L’amministrazione comunale di Frosinone crea una white list di aziende locali per facilitare l’affidamento di lavori pubblici

18 aprile 2013 0 Di redazione

L’amministrazione comunale di Frosinone sta effettuando una sorta di rivoluzione nella gestione degli appalti pubblici nel tentativo di favorire, per l’affidamento dei lavori, ditte locali. Un elenco di ditte locali, una vera white list, per appalti inferiori a un milione di euro servirà, secondo l’amministrazione, a favorire un circuito virtuoso, che coinvolga soprattutto gli operatori economici locali per appalti comunali. E’ quanto ha approvato con una apposita delibera dalla Giunta Ottaviani, dando indicazione al settore governance di costituire l’elenco delle ditte, con lo scopo di incentivare la promozione dello sviluppo economico e della competitività, e semplificare le procedure di affidamento dei contratti pubblici all’interno di quanto previsto dalla vigente normativa. L’elenco sarà costituito da sezioni suddivise per importo dei lavori e con le relative qualifiche richieste. Per i lavori di importo fino a 150mila euro a accederanno le imprese non in possesso dell’attestazione di qualificazione S.O.A. ma solo dell’iscrizione alla C.C.I.A.A. e che dovranno dimostrare di possedere i requisiti di cui all’art 90 del D.P.R. 207/2010 (ex art 28 del D.P.R. 34/2000) da cui l’Amministrazione attingerà esclusivamente per lavori di importo inferiore ad € 150.000,00.
Per i lavori di importo da 150mila a 500 mila euro accederanno le imprese in possesso dell’attestazione di qualificazione S.O.A. e per lavori pari alla Classe II.
Per i lavori di importo da 500mila a un milione di euro accederanno le imprese in possesso dell’attestazione di qualificazione S.O.A. e per lavori pari alla Classe III.
“Il Comune di Frosinone – si legge in una nota stampa – procederà all’inserimento dei soggetti nell’elenco, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, sulla base di una valutazione comparativa delle richieste pervenute. La valutazione della documentazione pervenuta sarà eseguita dall’Ufficio Appalti e Contratti del Comune di Frosinone sulla base dei seguenti criteri: Regolarità della documentazione allegata; Esperienza nei vari settori; Anni di attività svolta; Numero dei lavori eseguiti per pubbliche amministrazioni;Caratteristiche e qualità dei lavori eseguiti per pubbliche amministrazioni;Presenza di attestazione SOA.
Per chiedere l’inserimento nell’elenco delle ditte fiduciarie, le domande dovranno essere presentate entro le ore 12 del 13 maggio 2013, con missiva indirizzata al Comune di Frosinone, secondo le indicazioni contenute nell’avviso, pubblicato nell’apposita sezione nel sito web del Comune, ovvero rivolgendosi all’ufficio appalti e contratti in piazza VI dicembre”.