pubblicato il16 maggio 2013 alle 21:28

CNU 2013: Oro al Cus Milano nel singolo femminile di tennistavolo. Il saluto agli atleti russi

Entusiasmo, calore, allegria. I Campionati Nazionali Universitari sono iniziati con tanta curiosità e molta voglia di partecipazione. In attesa della cerimonia inaugurale, in programma domani, il Cus Cassino ha iniziato a testare la bontà della propria macchina organizzativa. Una sinergia vincente, quella messa in campo tra l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con il rettore Ciro Attaianese, il Centro Universitario del professor Carmine Calce e il comitato organizzativo dei giochi presieduto da Alessandra Zanon, che non si è fatta trovare affatto impreparata nel primo giorno di eventi. Al teatro Manzoni presso  il “Solana Village”  i volontari – e tutto lo staff del Cus Cassino – per l’intera giornata hanno provveduto all’accredito degli atleti di tutti i Cus d’Italia che gareggeranno nelle varie discipline. Ma i ragazzi, al contempo, hanno accolto anche tante persone, incuriosite dall’evento, che hanno chiesto informazioni sui giochi. I primi atleti a scendere in campo sono stati quelli del tennis-tavolo che hanno gareggiato presso la palestra del liceo Scientifico “Pellecchia”. Hanno avuto accesso alle finali che si disputeranno domani Bisi Paolo (Cus Moena) e Ferrinio Stefano (Cus Parma). Nel doppio maschile hanno invece avuto accesso alle finali Bisi Paolo e Becucci Lorenzo (Cus Modena) contro Margarone Alberto e Basu Soumya Basu (Cus Torino). Nella prima giornata  sono già state assegnate le prime medaglie. Il Cus Milano si è confermata la squadra da battere con Ileana Irrera che ha conquistato la medaglia d’ora nel singolo femminile di tennis-tavolo, mentre nel doppio misto il vincitori sono Alessandro Balestra e Bassi Irene del Cus Parma. E sempre nella giornata di oggi, poco prima della proclamazione dei vincitori sul palco allestito al Solana Village, sono giunti in città gli atleti dell’Università di Mosca, accolti dal rettore Ciro Attaianese, dal presidente del Cus Carmine Calce e dalla presidente del  comitato organizzatore Alessandra Zanon.  «È per noi un grande onore aver dato il benvenuto alla delegazione russa. Il primo giorno dei Cnu ha confermato la bontà della macchina organizzativa che abbiamo messo in piedi. Siamo sicuri che durante tutta la kermesse lo staff e i volontari del Cus Cassino daranno il meglio per la buona riuscita di un evento che sin dal primo giorno ha dimostrato tutte le sue potenzialità. Ci auguriamo che si possa davvero fare “sistema” e che quindi questa non sia vissuta come una semplice kermesse sportiva, bensì come un’occasione unica per la città e per l’intero territorio». In attesa della cerimonia di sabato, domani  il programma sportivo continua con le gare di judo (agli impianti dell’Ateneo ad Atina); pugilato (al palasport di Cervaro) e le fasi finali di tennis-tavolo sempre alla palestra del liceo Scientifico “Pellecchia”. Intanto si ricorda che l’ingresso allo stadio “Salveti” è su invito da parte dell’organizzazione.

 

 TENNIS TAVOLO 1 SAM_7139

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07