Giorno: 31 maggio 2013

31 maggio 2013 0

Un Paese che precipita. L’Italia raggiunge il triste primato di disoccupati della zona Euro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

È già su tutti i media nazionali ed internazionali la notizia, che non è una notizia se si è a conoscenza della situazione reale, che In Italia il tasso di disoccupati nel primo trimestre del 2013 è salito al 12,8% (+1,8% rispetto a 12 mesi prima) con oltre 3,2 milioni di persone senza un impiego. Lo dicono, quindi, anche i numeri dell’Istat su dati destagionalizzati e provvisori, che siamo già oltre il baratro.

A trainare questo dato in negativo è la disoccupazione giovanile e dei giovanissimi: per quelli riguardanti i giovani fra i 15 e i 24 anni la percentuale raggiunge il 41,9%, il massimo storico dal 1977 e un dato inferiore in Europa solo a quelli di Grecia (62,5%), Spagna (56,4%) e Portogallo (42,5%).

La situazione lavorativa varia da regione a regione: per le ragazze del Mezzogiorno, la quota di chi si trova costretta a casa ha raggiunto il picco del 52,8%.

Non va meglio nel resto dell’UE dove si è arrivati ad un altro traguardo negativo di quasi 20 milioni di senza lavoro

Allargando lo sguardo all’insieme dell’Eurozona, risulta un 12,2%, dato che rappresenta pure un nuovo primato. Fra i giovani i disoccupati sono il 24,4%. In base alle cifre dell’Eurostat, nei 17 paesi che hanno adottato la moneta unica in aprile erano senza un impiego 19,37 milioni di persone. Nell’intera Unione Europea, invece, è alla ricerca di un posto l’11% della popolazione attiva.

I paesi con i tassi più bassi sono Austria (4,9%), Germania (5,4%) e Lussemburgo (5,6%), mentre all’estremo opposto si trovano, oltre all’Italia, la Grecia (27%), la Spagna (26,8%) e il Portogallo (17,8%).

Alla luce di tali ennesime prove del fallimento delle politiche degli ultimi anni che hanno tutelato un’economia fatta di fumo perché rivolta alle banche e ai poteri finanziari, Giovanni D’Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, rivolge un ultimo appello al governo che ha pensato in maniera demagogica all’IMU per gettare un po’ di fumo negli occhi ai cittadini, senza avviare immediatamente misure strutturali per il lavoro e per rilanciare l’economia.

31 maggio 2013 0

Picchia e scaraventa la fidanzata fuori dall’auto in corsa perchè rifiuta di prostituirsi, arrestato un giovane a Veroli

Di admin

In Veroli, i militari della locale Stazione, traevano in arresto un giovane del luogo, resosi responsabile dei reati di “percosse, minacce e lesioni” nei confronti della sua fidanzata. Lo stesso, poco prima, dopo un ennesimo litigio scaturito dal fatto che la donna rifiutava di prostituirsi, la picchiava e la scaraventava dall’auto in corsa.

Nel corso degli accertamenti, la donna, che nel frattempo riusciva ad affidarsi ai Carabinieri, riferiva che tale situazione perdurava da circa un anno, addirittura, l’uomo la costringeva anche ad essere ripresa durante i rapporti sessuali. La donna non aveva trovato il coraggio di denunciare i citati episodi poiché impaurita dalle reiterate minacce di morte, anche con l’uso di un’arma rivelatasi poi giocattolo (ma priva del tappo rosso) , che hanno generato in lei timori per la propria incolumità e dei suoi familiari.

L’arma giocattolo, rinvenuta a seguito di perquisizione domiciliare, veniva sottoposta a sequestro mentre, l’arrestato, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di questo Capoluogo

31 maggio 2013 0

Frosinone: approvato il programma per la trasparenza e l’integrità

Di redazionecassino1

 Un’innovazione epocale nella trasparenza e nella gestione amministrativa del Comune. Con l’adozione  del  programma triennale per la trasparenza e l’integrità il Comune di Frosinone con tutte le sue attività è sempre più vicino ai cittadini.

Il concetto di trasparenza viene inteso come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività della pubblica amministrazione, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche. La trasparenza concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell’utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione. Essa è condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonché dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto ad una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino. Il principale modo di attuazione di tale disciplina è quindi la pubblicazione nel sito istituzionale di una serie di dati e notizie concernenti l’amministrazione, allo scopo di favorire un rapporto diretto tra l’amministrazione e il cittadino.

Il programma triennale per la trasparenza e l’integrità è pubblicato nel sito internet del Comune all’interno della apposita sezione “Amministrazione trasparente”.

“Questa Amministrazione – spiega il sindaco Nicola Ottaviani – si pone, come obiettivo primario, quello di continuare a rendere conoscibile, da parte dei cittadini e degli utenti, ogni aspetto della vita amministrativa che lo riguarda; tutto questo per favorire forme diffuse di controllo nel rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità nell’erogazione dei servizi, a garanzia della legalità e per una pubblica amministrazione orientata al soddisfacimento degli utenti”.

Per garantire un contatto ancor più diretto tra amministrazione e cittadini verrà inoltre organizzato un servizio di gestione dei reclami,  in considerazione del fatto che l’Amministrazione è tenuta ad agire tempestivamente a fronte di eventuali segnalazioni. A tal fine nel sito dell’Ente verrà previsto apposito modulo per proporre il reclamo o l’osservazione, da inviare al Protocollo dell’Ente. Quest’ultimo Ufficio provvederà ad indirizzare la segnalazione al Responsabile di Servizio competente per la risposta e a verificare che nel termine di 20 giorni vi sia stato un riscontro. In caso di inerzia lo stesso ufficio Protocollo segnalerà al Dirigente del Settore competente la mancata risposta.

31 maggio 2013 0

Infiorata del Corpus Domini, il centro storico un tappeto policromo e profumato

Di redazionecassino1

Per la festa del Corpus Domini torna nelle vie e nelle piazze del centro storico l’Infiorata. L’appuntamento sarà sabato 1° giugno, quando dalle ore serali inizierà la lunga notte dei fiori, la veglia notturna in cui gli infioratori trasporranno i bozzetti sulle strade e li realizzeranno con migliaia di petali. La mattina di domenica 2 giugno piazza Padre Alberto Daga, piazza Giacomo Matteotti, piazza Nazionale, corso Vittorio Emanuele II e piazza Duomo, saranno ricoperti da un tappeto policromo e profumato. La manifestazione, organizzata dall’assessorato allo Spettacolo, è diventata un appuntamento tradizionale e coinvolge ogni anno sempre più persone, in modo particolare i giovani. Alla creazione dei quadri parteciperanno la sezione locale della Croce Rossa Italiana, la Pro Loco Tarquinia, le parrocchie Santa Lucia Filippini, Stella del Mare, Madonna dell’Olivo e San Francesco, le associazioni Giovani dell’Aquilone e Neocatecumenali, il comitato di quartiere San Martino e gli Scout del Gruppo Tarquinia 1° Santa Margherita. «La bellezza e la complessità delle opere che saranno create dimostrano l’impegno e il talento artistico degli infioratori e la voglia di far continuare a vivere la tradizione dell’Infiorata. – dichiara l’assessore Sandro Celli – Un evento che unisce tradizione popolare, folclore e sentimenti religiosi. Ringrazio le parrocchie, le associazioni e i volontari che realizzeranno i tappeti e invito i cittadini a passeggiare nel centro storico per ammirare le composizioni»

31 maggio 2013 0

L’area marina protetta di ‘Torre del Cerrano’ cuore della “Biciclettata Adriatica”, per una mobilità sostenibile

Di redazionecassino1

Pineto e l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano nel cuore della Biciclettata Adriatica, sul corridoio verde per una mobilità sostenibile, che si svolgerà domenica 2 giugno.

Stamani a Villa Filiani si è svolta la conferenza stampa dell’evento alla presenza degli organizzatori e del Presedente dell’AMP Torre del Cerrano Benigno D’Orazio, Parco che ha dato il proprio fondamentale contributo per la realizzazione della Biciclettata.

 Oltre alla sosta prevista per le ore 13.00 a Pineto, è stata organizzata per le ore 15.00 una visita guidata gratuita a Torre Cerrano. Un tour come simbolo di rispetto dell’ambiente, dell’arte e del Paesaggio, per una cittadinanza attiva e solidale.

Sono intervenuti, inoltre, il Sindaco di Piento Luciano Monticelli, l’Assessore Nerina Alonzo, il Responsabile Coord. Ciclabili Abruzzo Teramano Raffaele Di Marcello, il Presidente Confesercenti Teramo Daniele Erasmi e Gabriele Nardi dell’Associazione Commercianti Pineto.

La partenza della biciclettata è prevista alle 8:30 a nord da San Benedetto del Tronto, in piazza Giorgini e a sud da Francavilla in via F.P. Tosti; l’arrivo alle 13:00 a Pineto di fronte a Villa Filiani.

Una manifestazione che ha suscitato un interesse straordinario poiché l’obiettivo che persegue, la realizzazione della Ciclovia Adriatica, investe molteplici ambiti: ambiente, mobilità sostenibile e sicurezza stradale, salute e sport, turismo ed economia.

“Invito tutti i cittadini, gli amanti della natura e dell’arte, gli sportivi e gli amatori della bici – ha detto il Presidente Benigno D’Orazio – a prendere questo semplice ma fondamentale mezzo di trasporto e partecipare alla Biciclettata del 2 giugno per un futuro comune più vivibile”.

Non è un caso che la manifestazione cada nell’ultima giornata della “Settimana Europea dei Parchi”. Il tracciato della Ciclovia adriatica incontra numerose aree protette: 3 aree marine, di cui l’Area Marina Torre del Cerrano, Il Parco nazionale del Gargano, 12 parchi regionali, 21 riserve statali e 10 riserve regionali.

Il Parco del Cerrano crede fortemente nella possibilità di realizzare un percorso ciclopedonale che colleghi Venezia con Lecce, ma anche un itinerario ciclo-turistico all’interno delle aree protette, al fine di incentivare la fruizione delle stesse in modo ecologico. Infatti, il  patrimonio storico-culturale e paesaggistico di cui dispone la costa adriatica è la sede ideale per la realizzazione di un itinerario ciclo-turistico di sicuro richiamo per visitatori italiani e stranieri, un’occasione di divertimento per le famiglie oltre che un’opportunità di sviluppo per imprenditori agricoli, turistici e commerciali.

 

31 maggio 2013 0

Petrarcone: “La modifica dell’art. 27, un altro passo verso il welfare delle opportunità”

Di redazionecassino1

“Con l’approvazione della modifica all’articolo 27 stiamo proseguendo verso uno degli obiettivi principali di questa amministrazione, cioè attuare l’idea di welfare di comunità, contenente i principi dell’accoglienza e dall’accompagnamento della persona verso il superamento della situazione di difficoltà in cui si trova a vivere.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, all’indomani del Consiglio Comunale che ha visto l’approvazione della modifica dell’articolo 27 del regolamento. “Mentre nel passato – ha continuato il sindaco – i servizi socioassistenziali sono stati ritenuti un costo per le amministrazioni, in un approccio ideologico teso ad un welfare residuale, noi abbiamo cambiato rotta creando un welfare delle opportunità per le persone con ricadute positive per tutto il territorio.” È stato l’assessore alle politiche sociali del Comune di Cassino, Stefania Di Russo, a relazionare nel corso del Consiglio quanto fatto in merito all’articolo 27. “La sfida a cui ci sentiamo tutti chiamati nel settore sociale – ha sottolineato la Di Russo – non è soltanto economica ma è, prima di tutto, progettuale e culturale. Vogliamo riproporre la centralità della persona, in sé e nelle sue proiezioni relazionali a partire dalla famiglia, pensando a un welfare delle opportunità e capace di rafforzare la continua autosufficienza, perché interviene in anticipo con una offerta personalizzata e differenziata, stimolando comportamenti e stili di vita responsabili, condotte utili a sé e agli altri. L’emergenza abitativa ci ha poi portato a prevedere un contributo, fino a un tetto massimo di 1000,00 euro e comunque non superiore a tre mensilità, per gli sfratti esecutivi per una nuova assunzione in fitto da dimostrare attraverso apposito contratto registrato.  Questo provvedimento è stato per così dire innestato all’interno del contributo di sostegno agli affitti della Regione in modo da ampliare il numero di famiglie che possono essere aiutate e dimostrando altresì di armonizzare i propri interventi con gli altri livelli di governo in un’ottica di rilancio del welfare sia in sede regionale che locale a difesa del benessere delle persone e delle famiglie.” A chiudere la serie di interventi il presidente della seconda commissione consiliare permanente Andrea Velardocchia che ha aggiunto: “in un periodo in cui molti enti locali sono costretti a tagliare i servizi a causa della penuria di risorse, questa amministrazione, nonostante il pesante fardello dell’indebitamento delle casse comunali, non solo è riuscita a difendere le prestazioni esistenti, ma le ha potenziate e create di nuove, con particolare attenzione alle fasce della popolazione che più meritano protezione. Mi riferisco all’infanzia e alle famiglie in situazioni di difficoltà; basta pensare all’esonero dai costi della mensa e del trasporto scolastico per i figli dei nuclei familiari a bassissimo reddito. Pertanto, oltre a questi vantaggi destinati alla collettività, con l’ampliamento dei sussidi straordinari di cui all’articolo 27, si interviene in tutte quelle fasi di emergenza che richiedono una pronta risposta come per esempio per il pagamento di utenze scadute con pericolo di distacco delle stesse oppure per le spese mediche urgenti. Interventi che servono, non solo a contrastare la povertà estrema, ma anche ad evitare lo sprofondamento verso la stessa di coloro che si trovano nella cosiddetta zona grigia, cioè in un momento di bisogno ancora superabile.”

 

 

 

 

31 maggio 2013 0

Istituto NeuroMed, nuovi trattamenti all’avanguardia per sconfiggere il dolore

Di redazionecassino1

Il Centro di Medicina del Dolore dell’IRCCS Neuromed continua ad ampliare il numero di innovativi trattamenti terapeutici per i propri pazienti. Questa branca specialistica, finalizzata a studiare le cause del dolore per adottare ed applicare le terapie più adatte per eliminarlo, è in continua evoluzione. In Neuromed oggi è possibile fruire di alcune importanti novità terapeutiche contro il dolore: l’epidurolisi, trattamenti intradiscali tra cui l’ozonolisi e i trattamenti a base di capsaicina. L’epidurolisi è una tecnica particolarmente indicata nelle patologie del canale vertebrale e dunque contro il dolore generato da cicatrici post-operatorie o post-traumatiche e consiste in una sorta di “pulizia” del canale vertebrale, che consente di liberare le aderenze riducendo la “strozzatura” del nervo. È una tecnica percutanea, quindi non invasiva, molto valida in caso di dolore lombare persistente anche dopo trattamenti chirurgici inefficaci e per il trattamento di dolori da precedenti interventi sulla colonna vertebrale lombo sacrale; si pratica sotto anestesia locale o blanda sedazione e prevede, generalmente, solo un paio di giorni di ricovero. Anche l’ozonolisi intradiscale, o ozonoterapia intradiscale, richiede una semplice anestesia locale ed è pressoché indolore. È un trattamento indicato in caso di ernie e protusioni discali con conservata integrità del disco e, nell’80-85% dei pazienti trattati, può rendere non necessario l’intervento chirurgico poiché consente di decomprime il disco riducendone il volume e di risolvere l’infiammazione delle radici nervose. Ultimi, ma non per eccellenza, i trattamenti a base di capsaicina, un composto chimico presente in piante della famiglia Capsicum, tra cui il peperoncino piccante. Da millenni l’uomo è a conoscenza degli effetti positivi del peperoncino sulla salute, ma solo di recente si è riusciti a comprendere il ruolo giocato dalla capsaicina e se ne sono investigati più approfonditamente i diversi effetti, tra cui quello analgesico e antinfiammatorio. Il Centro di Medicina del Dolore del Neuromed ha introdotto dei particolari cerotti a base di alte concentrazioni di capsaicina per il trattamento di patologie post-erpetiche e altre neuropatie in day hospital. Anche questa tecnica, da pochissimo introdotta, sta fornendo ottimi risultati clinici e incontrando la grande soddisfazione dei pazienti trattati.

31 maggio 2013 0

Capodrise – Villa di oltre 200mila euro sequestrata al clan Belforte

Di admin

Nella mattinata del 27 u.s. nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di napoli – Direzione Investigativa Antimafia, i finanzieri della compania di Marcianise e dello Scico di Roma hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo d’irgenza di un immobile con piscina, emesso nei confronti di due soggetti denunciaati per intestazione fittizia di beni e riciclaggio. Il provvedimento cautelare, convalidato nei giorni successivi dal Gip di Napoli, è stato emesso nei confronti di Buttone Claudio e della moglie, i quali, secondo l’ipotesi accusatoria, hanno in modo fittizio intestato a terzi, estranei ai fatti, un immobile di pregio con annessa piscina, sito nel comune di Capodrise (Ce), avente valore di oltre 200.000 euro.

Buttone Claudio, tuttora detenutom in quanto ritenuto elemento organico al clan Belforte è accusato di aver attuato condotte finalizzate all’intestazione fittizia dei beni nella consapevolezza rimpiegare nell’acquisto dell’immobile di proventi derivanti dalle attività illegali del clan di appartenenza.

Ai proprietari del terreno, secondo quanto emerge dall’attività investigativa sinora espletata, era stato imposto un prezzo di acquisto molto inferiore al reale valore del cespite con l’intimazione di non formalizzare la compravenditam avvenuta nel 2007 e quindi non trasferire in modo formale l’effettiva proprietà ai coniugi Buttone. Il provvedimento di sequestro – che è il risultato di una capillare e attenta attività infoinvestigativa effettuata sul territorio e confermata da accertamenti di natura patrimoniale compiuti dai finanzieri sotto la direzione dei magistrati della citata Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli – s’inquadra in una più ampia azione di contrasto ai canali di riciclaggio utilizzati dai clan camorristici, con specifico riferimento all’acquisizione di beni immobili formalmente intestati a terzi estranei al circuito criminale di riferimento.

Il sequestro effettuato dai finanzieri seue di pochi mesi un analogo provvedimento emesso dalla medesima D.D.A. nei confronti degli stessi soggetti, con riferimento ad un immobile sito in provincia di Potenza.

31 maggio 2013 0

AIDAA: Arriva l’estate ed aumentano gli abbandoni di cani in autostrada

Di redazionecassino1

Sono in forte aumento gli avvistamenti di cani vaganti (abbandonati) sulle autostrade in questo mese di maggio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e questo non fa ben sperare per la prossima estate, quanto anche a causa della crisi si prevede un incremento di abbandono in una forbice compresa tra il 20 ed il 30% rispetto allo scorso anno. Negli ultimi cinque anni la media dei cani vaganti avvistati sulle strade italiane nel periodo giugno-settembre è stata di circa 5.000 cani l’anno con una punta di circa 1.800 avvistamenti solamente nel mese di agosto. Ora purtroppo dobbiamo invece segnalare che solo nel mese di maggio sono state oltre 800 le segnalazioni di cani vaganti presenti da soli o in branco sulle autostrade italiane specialmente nelle regioni del centro sud Italia rispetto ai 440 dello scorso anno con un incremento di circa il 40% e questo non fa certo ben sperare per i mesi estivi, i cui avvistamenti dallo scorso anno hanno ripreso a crescere dopo tre anni di decremento. Le autostrade in cui si verificano il maggior numero di avvistamenti sono quelle che attraversano le regioni del centro sud Italia, ma a questi occorre aggiungere le centinaia di avvistamenti che avvengono sulle strade statali in particolare in Sicilia e Sardegna. Inoltre in questo mese di maggio il dato più preoccupante riguarda un incremento di avvistamenti di cani vaganti ed abbandonati sia sulle autostrade di Emilia e Toscana, ai quali si aggiungono ben sessanta avvistamenti in un solo mese sul raccordo anulare di Roma rispetto ai 22 del mese di maggio del 2012.

31 maggio 2013 0

Le iniziative della commissione Servizi sociali: partita di calcetto per i ragazzi diversamente abili

Di redazionecassino1

Una giornata di grande entusiasmo e divertimento, quella di ieri mercoledì 29 maggio, per i ragazzi diversamente abili del CSI. La presidente della commissione comunale dei Servizi sociali Ombretta Ceccarelli si dichiara soddisfatta per risultato ottenuto: “La giornata è iniziata con l’incontro di calcetto presso il Centro sportivo FROSINONE 2000 in via Armando Fabi, gestito da Renato Pirozzi, dove alcuni responsabili del REAL FROSINONE hanno seguito i ragazzi con professionalità e attenzione,. Una iniziativa che  ha avuto grande successo perché l’attività fisica è stata coniugata con la solidarietà, c’è stata infatti la raccolta di indumenti, medicine e alimenti a lunga scadenza da consegnare alle parrocchie per le famiglie in difficoltà, purtroppo  sempre più numerose nel capoluogo. Al centro di tutto ovviamente la voglia di stare insieme e di fare del bene agli altri. Un momento altamente significativo che ci fa capire come il calcio sia lo sport preferito dai giovani, perché sviluppa qualità positive come socializzazione, integrazione e rispetto delle regole. Un ringraziamento particolare al sindaco Nicola Ottaviani e all’assessore Carlo Gagliardi per la loro disponibilità, ai componenti di maggioranza della commissione Servizi sociali, ai dottori Dino Grimaldi e Achille Campoli che si sono prodigati attivamente nella riuscita dell’iniziativa e che hanno assistito i ragazzi dal punto di vista medico per tutta la partita secondo la normativa sanitaria. Ringrazio inoltre gli operatori sociali sempre in prima linea per le attività educative e culturali, i consiglieri comunali presenti, il presidente del Comitato dei genitori Daniele Maira e la vicepresidente Antonietta Mastronardi e tutti gli sponsor di ristorazione che hanno contribuito per il pranzo. La giornata infine si è conclusa con musica e tanto divertimento. Credere in quello che si fa dona davvero una forza straordinaria e così continuerò a realizzare simili manifestazioni per i ceti meno abbienti della nostra società”.