pubblicato il25 maggio 2013 alle 12:08

I Nas sequestrano miele prodotto illecitamente con l’aggiunta di aromi

Nell’ambito dei servizi effettuati nel settore alimentare, il NAS di Latina ha ispezionato alcune aziende di allevamento api e di produzione di miele. Il Nucleo laziale ha accertato che il titolare di un’azienda agricola latinense aveva aggiunto al miele di propria produzione degli aromi di varia natura (frutta e spezie), indicandoli in etichetta, sia negli ingredienti che nella denominazione di vendita. Tale lavorazione, assolutamente vietata, ha consentito all’apicoltore di conferire al prodotto caratteristiche diverse da quelle del solo alimento “tal quale” rendendolo più commerciabile rispetto a quello di altre aziende. I militari del NAS hanno denunciato il titolare dell’azienda per produzione di un alimento contenente sostanze vietate e sequestrato oltre 700 confezioni di miele (100 Kg.) con varie denominazioni (miele alla banana, al mandarino, al limone, al peperoncino, etc.) stoccate nel magazzino aziendale e pronte per la commercializzazione a livello locale. Nello stesso settore, il NAS di Cosenza accertando che un laboratorio di produzione di miele, attivato abusivamente, versava in precarie condizioni igieniche (lavori di ristrutturazione in corso, sporco, polvere e calcinacci) richiedeva l’intervento dell’Azienda Sanitaria Provinciale, la quale disponeva l’immediata chiusura del locale contenente circa 1 tonnellata e mezza di miele già confezionato e destinato alla vendita in tutta Italia.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07