Giorno: 1 giugno 2013

1 giugno 2013 0

La Francia bandisce le sigarette elettroniche dai luoghi pubblici

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Nella giornata mondiale antifumo, l’annuncio del ministro della Sanità di Parigi fa tremare l’industria di un mercato in piena espansione. Sempre più di moda, saranno presto bandite le sigarette elettroniche dai luoghi pubblici in Francia. La decisione arriva dopo la pubblicazione di un rapporto in cui un’equipe di esperti sostiene che apra la porta al tabagismo, soprattutto nei giovani. Il bando comprenderà anche il divieto alla vendita ai minori di 16 anni. Per Giovanni D’Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti, le sigarette elettroniche possono essere uno strumento utile per chi voglia smettere di fumare, ma per coloro che non fumano potrebbe essere un modo per iniziare a fumare e quindi anche in Italia è necessario applicare per le sigarette elettroniche le stesse regole che si applicano per il tabacco.

1 giugno 2013 0

Ottantenne di Frosinone investe una coetanea e scappa: era ubriaco, senza assicurazione e senza patente. Denunciato

Di redazione

Ottantenne, ubriaco, senza assicurazione, con patente di guida scaduta da due anni e pirata della strada. E’ l’automobilista di Frosinone che, questa mattina, ha investito una coetanea in centro e si è dato alla fuga senza prestarle soccorso. Gli agenti di polizia arrivati sul posto, hanno iniziato a cercare il responsabile dell’investimento dopo aver assicurato la donna alle cure degli operatori del 118. L’utilitaria è stata trovata nel parcheggio di un condominio dove abitava anche il proprietario del mezzo. Raggiunto, l’uomo ha ammesso le sue responsabilità, giustificando la fuga con la paura della mancanza di copertura assicurativa e di patente valida. Accompagnato in Questurea è risultato anche positivo all’alcool test. Per questo è stato denunciato per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza.

1 giugno 2013 0

Blitz della polizia al mercato settimanale, 2 persone denunciate

Di admin

Questa mattina gli agenti delle Volanti e della Squadra Informativa del Commissariato di polizia di Cassino, insieme al personale del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, ha effettuato straordinari servizi di controllo del territorio di Cassino e al mercato settimanale (venditori ambulanti a piazza Green), nel corso dei quali sono stati conseguiti i seguenti risultati : – 2 persone denunciate p.d.l. perche’ contravventori al foglio di via obbligatorio ; – 6 persone proposte per il F.V.O.; – 3 esercizi di frutta e verdura gestiti da cittadini extracomunitari controllati; – 5 cittadini extracomunitari controllati – 11 veicoli controllati; – 40 persone controllate.

1 giugno 2013 0

Viaggiava per palpeggiare, 70enne di Ausonia approfittava della calca per “tastare” studentesse minorenni sugli autobus

Di redazione

Approfittava della calca sugli autobus della linea Cassino Formia per palpeggiare studentesse minorenni. A finire nei guiai è stato un 70enne di Ausonia al quale, questa mattina, i carabinieri hanno notioficato un obbligo di dimora presso il suo comune di Residenza perché indagato del reato di tentata violenza sessuale ai danni di minore. Da mesi le ragazzine che viaggiano per motivi di studio sulla linea, avevano raccontato delle “imprese” del 70enne che, sempre sullo stesso mezzo, le avvicinava e, con la scusa del mezzo affollato, le palpeggiava e le faceva oggetto di pesanti avance. Racconti che hanno spinto i militari a mischiarsi in abiti civili ai passeggeri raccogliendo così le necessarie conferme per far scattare, questa mattina, il provvedimento giudiziario restrittivo.

1 giugno 2013 0

Si “gratta” 28mila euro in lotterie istantanee, proprietario di ricevitoria di Fiuggi simula rapina per coprire il debito

Di redazione

Schiavo dei gratta e vinci si è lasciato andare e, invece di venderli ai clienti della sua ricevitoria, ne ha giocati tanti per un valore di circa 28mila euro. Il 37enne di Fiuggi, quando ha realizzato l’entità del debito che aveva accumulato grattando i tagliandi della lotteria istantanea “10 e Lotto”, non potendolo coprire, ha simulato la rapina. Ieri pomeriggio ha chiamato i carabinieri sostenendo che tre uomini di cui uno armato di pistola, lo avevano aggredito all’interno del locale e gli avevano portato via i 28mila euro. Messo alle strette dai carabinieri, ha dovuto confessare la verità rimediando, così, denunce per simulazione di reato, calunnia e truffa ai danni dello Stato.

1 giugno 2013 0

“Correre Liberamente” nel carcere, seconda edizione della gara podistica nell’istituto di pena di Lanciano

Di redazione

Si è svolta questa mattina persso il carcere di Lanciano la Seconda edizione della manifestazione podistica intitolata “correre liberamente” organizzata in collaborazione con il due volte campione del mondo di ultramaratona Mario Fattore, e l’associazione “Podisti Frentani” di Lanciano. In un circuito all’interno dell’Istituto hanno corso insieme un nutrito gruppo di detenuti e podisti provenienti dai gruppi sportivi della Città e dei centri vicini. L’iniziativa rientra tra quelle programmate al fine di incentivare i momenti di incontro con la comunità esterna e di educazione a sani stili di vita. Lo sport costituisce un formidabile strumento di partecipazione, di solidarietà, di scambio, in cui le barriere – fisiche e mentali – vengono abbattute e sostituite dall’entusiasmo, dallo stare insieme, dalla gioia di vivere. Per alcune ore l’istituto ha assunto aspetto diverso, è stato coinvolto in un’invasione di podisti colorati – come se fosse la piazza di una qualsiasi città – facendo vivere ai detenuti, e anche al personale in servizio, un grande momento di festa. Nel frattempo, i detenuti coinvolti hanno vissuto un’importante esperienza di socializzazione, passando attraverso l’allenamento a curare la forma fisica, abituandosi a rispettare il proprio corpo, educandosi alla vita all’aria aperta e alle regole e alla disciplina dello sport, che valgono anche per la vita. La presenza di organismi dell’informazione ha consentito di far conoscere anche all’esterno gli obiettivi dell’iniziativa. Foto Andrea Colacioppo

1 giugno 2013 0

Ironia inopportuna, il sindaco di Fiuggi scrive al regista Sorrentino

Di redazione

Tranquillità, ma anche molto altro: è in estrema sintesi il messaggio che il sindaco di Fiuggi invia, attraverso una lettera, a Paolo Sorrentino, regista de “La Grande bellezza”, film nel quale è contenuta una battuta che riguarda la città termale. “Recandomi al cinema a vedere La grande Bellezza – scrive Fabrizio Martini nella garbata ma decisa lettera al regista – ho avuto la soddisfazione, oltre a fruire di un meraviglioso film, di vedere menzionata la città della quale sono sindaco. Sono certo che, quando Ramona (Sabrina Ferilli) dice a Jep che la sua casa è tranquilla che ‘pare de stà a Fiuggi’, per un attimo non ci sia la corrosiva ironia che pervade tutto il film. Almeno mi piace pensarlo. Ad ogni buon conto – conclude il sindaco della città termale – la ringrazio per la citazione e colgo l’occasione per invitarla a Fiuggi: scoprirà che oltre alla tranquillità ci sono svariati altri motivi per sceglierla per le vacanze e, magari, si accorgerà che qui è possibile trovare i più vari scenari per l’ambientazione di un film, a pochi passi da Roma”. Martini ha inviato una lettera anche a Sabrina Ferilli, protagonista femminile del film a cui è stata affidata la battuta che riguarda Fiuggi, invitandola nella città termale in provincia di Frosinone per “qualche giorno di relax tra un film e l’altro” e per scoprire “svariati altri motivi per utilizzare la città di Fiuggi come termine di paragone”.

1 giugno 2013 0

I cinque no di Confimprese Cassino al trasferimento del mercato delle scarpe

Di redazione

Confimprese Cassino, in riferimento all’ipotesi di trasferimento degli operatori del settore”calzature” da via Donizzetti, ecc. a piazza Labriola e dei produttori biologici da piazza S. Giovanni a via del Carmine, ecc., discussa in seno alla commissione consiliare del 28 u.s., precisa quanto segue: a)si ritiene non idonea l’area individuata di piazza Labriola per i seguenti motivi: 1)Insufficienza dell’area in riferimento alle superfici già concesse agli operatori e per le caratteristiche degli automezzi e delle attrezzature; 2)L’installazione e l’ancoraggio degli automezzi a pieno carico, potrebbero causare gravi danni alla pavimentazione ed in particolare nella parte antistante il Tribunale; 3)Il posizionamento in piazza Labriola non garantisce la messa in sicurezza dell’area oltre a causare problemi per quanto riguarda l’ordine pubblico e il traffico; 4)Il trasferimento ipotizzato contrasta, inoltre, con quanto previsto per i lavori di sistemazione e riqualificazione urbana di piazza Labriola: 5)L’attività mercatale in piazza Labriola potrebbe causare disagio al funzionamento del Tribunale di Cassino. b)Diversi operatori a posto fisso di piazza Labriola, tra i quali Leone, Renzi e Green Garden, sono contrari al trasferimento prima indicato. Molte di queste considerazioni, sono le stesse già evidenziate dal Comandante della Polizia Municipale Acquaro e sostanziate, da quest’ultimo, nel parere negativo rimesso all’Amministrazione Comunale di Cassino sull’ipotesi di trasferimento del mercato.

Il Dr. Acquaro ha, inoltre, fatto presente, in un suo intervento nella commissione consiliare del 28 maggio scorso, che il trasferimento ipotizzato rischia di fare aumentare l’abusivismo anche in considerazione della scarso numero dei vigili urbani disponibili per i controlli. Per queste motivazioni, Confimprese di Cassino, esprime il proprio parere negativo al trasferimento degli operatori da via Donizzetti a piazza Labriola e propone in alternativa piazza Green Garden oppure Campo Boario. Per quanto riguarda, invece, la proposta di trasferimento degli operatori biologici da piazza S. Giovanni e dintorni a via Del Carmine, ecc., non esprimiamo contrarietà con invito all’Amm.ne ad interpellare comunque gli operatori interessati. Gli operatori ambulanti, non sono pacchi postali o pedine da spostare con un semplice comando. Sono lavoratori autonomi che hanno la stessa dignità dei loro colleghi a posto fisso e con i quali occorre confrontarsi e dialogare. Questa, sembra essere un’altra puntata della guerra tra poveri che si scatena quando, come in questo caso, morde la crisi economica con un consistente calo dei consumi e con il fisco che tartassa le già tartassate microimprese a conduzione familiare. La coperta è corta e spostare le calzature da via Donizzetti a piazza Labriola potrebbe forse favorire alcuni commercianti di Corso della Repubblica e sicuramente penalizzare i commercianti di via Donizzetti, di via Pascoli, ecc.

1 giugno 2013 0

“Il contrabbando al confine alpestre nei Secoli XIX e XX”, convegno a Como organizzato dal Museo Storico della Guardia di Finanza

Di admin

Si è tenuto nella mattinata di martedì 28 maggio 2013, a Como, presso lo storico Palazzo Terragni, sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Como, alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Nord Occidentale, Gen. C.A. Vincenzo Delle Femmine, un importante convegno culturale sul tema “Il contrabbando al confine alpestre nei Secoli XIX e XX”. L’evento è stato organizzato dal Museo Storico del Corpo diretto dal Capitano Gerardo Severino. La scelta del capoluogo lariano come sede dell’incontro di studi ha costituito una prestigiosa e significativa cornice, in considerazione dell’importanza che la frontiera italo-elvetica ha rivestito sin dal XIX Secolo sull’evoluzione delle relazioni diplomatiche, sull’economia e sul sostrato sociale frontaliero.

L’incontro di studi, articolato su due giorni, ha visto la partecipazione di qualificati relatori ed un parterre di storici, ricercatori ed esperti italiani e svizzeri e ha affrontato la complessa tematica dell’evoluzione che il contrabbando al confine alpestre – inteso anche come circolazione transfrontaliera non solo di beni, bensì anche di persone, di idee ed ideologie – ha subito negli ultimi due secoli.

La puntuale disamina storiografica ha evidenziato le modifiche che hanno subito nel tempo i confini ed i regimi economici e doganali degli Stati frontalieri, mostrando l’importanza degli aspetti geopolitici e sociologici e della corografia delle vaste aree geografiche prese in esame.

Nella successive sessioni accademiche, inoltre, è stato affrontato in modo più dettagliato l’impiego della Guardia di Finanza nel contrasto al contrabbando ed alcuni dei più significativi risultati investigativi ottenuti dai Comandi del Corpo a contrasto del fenomeno illecito.