pubblicato il31 maggio 2013 alle 15:47

L’area marina protetta di ‘Torre del Cerrano’ cuore della “Biciclettata Adriatica”, per una mobilità sostenibile

Pineto e l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano nel cuore della Biciclettata Adriatica, sul corridoio verde per una mobilità sostenibile, che si svolgerà domenica 2 giugno.

Stamani a Villa Filiani si è svolta la conferenza stampa dell’evento alla presenza degli organizzatori e del Presedente dell’AMP Torre del Cerrano Benigno D’Orazio, Parco che ha dato il proprio fondamentale contributo per la realizzazione della Biciclettata.

 Oltre alla sosta prevista per le ore 13.00 a Pineto, è stata organizzata per le ore 15.00 una visita guidata gratuita a Torre Cerrano. Un tour come simbolo di rispetto dell’ambiente, dell’arte e del Paesaggio, per una cittadinanza attiva e solidale.

Sono intervenuti, inoltre, il Sindaco di Piento Luciano Monticelli, l’Assessore Nerina Alonzo, il Responsabile Coord. Ciclabili Abruzzo Teramano Raffaele Di Marcello, il Presidente Confesercenti Teramo Daniele Erasmi e Gabriele Nardi dell’Associazione Commercianti Pineto.

La partenza della biciclettata è prevista alle 8:30 a nord da San Benedetto del Tronto, in piazza Giorgini e a sud da Francavilla in via F.P. Tosti; l’arrivo alle 13:00 a Pineto di fronte a Villa Filiani.

Una manifestazione che ha suscitato un interesse straordinario poiché l’obiettivo che persegue, la realizzazione della Ciclovia Adriatica, investe molteplici ambiti: ambiente, mobilità sostenibile e sicurezza stradale, salute e sport, turismo ed economia.

“Invito tutti i cittadini, gli amanti della natura e dell’arte, gli sportivi e gli amatori della bici – ha detto il Presidente Benigno D’Orazio – a prendere questo semplice ma fondamentale mezzo di trasporto e partecipare alla Biciclettata del 2 giugno per un futuro comune più vivibile”.

Non è un caso che la manifestazione cada nell’ultima giornata della “Settimana Europea dei Parchi”. Il tracciato della Ciclovia adriatica incontra numerose aree protette: 3 aree marine, di cui l’Area Marina Torre del Cerrano, Il Parco nazionale del Gargano, 12 parchi regionali, 21 riserve statali e 10 riserve regionali.

Il Parco del Cerrano crede fortemente nella possibilità di realizzare un percorso ciclopedonale che colleghi Venezia con Lecce, ma anche un itinerario ciclo-turistico all’interno delle aree protette, al fine di incentivare la fruizione delle stesse in modo ecologico. Infatti, il  patrimonio storico-culturale e paesaggistico di cui dispone la costa adriatica è la sede ideale per la realizzazione di un itinerario ciclo-turistico di sicuro richiamo per visitatori italiani e stranieri, un’occasione di divertimento per le famiglie oltre che un’opportunità di sviluppo per imprenditori agricoli, turistici e commerciali.

 06-2012 2 edizione Bici alla Torre orizz Benigno D Orazio 31-05-2013

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07