Giorno: 30 maggio 2013

30 maggio 2013 3

Trentasei cuccioli stipati in scatole, traffico di animali sgominato sull’A1 a Cassino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Trentasei cuccioli di cane di razza Pincher, Bulldog Francesi, Bulldog Inglesi, Cocker, Labrador, Cavaler King, Chihuahua, Yorkshire erano stipati in scatoloni caricati in una Renault Clio fermata per controlli sull’autostrada Roma napoli nel territorio di Castrocielo, dagli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino. I cuccioli di circa due mesi, erano trasportati da un cittadino slovacco di 52 anni che non aveva alcun documento di origine degli animali i quali, tra l’altro, viaggiavano da ore in condizioni pessime. Due scatole, coperte da un telo, piene di animali poggiate sul sedile posteriore, altre due scatole, nel bagagliaio. I cani viaggiavano al buio, stretti e senz’acqua. Gli uomini del vice questore Giovanni Cirilli hanno allertato i veterinari della Asl che hanno provveduto a visitare gli animali il cui valore di mercato oscilla tra i 300 e gli 800 euro ciascuno, e tutti sono stati sequestrati e affidati al canile di Cassino. Lo slovacco invece, è stato denunciato per traffico illecito di animali da compagnia, maltrattamento di animali ed altre norme veterinarie. Anche la macchina è stata sottoposto a sequestro.

30 maggio 2013 0

Un consiglio comunale a Cassino per chiedere la permanenza dello stabilimento Fiat. Fardelli auspica una visita di Elkann

Di redazione

“Come Presidente del Consiglio Comunale di Cassino – scrive in una nota Marino Fardelli – ho convocato un Consiglio Comunale per il giorno 4 giugno, così come concordato con i capigruppo, per approvare una mozione a favore della permanenza di Fiat presso lo stabilimento di Piedimonte San Germano-Cassino così come auspicata dal primo cittadino di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, anche come Presidente Cosilam, e dai Comuni delle “Cinquecittà” che hanno prodotto una prima mozione a firma dei sindaci di Colle San Magno Antonio Di Nota e del Sindaco di Piedimonte San Germano Domenico Iacovella. Oggi si apprende di una dichiarazione del Presidente Fiat Jhon Elkann, a margine dell’Assemblea di Exor, che ha speso parole di incoraggiamento per lo stabilimento di Cassino dichiarando “Cassino è uno stabilimento che sta andando, che ha prodotti che funzionano”. Siamo contenti delle dichiarazioni però che ci faccia capire come un territorio può mettersi a beneficio del progetto industriale di Fiat e cosa devono mettere in campo le amministrazioni locali e regionali per la salvaguardia dei livelli occupazionali e cosa sarà di Fiat nel nostro territorio. Ci auguriamo quanto prima che il Presidente Elkann possa venire a Cassino per incontrare l’Amministrazione Comunale e gli operai che chiedono certezze”.

30 maggio 2013 0

“Una vita per la scuola”, auditorium gremito alla Conte di Cassino per ricordare il professor Pinchera

Di redazione

“Per me è stato un maestro e un grande esempio. Alla scuola ha sacrificato la maggior parte delle sue energie. Alla scuola ha dato linfa con la sua vivacità culturale e vivacissima intelligenza. Alla scuola ha dato tutto se stesso. Educatore tra gli educatori. E’ stato di esempio sempre e comunque”. E’ solo una parte del discorso che il dirigente della scuola media “Conte” il prof. Antonio Simeone ha pronunciato in apertura della cerimonia di apertura della Borsa di Studio “Una vita per la scuola. Premio Leonida Pinchera”. L’iniziativa culturale, giunta alla XI edizione, è stata istituita dalla famiglia del compianto preside Leo Pinchera con l’intento di premiare i giovani talenti della scuola media “Conte”. “Per me – ha aggiunto il dirigente Simeone – Leo è stato un maestro e un grande esempio. Alla scuola ha sacrificato la maggior parte delle sue energie. Alla scuola ha dato linfa con la sua vivacità culturale e vivacissima intelligenza. Alla scuola ha dato tutto se stesso. Educatore tra gli educatori. E’ stato di esempio sempre e comunque”. Tra la commozione di tutti i presenti, tra cui, tante autorità, colleghi ed amici del compianto preside, è sempre il dirigente a sottolineare: “Una vita spesa per la scuola. E’ vero, è proprio così. Si spende bene la vita quando per la scuola si è pronti e punto di riferimento costante. Si spende bene la vita per la scuola quando si lavora con l’entusiasmo di un giovane, quando si fanno seguire alle parole i fatti all’insegna del fare insieme del fare bene o del fare meglio, quando si progetta per il bene degli alunni. Per tutti noi, Leo rimarrà per sempre esempio dei più alti valori dello spirito umano, retaggio di un grande uomo, di un grande preside”. Alle parole del prof. Simeone hanno fatto seguito quelle di uno dei due figli del preside Pinchera, Lucio, presente nell’Auditorium della scuola insieme alla signora Franca e al fratello Luigi. “Questi premi sono premi importanti. Lo facciamo con senso del dovere e rispetto verso questa città che amiamo nel profondo. Una città che abbiamo contribuito a ricostruire dalle ceneri attraverso mio nonno. E abbiamo contribuito a ricostruire culturalmente attraverso mio padre. Io porto sempre con me questa città, l’orgoglio di essere parte di questa città, di essere figlio di questa città. Questi sono i valori che rappresentiamo anche in questa borsa di studio”. Nell’introdurre il Concorso Lucio Pinchera ha detto: “Il gioco della vita funziona così: bisogna rivendicare le opportunità. Bisogna che le opportunità vengano date a tutti. Solo dopo inizia il nostro impegno, il notro talento. Ecco, noi ci inseriamo con questa iniziativa nella prima parte, vogliamo dare l’opportunità e chiarire che le regole del gioco sono trasparenti, limpide. Premiamo i ragazzi che interpretano, attraverso la traccia scelta, un senso culturale, un senso della vita. E’ questo lo scopo, le opportunità che vogliamo dare ai nostri ragazzi”. La crisi economica, la morte tragica della giovane Melissa Bassi, la condizione degli immigrati sono stati gli argomenti delle tre tracce su cui si sono cimentate le vincitrici dell’edizione di quest’anno Sul podio: Roberta Marandola, Simona Rossi e Camilla Di Zenzo. A premiare le tre ragazze la famiglia Pinchera: Franca, Luigi e Lucio. La Commissione ha decretato le prime tre dopo aver valutato l’intero corso di studi e la prova scritta finale. La cerimonia è stata animata dal gruppo musicale della scuola Conte composto da oltre 120 alunni. Tra le tante autorità che hanno gremito l’Auditorium erano presenti il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, gli assessori Costa e Grossi, il consigliere Salvucci e il rettore dell’università di Cassino e del Lazio Meridionale, prof. Ciro Attaianese. “E’ un anno importante per la nostra scuola. – ha esordito Petrarcone”. “Gli studenti del liceo classico e liceo scientifico – ha affermato – hanno vinto premi nazionali e internazionali. Ciò è avvenuto per merito di dirigenti e docenti e di coloro che hanno formato precedentemente questi ragazzi che, domani, diventeranno studenti del nostro Ateneo”. Il sindaco ha concluso con la notizia relativa ai lavori di rifacimento che interesseranno a breve la scuola. “Tra pochi giorni in questo istituto inizieranno i lavori di sostituzione di tutti gli infissi. Un’altra cosa che assicuro: l’amministrazione comunale ha già predisposto un progetto e uno stanziamento per il rifacimento di tutti i marciapiedi nel triangolo dove insistono le scuole: via De Nicola, via XX Settembre, via Marconi. Anche di questi segni tangilibili – ha concluso Petrarcone – ha bisogno la scuola”. “Un gesto molto bello che andrebbe propagato”. E’ quanto, invece, precisato il rettore Ciro Attaianese. “Stiamo premiando delle eccellenze. Molti di questi ragazzi si iscriveranno alla nostra università, forse qualcuno sarà anche mio allievo. Io faccio questo lavoro perché mi piace stare insieme ai ragazzi”. Infine Attaianese, rivolgendosi ai ragazzi, ha concluso: “Nell’ascoltarvi mentre suonavate è uscita fuori una sinfonia bellissima. Questo è l’approccio che dovete avere nella vita. Un domani ognuno di voi dovrà trovare il proprio ruolo non dimenticando che si sta bene stando bene insieme. Il successo di ognuno di voi è anche dato dalla capacità di interagire con gli altri. E’ questo ciò che dovete tenere presente nel momento in cui l’eogismo sembra prevalere. Dovete lavorare insieme con tutti gli altri. Non dimenticatelo mai”. La cerimonia si è conclusa con le premizioni delle tre prime classificate.

30 maggio 2013 0

Abbigliamento “tarocco”, bombole di gas insicure, tabacchi illegali e droga nella rete dei controlli della Finanza a Fondi

Di redazione

I finanzieri della compagnia di Fondi hanno sequestrato, presso le principali vie di comunicazione che portano alle località turistiche del sud pontino (tra cui la stazione ferroviaria), circa cinquecento capi d’abbigliamento riportanti marchi contraffatti. Altri militari in abiti borghesi, invece, hanno effettuato i controlli direttamente sui treni, “mischiati” tra viaggiatori e pendolari. I prodotti sottoposti a sequestro (tutti capi di abbigliamento) sono giubbotti, polo, tute, pantaloni e camicie riportanti note marche italiane ed estere (adidas, fred perry, d&g, armani, nike, burberry). Al termine delle operazioni, i finanzieri hanno denunciato alla procura della repubblica di latina tre responsabili, tutti di origine campana, per i reati di commercio e vendita di prodotti con segni falsi e mendaci. Uno dei denunciati è stato trovato in possesso di un book fotografico tutto dedicato a scarpe di varie marche (tra cui le note hogan) nonché numerosi foglietti riportanti ordinativi e prenotazioni ricevute in zona. Nei giorni seguenti sono stati effettuati ulteriori sequestri, sempre in materia di marchi contraffatti, con la denuncia di altri tre soggetti campani, trovati per le vie del centro cittadino di fondi in possesso di oltre 50 capi di abbigliamento con noti marchi (“nike”, “hogan”, “burberry” e “liu & jo”), nonché circa 50 supporti magnetici su cui erano registrati illegalmente recentissimi brani musicali e riproduzioni cinematografiche. Per tutti i sequestri sono già state avanzate le richieste di perizie ai licenziatari delle griffe contraffatte. Nel corso dei controlli sono state rilevate anche altre irregolarità: • È stato denunciato il titolare di un bar, il quale vendeva, sprovvisto delle prescritte autorizzazioni dei monopoli di stato, tabacchi lavorati nazionali, poi sequestrati; • Un altro imprenditore è stato denunciato perché deteneva per la vendita 500 kg di gas per uso domestico in bombole, senza le prescritte autorizzazioni di prevenzione incendi; • Infine, due soggetti sono stati denunciati poiché trovati in possesso di alcune dosi di cocaina, sottoposte a sequestro unitamente alla somma di 3.000 euro circa in contanti, ritenuta il provento dell’attività di spaccio.

30 maggio 2013 2

Aggredisce con un pugno un maresciallo dei carabinieri, rumeno 24enne arrestato

Di redazionecassino1

Un Maresciallo dei Carabinieri in servizio ad Ortona è stato aggredito e colpito, con un pugno al volto, da un cittadino rumeno all’interno del pronto soccorso del locale ospedale. L’episodio è avvenuto questa mattina. Il militare era intervenuto presso il nosocomio unitamente ad una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile poiché il rumeno, di 24 anni, stava minacciando il personale medico e prendendo a calci le suppellettili. Al momento dell’arrivo dei carabinieri il 24enne, senza apparente motivo, si è scagliato contro i militari colpendo il maresciallo con un pugno al volto. Il militare, che indossava gli occhiali da vista, è stato soccorso dai medici presenti e, dopo essere stato visitato, gli è stata diagnosticata una contusione orbito bulbare con una prognosi di 10 giorni. Per lui sarà inoltre necessario un intervento chirurgico per estrarre dall’occhio un frammento della lente degli occhiali. Il rumeno è stato arrestato con l’accusa di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

 

30 maggio 2013 0

Il mercato della frutta e dei lavoratori stranieri clandestini a Frosinone

Di redazione

Tre pattuglie delle Volanti e 2 del Reparto Prevezione Crimine Lazio sono state impiegate questa mattina nel capoluogo in un controllo straordinario del territorio che ha interessato, tra l’altro, negozi di ortofrutta.

Dopo un attento monitoraggio degli esercizi commerciali destinati alla vendita di prodotti alimentari, a finire nella rete degli agenti 6 cittadini egiziani.

Tre di loro sono stati denunciati per favoreggiamento e sfruttamento di manodopera clandestina in qualità di datori di lavoro e titolari delle attività commerciali di rivendita di frutta e verdura.

Gli stessi infatti si sono avvalsi di connazionali irregolari impiegandoli presso i propri punti vendita.

Due i dipendenti denunciati per violazione della normativa relativa al soggiorno sul territorio nazionale.

Durante i controlli è stato anche identificato un altro cittadino egiziano successivamente arrestato perché inottemperante al decreto di espulsione da territorio nazionale.

L’attività di controllo del territorio è proseguita inoltre nei confronti degli avventori di alcuni bar della parte bassa della città ed in prossimità del casello autostradale.

30 maggio 2013 0

Da domani su iTunes e rotazione radiofonica il nuovo singolo di Cassandra

Di redazione

Domani, venerdì 31 maggio, in digital download su Itunes e in rotazione radiofonica, arriva SPLENDIDO, il nuovo singolo di CASSANDRA DE ROSA. SPLENDIDO (autoprodotto dall’artista fiorentina e distribuito da Warner Music) è stato scritto da Oscar Angiuli e Fabio Campedelli e arrangiato da Daniele Teodorani (Martello Recording Studio). “Splendido – racconta Cassandra – è stato il mio tormento e il mio silenzio.Splendido è colui che ha distrutto il significato ‘amore’. Splendido è anche colui che mi ha reso donna, con qualche ansia in più, ma donna! Splendido è quella storia della quale ti ricorderai sempre nel bene e nel male. E adesso che mi giro indietro e penso in modo ‘indifferente’, credo che ‘str…’ sia una parola detta con rabbia e quindi preferisco chiamarlo Splendido”. A breve uscirà anche il video di SPLENDIDO, girato a Chicago e ripreso e montato da Matteo Poddie. (Teaser http://www.youtube.com/watch?v=v2OkF79Ie8A) Cassandra De Rosa nasce a Firenze il 18 agosto 1986. Nel 2003 vince il concorso canoro “Una voce per Sanremo”. Quattro anni dopo partecipa alla settima edizione del talent show di Canale 5 Amici. La cantante toscana conquista subito con la sua voce il pubblico, che diventa, giorno dopo giorno, sempre più numeroso. La sua esperienza termina a due settimane dalla finalissima.Cassandra ha all’attivo due album e dal 2008 a oggi si è esibita in lungo e in largo per l’Italia con centinaia di date. Per la sua sensibilità Cassandra è molto impegnata nel sociale ed è stata spesso testimonial di manifestazioni di solidarietà promosse dall’Unicef e da Telethon.

30 maggio 2013 0

Yammo.it Campione territoriale 2012-2013

Di redazionecassino1

Chiuso il campionato territoriale CSI 2012-2013 di calcio a 11. Terminati i gironi di play-off con l’ultimo incontro fra le finaliste Yammo.it e Tecnostore Roccasecca. Il titolo di campione territoriale  2012-2013 è andato a Yammo.it che ha battuto nella finale proprio la formazione di Roccasecca per 2 a 1. Un incontro equilibrato con un tempo per ciascuna squadra. Yammo.it è andata in vantaggio nel corso del primo tempo raddoppiado successivamente. L’impegno del Tecnostore ha permesso alla formazione di Roccasecca di accorciare le distanze, ma l’abiltà della formazione cassinate nel gestire il vataggio ha determinato il successo nel match. Capocannoniere del campionato con 34 reti al suo attivo Livio Loffredo del La Ferrara. La formazione cassinate, Yammo.it si aggiudica anche il titolo di campione territoriale 2012-13 anche nel campionato di calcio a 5. Un bis che denota la preparazione e la orza di un team di tutto rispetto nel panorama calcistico amatoriale.

30 maggio 2013 0

Chirurgia spinale all’avanguardia con Magliani, nuova tecnica mini invasiva per l’ernia del disco

Di redazionecassino1

Invasività assai ridotta, una sola giornata di degenza, dolore post operatorio quasi inesistente: si presenta con queste caratteristiche l’innovativa tecnica utilizzata da Vincenzo Magliani, neurochirurgo della Asl Lanciano Vasto Chieti, per il trattamento dell’ernia del disco lombare.

 

Si tratta di un intervento endoscopico puro, già eseguito su una donna teramana e un uomo residente nell’area frentana che, attraverso una piccola incisione di meno di un centimetro, consente, nel pieno rispetto dei tessuti e dei piani anatomici, l’asportazione della parte di nucleo polposo fuoriuscito dal canale vertebrale con l’impiego di una cannula attraverso cui vengono inseriti gli strumenti chirurgici. Tutte le fasi dell’intervento, poi, vengono seguite grazie alle immagini trasmesse sul monitor da una microcamera introdotta nella sede operatoria.

 

«Per la prima volta in una struttura pubblica abruzzese viene utilizzata la discectomia lombare per via endoscopica – sottolinea Magliani –, una tecnica gradita al paziente perché riduce sensibilmente il disagio causato da un intervento, sia in termini di giornate di ricovero sia di recupero della normalità quotidiana. La metodica è stata sviluppata con il coinvolgimento della Clinica Ortopedica dell’ospedale di Chieti, diretta dal professor Vincenzo Salini, con la quale è stata avviata un’eccellente sinergia che consentirà di eseguire a breve interventi all’avanguardia nel campo della chirurgia spinale».

 

I primi casi sono stati trattati a Lanciano, ma la Asl ha in programma di sviluppare nei prossimi mesi al “SS. Annunziata” di Chieti nuove attività nel campo della chirurgia vertebro-midollare, oltre a un approccio multidisciplinare al paziente politraumatizzato. 

 

30 maggio 2013 0

Petrarcone; soggiorno anziani: accontentate le numerose richieste di partecipazione

Di redazionecassino1

“Abbiamo provveduto a formalizzare l’atto di indirizzo attraverso il quale sarà possibile consentire a tutti i richiedenti di partecipare al soggiorno anziani.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine della riunione di Giunta che si è tenuta questa mattina in Municipio. “Con questo atto – ha continuato il sindaco – sarà possibile accontentare le numerose richieste che sono giunte presso gli uffici comunali, a testimonianza dell’ottimo rapporto che si è creato con i vari centri presenti sul territorio comunale. Ovviamente, verrà stilata una graduatoria che terrà in considerazione dei parametri oggettivi, dando modo ai primi 120 in lista di usufruire del contributo del Comune e di pagare soltanto la quota parte per partecipare al soggiorno. Un soggiorno che quest’anno, a differenza degli altri anni, avrà una durata di 10 giorni, anziché otto, nella splendida località di Gabicce Mare.” Anche l’assessore alle politiche sociali del Comune di Cassino, Stefania Di Russo, ha evidenziato l’importanza del risultato raggiunto. “Siamo molto contenti – ha sottolineato la Di Russo – della grande sintonia che si è venuta a creare fra l’Amministrazione e gli anziani del nostro territorio. Una sintonia testimoniata dal numero sempre crescente di adesioni a questo tipo di iniziative che hanno un alto valore sociale per i partecipanti che hanno modo di ritrovarsi insieme per dieci giorni. Questo è stato possibile grazie all’ottimo lavoro svolto dagli operatori del secondo settore del Comune che curano nei minimi dettagli l’organizzazione del soggiorno per anziani. Non solo, quindi, l’espletamento dell’intero iter previsto per bando, ma anche la scelta di strutture adeguate alle esigenze dei partecipanti che ovviamente verranno accompagnati dal personale del Comune. Infine voglio ricordare che anche chi non rientra nei 120 della graduatoria, è ben felice di prendere parte al soggiorno pagando l’intera quota ad eccezion fatta del trasporto che è a carico del Comune.” A concludere è stato il presidente della seconda commissione consiliare, Andrea Velardocchia, che ha aggiunto: “il Comune dimostra sempre attenzione alle esigenze delle persone e delle famiglie che frequentano i centri, in un’ottica di sostegno a tutte le attività che vengono svolte, sia dal punto di vista socio – culturale che del tempo libero. Il soggiorno rappresenta un importante appuntamento perché fa parte del benessere e della qualità della vita delle persona e l’Amministrazione continua di anno in anno a migliorare la prestazione di questo come di altri servizi.”