Elezioni comunali 2013, la lista Progetto per San Vittore accende la campagna elettorale

28 aprile 2013 0 Di redazione

In vista delle elezioni comunali la lista Progetto per San Vittore accende la campagna elettorale e in una nota che riceviamo e pubblichiamo, scrive: “I cittadini sono allo stremo. oramai a san Vittore del Lazio l’amministrazione comunale si comporta come se i cittadini ed il territorio fossero proprietà privata. Un paese dove i servizi invece di migliorare peggiorano o scompaiono. In questi quattro anni di amministrazione hanno preso in giro gli elettori dicendo che avrebbero concluso opere cominciate da un ventennio. pensate che l’Auditorium comunale è andato letteralmente in fumo, causa un incendio di cui ancora oggi a distanza di anni non si conoscono le cause. La palestra comunale ancora oggi dopo venti anni e decine di migliaia di euro pubblici spesi non è utilizzata e per l’ennesimo anno si concluderà la scuola senza che gli alunni hanno potuto fare educazione fisica. Il costo della mensa scolastica è aumentato del 30% e l’IMU non si è abbassata al minimo, facendo ricadere sui cittadini gravi costi per sostenere casa e famiglia. in questi anni non è stata fatta alcuna politica per incentivare investimenti sul territorio, non un iniziativa per formare i giovani e chi ha perso il posto di lavoro, non un iniziativa per educare i cittadini alla raccolta differenziata nel paese che ospita l’impianto di inceneritore più importante del centro Italia. tutto questo si sta tramutando in una fuga di aziende dal territorio, il centro storico è abbandonato dalle aziende, dai professionisti, dalle piccole attività commerciali in un territorio che sta crescendo senza un organizzazione organica in assenza di un piano urbanistico. così san Vittore si ritrova un territorio dove non si capisce quale è l’area industriale, l’area agricola e quella urbana visto che è tutto un casino e i cittadini vivono sotto impianti industriali e coltiva vicino a discariche pericolose.
Il paese era nel passato il fiore all’occhiello dell’area, con un centro storico invidiabile, ed un territorio stupendo. tutto rischia inevitabilmente di rimanere un bel ricordo se non ci sarà un inversione di tendenza.
Quale futuro vogliono dare questi amministratori ai propri figli? la verità è che non se lo sono mai chiesto, non hanno una visione a lungo termine e preparano solo specchietti per le allodole per le prossime elezioni, mentre candidano San Vittore a smaltire non solo “monnezza” ma anche le ceneri prodotte dall’inceneritore. Rifiuti speciali, altamente pericolosi che andranno a coronare il sogno di qualcuno, che evidentemente vede il magnifico territorio sanvittorese come luogo ideale per collocare tutto quello che gli altri non voglio….tanto poi con un poco di promesse si conta di scamparla anche questa volta alle prossime elezioni.
Progetto per San Vittore prende occasione per fare un appello alle forze che si oppongono a questo modus operandi e ai volenterosi ad impegnarsi a far cambiare rotta alla gestione del territorio partendo dal ricambio degli amministratori e promuovendo una cultura rispettosa dell’uomo e dell’ambiente”.