Dall’assedio del 1860 al 2013, recuperati tre ordigni bellici nel porto di Gaeta

28 maggio 2013 0 Di redazione

Omniroma-GAETA, RECUPERATI NEL PORTO ORDIGNI ASSEDIO 1860: DOMANI SARANNO BRILLATI
Per un secolo e mezzo in fondo al mare hanno mantenuto il loro potenziale esplosivo. Oggi, tre ordigni bellici risalenti, secondo gli esperti della capitaneria di Porto di Gaeta, all’assedio della città fatto dalle truppe Piemontesi nel 1860, sono state recuperate dal fondale di fronte alla banchina Caboto, che per circa dieci giorni è stata interdetta all’utilizzo. Si tratterebbe di proiettili di cannone modello Cavalli, dal generale che li ha inventati, innovativi per l’epoca. A distanza di oltre un secolo e mezzo, gli ordigni, pericolosi per la navigazione, sono stati recuperati e domani verranno fatti brillare al largo.
bomba gaeta

bomba gaeta2