Scomparso da tre giorni ad Esperia, canale dell’Enel controllato palmo a palmo. Cresce la speranza di trovarlo vivo

11 maggio 2013 0 Di redazione

Il canale della Badia di Esperia è stato setacciato palmo a palmo dai sub dei vigili del fuoco, ma, per fortuna, di Gianni De Angelis, il 32 enne di Esperia scomparso l’8 maggio, nessuna traccia. L’uomo, separato dalla moglie da alcuni mesi, avrebbe lasciato due lettere, una alla ex e una alla sorella mostrando chiari intendi suicidi. Da ieri i tecnici dell’Enel, la società che gestisce il corso d’acqua artificiale alla Badia di Esperia, vicino al quale la vettura dello scomparso è stata riotrovata, avevano iniziato a far addassare il livello chiudendo a monte la diga. Oggi (clicca e guarda le foto)em> i sub dei vigili del fuoco lo hanno scandagliato palmo a palmo, ma dell’uomo nessuna traccia. per questo, i soccorritori coordinati dai carabinieri della compagnia di pontecorvo lo hanno iniziato a cercare anche nel territorio circostante anche con un elicottero dei vigili del fuooco ma, comincia a farsi forte la speranza che Gianni non ha portato a compimento il suo insano proposito.
Ermanno Amedei