del cioccolato, Terracina, Sabaudia, il Circeo e infine Roma con la cappella Sistina, il Colosseo ed i monumenti più importanti della città eterna. Le delegazioni europee sono state ospiti delle famiglie degli studenti di Sermoneta. Il prossimo step del Comenius toccherà un altro paese europeo aderente al progetto.

comenius2 sermoneta comenius1 sermoneta