Sparatoria davanti a Palazzo Chigi, l’attentatore dopo l’arresto ha detto: “per favore ammazzatemi”

28 aprile 2013 0 Di redazione

Luigi Preti, l’uomo che questa mattina ha esploso sette colpi di pistola contro i carabinieri impegnati nel servizio di vigilanza a Palazzo Chigi ha mirato alle gambe e al collo dei militari che indossavano il giubbotto antiproiettile. I due sono fuori pericolo di vita anche se uno, quello colpito al collo, è in prognosi riservata. Ferita anche di struscio una donna incinta. Una domenica nera a causa di quello che sembra essere il gesto di uno squilibrato, il 46enne è un calabrese. Accusato di tentato omicidio e porto abusivo di armna da fuoco. Per lui il Pm ha già chiesto la convalida dell’arresto e domani verrà interrogato dal Gip. Intanto, al momento dell’arresto, l’uomo avrebbe detto a chi lo ha placcato, “Per favore ammazzatemi”
Er. Amedei