pubblicato il22 maggio 2013 alle 15:22

“Settimana della bonifica” una festa per gli alunni delle scuole tra ambiente e cultura ‘verde’

E’ stata una grande festa all’insegna della cultura “verde”, nello stupendo scenario naturale del laghetto di Capodacqua, quella di cui sono stati protagonisti martedì i giovani studenti dell’Istituto Comprensivo di Castrocielo, guidati dalle loro insegnanti e dalla dirigente dottoressa Lucia Di Ruzza.

Uno spettacolo durante il quale i ragazzi hanno partecipato al programma organizzato dal Consorzio di Bonifica Valle del Liri di Cassino quale primo evento della Settimana della Bonifica e dell’Irrigazione 2013, centrato sul tema “Risorse Naturali: energia per il territorio”.

E intorno a questo tema si sono sviluppate le varie iniziative che hanno segnato la mattinata dei giovani studenti, alla presenza dei vertici del “Valle del Liri” (il presidente Pasquale Ciacciarelli, il vice presidente Walter Corsetti, i consiglieri Gino Iadecola, Sergio Marsella, ed il direttore Remo Marandola), e del Comune di Castrocielo (il sindaco Filippo Materiale e l’assessore Renzi).

Prima tappa alla centrale di sollevamento consortile, dove i ragazzi hanno ascoltato i saluti delle autorità e le illustrazioni sul funzionamento dell’impianto da parte del caposettore Amerigo Acerra.

Indossata la maglietta del Consorzio, i giovani, scortati dalla polizia municipale hanno raggiunto a piedi il vicino laghetto di Capodacqua dove tra cigni, acque sorgenti e natura in fiore, hanno seguito gli ingegneri consortili nell’illustrazione delle due mostre allestite per l’occasione (La vita del Consorzio e la sua mission  e I progetti attivati dal Valle del Liri per utilizzare risorse naturali come l’energia idroelettrica e quella fotovoltaica).

I temi delle due mostre sono stati poi illustrati anche attraverso la proiezione di due separati filmati realizzati per l’occasione e che hanno permesso agli studenti come funziona un impianto idroelettrico ed un impianto fotovoltaico.

Prima di completare la giornata di festa, ai ragazzi è stata consegnata anche una colazione al sacco ed il “Vademecum sull’uso razionale dell’acqua potabile”, grazie al quale si possono apprendere piccoli accorgimenti di uso quotidiano con i quali ridurre il consumo dell’acqua domestica risparmiando anche sulla bolletta idrica ed elettrica.

“Questo vademecum – ha commentato la dirigente scolastica Di Ruzza – ci consentirà di approfondire l’argomento anche in classe, per indicare ai giovani e alle loro famiglie come risparmiare sull’uso dell’acqua potabile nelle nostre case, rispettando e tutelando l’ambiente in cui viviamo”.

Entusiasti anche amministratori consortili e comunali.

In particolare il sindaco Materiale ha apprezzato la funzione del consorzio nella tutela idrogeologica del territorio e nella fornitura di acqua per uso irriguo ai coltivatori ed imprese agricole del comprensorio grazie all’utilizzo delle acque della sorgente Capodacqua e ai vicini impianti consortili.

Concetto espresso anche dal consigliere di zona del Consorzio, Gino Iadecola, secondo il quale “l’impianto di Capodacqua è nevralgico per l’economia agricola di tutto il territorio comprendente i comuni di Castrocielo, Piedimonte, Villa S. Lucia, Aquino, ma anche per la vicina industria cartaria.

Inoltre, la sicurezza idraulica è assicurata costantemente con la manutenzione dei canali”.

Il presidente, dottor Pasquale Ciacciarelli, nel corso dei vari interventi ha ricordato “i notevoli risultati raggiunti dal Valle del Liri in questi ultimi mesi durante i quali, nonostante la prolungata siccitosità, siamo riusciti a garantire ai nostri consorziati il necessario fabbisogno di acqua per irrigazione, salvaguardando la produzione dell’economia agricola di tutto il comprensorio.

Ma anche sotto l’aspetto della tutela e protezione idrogeologica territoriale i risultati sono stati molto positivi; grazie ad’accorta e continua manutenzione e pulizia dei canali della nostra rete idrografica di competenza, abbiamo evitato allagamenti e danni ad immobili e terreni coltivati”.

Ciacciarelli ha poi accennato all’aspetto energetico ricordando che “il tema scelto quest’anno per la Settimana della Bonifica è quanto mai attuale, perché la crescita dei costi energetici impone ai consorzi il ricorso accelerato alle energie alternative.

Per i consorzi la spesa più consistente da sostenere è quella relativa all’acquisto dell’energia elettrica per il funzionamento delle centrali di sollevamento utili a distribuire acqua per irrigazione ad oltre 45.000 consorziati.

Abbiamo progettato la realizzazione di alcuni impianti di produzione di energia di tipo idroelettrico e fotovoltaico che ci consentiranno di produrre l’energia necessaria riducendo fortemente la dipendenza dai gestori tradizionali, arrecando benefici economici anche ai nostri consorziati”.

La Settimana della Bonifica e dell’Irrigazione prosegue con i prossimi eventi di San Giorgio a Liri (27 maggio), Casalvieri-Picinisco (29 maggio), S.Ambrogio sul Garigliano (4 giugno), Via Francigena e canali di bonifica Montecassino-Villa S. Lucia-Aquino (6 giugno),  Cassino-S.Elia Fiumerapido (9 giugno), Arce (22 giugno).

Nel mese di giugno è previsto anche lo svolgimento di un convegno istituzionale sul tema “Risorse naturali: energia per il territorio”, al quale saranno invitati l’assessore regionale all’Ambiente, le varie istituzioni locali, provinciali e regionali, e sindaci ed amministratori del territorio.

studenti 1

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07