Regione Lazio, chiudono AmbMed a Frosinone e Cassino. Fardelli: un progetto sperimentale che aveva prodotto ottimi risultati

23 aprile 2013 0 Di redazione

Neppure un anno di attività e gli ambulatori AmbMed di Frosinone e Cassino vengono chiusi senza per nulla considerare il risparmio che con essi si era ottenuto e livello di spesa sanitaria regionale e senza tener conto di quanto il servizio in questione ha in questi mesi agevolato pazienti e azienda ospedaliera”. Tuona decisa la reazione di Marino Fardelli, consigliere regionale del Lazio che ha già presentato sulla questione una interrogazione al Presidente Zingaretti. “La provincia di Frosinone ha subito tagli di posti letto e chiusure di ospedali in un piano sanitario che non l’ha risparmiata. Non ci aspettavamo di certo una decisione così improvvisa dalla giunta Zingaretti, tantomeno su un servizio che ha sottratto quasi quattromila pazienti ai Pronto Soccorso”. La notizia della chiusura degli ambulatori AmbMed di Frosinone e Cassino ha sorpreso anche gli stessi operatori sanitari che attraverso le organizzazioni sindacali si chiedono quale futuro ci sarà per la sanità in provincia di Frosinone. Ed in proposito il consigliere regionale Marino Fardelli sollecita il Presidente Zingaretti “a rivedere la decisione di chiusura dei due ambulatori e a rivedere e riorganizzare la sanità in provincia, considerando la geografia del territorio, le strutture esistenti e le potenzialità oltre che l’utenza e le esigenze dei cittadini”.