Centro scommesse clandestino sequestrato a Sora, giocavano anche i minorenni

22 maggio 2013 0 Di redazione

Esercizio abusivo dell’attività di gioco e di scommesse, questi i reati contestati dalla guardia di finanza di Sora ad un 50enne di Frosinone titolare di un centro scommesse completamente abusivo e privo di ogni autorizzazione, sequestrato nella cittadina ciociara. Nel corso delle indagini i finanzieri hanno anche scoperto che tra i principali clienti c’erano ragazzini minorenni, altro aspetto questo, fuorilegge. La società che raccoglieva le scommesse non aveva autorizzazioni della Questura e dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli dello Stato. Ma nonostante ciò aveva insegna pubblica in bella mostra e faceva capo ad un bookmaker estero inserito nella lista dei siti di gioco non autorizzati sul territorio italiano. Tutte le apparecchiature, quindi, tra monitor computer stampanti termiche e le ricevute che comprovavano le giocate effettuate, sono state poste sotto sequestro.