Giorno: 4 giugno 2013

4 giugno 2013 0

Incidente a Pignataro, il ferito e un militare dell’Esercito residente a Santi Cosma e Damiano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ un 32enne di Santi Cosma e Damiano il centauro rimasto ferito in un incidente stradale a Pignataro Interamna (leggi articolo precedente). L’uomo, residente nella contrada Grunuovo è militare dell’Esercito Italiano in servizio a Bracciano ed è stato elitrasportato all’Umberto Primo di Roma. Durante i soccorsi ha ripreso conoscenza e le condizioni inizialmente disperate, sembrano essere migliorate. Ermanno Amedei

4 giugno 2013 0

Centauro in fin di vita a Pignataro. Supertrada Cassino-Formia chiusa per permettere i soccorsi

Di redazione

Sono gravissime le condizioni di un centauro rimasto coinvolto in un incidente stradale sulla superstrada Cassino Formia a Pignataro Interamna. L’uomo era in sella ad una potente moto insieme ad un gruppo di motociclisti quando, per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, ha tamponato una Renault 308. L’uomo è rimasto sull’asfalto privo di coscienza. Sul posto è arrivata una ambulanza del 118 ed è atterrato anche un elicottero dell’Ares. Si sta tentando di stabilizzare le condizioni del ferito per dargli una speranza di sopravvivenza trasportandolo a Roma. Al momento, da circa un’ora, la superstrada è chiusa al traffico (leggi articolo successivo correlato). Er. Amedei

4 giugno 2013 0

‘Atina Jazz 2013’ arriva in… “Guerrilla marketing”

Di redazionecassino1

Avevamo già anticipato la notizia, questa mattina, ora è arrivata la conferma ‘ufficiale’ degli autori della ‘Guerrilla Marketing’ in piazza Labriola. Scene da CSI, questa mattina, in pieno centro a Cassino: a piazza Labriola è arrivata la Polizia Scientifica. A terra c’era il corpo di un giovane coperto da un lenzuolo bianco posto al centro di quella che sembrava essere una vera e propria scena del crimine con tanto di nastro segnaletico, sagoma disegnata a terra col gesso e schizzi di sangue un po’ ovunque.

Tutt’attorno, ordinatamente disposti, tanti cartoncini con l’indicazione dei diversi reperti rinvenuti a formare la scritta “Atina Jazz”. Vicino al cadavere una tromba e altri strumenti musicali, sparsi qua e là, lasciavano intuire che lo sventurato dovesse essere un musicista. Tante, tantissime le telefonate al locale Comando di Polizia Municipale, altrettante quelle ai Carabinieri, di cittadini preoccupati che fosse accaduta chissà qualche disgrazia. Fortunatamente, però, si è trattato solo di un’azione pubblicitaria organizzata nei minimi dettagli dagli studenti del Laboratorio di Psicologia della Pubblicità coordinato dal prof. Filippo Petruccelli del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Cassino e del Lazio meridionale.

Una vera e propria azione di “guerrilla marketing” che non ha lasciato certo impassibili i tanti cassinati che fin dalle prime ore del mattino si sono trovati a passare nei pressi del “luogo del delitto”.

L’iniziativa – spiegano gli stessi studenti – era finalizzata a promuovere la 28esima edizione del Festival di Atina Jazz che si terrà dal 24 al 28 luglio prossimo e che verrà presentata ufficialmente alla stampa domani – mercoledì 5 giugno – alle ore 18.30 nella sala S. Benedetto della filiale di Cassino della Banca Popolare del Cassinate, main sponsor del festival. Questi i nomi degli studenti che hanno preso parte alla riuscitissima iniziativa: Valentina Antonella Rampetta, Mattia Saravo, Melissa Benvenuto, Alessia Germani, Ilaria Fragnoli, Miriam Massa, Raffaele Altieri, Sara Pariselli, Carmine De Luca, Alina Melniciuc e Ivan Quiselli. A coordinare l’azione, la brava dott.ssa Michela Cristina Paglia.

La definizione di guerrilla marketing non è poi così recente come si potrebbe pensare: risale al 1984, anno in cui Jay Conrad Levinson scrisse l’omonimo libro. Fu coniata per indicare un tipo di promozione generalmente a basso costo, ma con grande impatto psicologico sui fruitori, in grado di far leva in modo molto incisivo sulla loro immaginazione, o risultando così insolita da generare un forte stupore iniziale. In realtà, il budget di queste realizzazioni può variare a seconda delle loro dimensioni e del modo in cui vengono realizzate, per cui non sempre esse sono così economiche.

4 giugno 2013 0

L’AMP Torre del Cerrano celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente con un Conferenza Internazionale via web da Villa Filiani

Di redazionecassino1

Il 5 giugno di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Ambiente istituita dall’O.N.U. per ricordare la Conferenza di Stoccolma sull’Ambiente Umano del 1972 nel corso della quale prese forma il Programma Ambiente delle Nazioni Unite.

In questa importante ricorrenza  si terrà all’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, presso la sede operativa di Villa Filiani, un workshop in streaming finalizzato alla discussione di progetti e proposte elaborate nell’ambito della rete AdriaPAN. Si tratteranno diversi temi riguardanti progetti in corso o in fase di elaborazione, in vista dei prossimi bandi internazionali.

 

AdriaPAN, il Network delle Aree Protette costiere e marine del Mar Adriatico, è un’iniziativa che ha preso avvio da due aree marine protette italiane, Torre del Cerrano  e Miramare ed ha come obiettivo principale quello di facilitare i contatti tra aree protette.

Il workshop si sviluppa nell’ambito del progetto PANforAMaR (Protected Areas Network for Adriatic Macro Region), finanziato dallo IAI- Iniziativa Adriatico Ionica – all’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, che ha previsto 5 appuntamenti di rilevanza internazionale per le Aree Marine Protette: le  prime due svoltesi a San Benedetto del Tronto e  a Fossacesia; la prossima conferenza, quella del 5 giugno a Villa Filiani via web; la successiva in Croazia a settembre, la quinta a Trieste a dicembre e l’ultima a Pineto nel 2014.

Il webinar (web seminar) potrà essere seguito per l’intera mattinata in streaming sul sito www.adriapan.org, la lingua ufficiale è l’inglese e l’intervento di chi partecipa virtualmente con il collegamneto web è previsto attraverso chiamata Skype audio-video.

 

 

4 giugno 2013 0

Il Tennis Club Roseto lancia l’Open day: domenica 9 giugno 2013

Di redazionecassino1

Il Tennis Club Roseto apre le porte a tutti gli appassionati della racchetta che non si sono mai cimentati nel gioco del tennis. Domenica 9 giugno 2013, dalle 10:00 alle 17:00, il sodalizio biancoazzurro metterà gratuitamente a disposizione di coloro che si prenotano istruttori, campi racchette e palline.

L’evento segna il termine dei corsi invernali e della stagione scolastica, che ha coinvolto oltre 500 alunni delle scuole elementari, medie e superiori. Da qualche anno, ormai, i ragazzi delle scuole rosetane partecipano alle lezioni di tennis presso l’impianto comunale, durante le ore di educazione motoria, grazie alla collaborazione tra il T.C. Roseto ed i Presidi, Direttori Didattici e gli insegnanti. Inoltre, in collaborazione con associazioni di volontariato, si effettuano corsi di tennis riservati ai diversamente abili, con esercizi mirati per sviluppare alcuni aspetti motori e coordinativi, utili a migliorare il benessere del loro vivere quotidiano.

Queste attività unite a quella degli agonisti, amatori e soci rendono improrogabile l’esigenza di potenziare la struttura del Tennis Club Roseto, per rispondere alla crescente richiesta di gioco nel periodo invernale. Ora, tutto il tennis rosetano spera che gli amministratori locali siano di sostegno nel favorire le opportunità per riuscire a portare a termine il progetto di ampliamento, che  prevede la realizzazione di un nuovo campo coperto sostenuto da archi in acciaio e con superficie in supersoft.

 “Vi aspettiamo numerosi in occasione dell’Open Day organizzato per il prossimo 9 giugno al Tennis Club Roseto – ha detto il Presidente Luigi Bianchini – agli eventi che la stagione 2013 riserva ai giocatori, ma anche semplicemente per un’ora all’aria aperta, negli spazi ricreativi del nostro Circolo”.

Le prenotazioni possono essere effettuate entro e non oltre venerdì 7 giugno telefonando al numero 085 8930225 oppure recandosi presso il Circolo in Via Fonte dell’Olmo a Roseto degli Abruzzi.                       

4 giugno 2013 0

Schianto frontale a Cervaro, tre feriti. Grave un 60enne

Di redazione

Tre feriti, di cui uno grave, è il bilancio di uno scontro frontale in in località Campo dei Monaci a Cervaro. Il sinistro tra una Clio e una Punto è avvenuto alle14.10 circa. Sulla Clio viaggiavano due sorelle di circa 18 e 20 anni, sulla Punto una coppia di 60enni. L’impatto è stato violentissimo e ad avere la peggio è stato proprio il 60enne al quale gli è anche esploso l’air bag in faccia. Con un trauma cranico e classificato con il codice rosso, l’uomo è stato trasportato in ospedale a Cassino e si sta valutando per il suo trasferimento a Roma. Illesa la moglie dell’uomo. Ferite anche le due ragazze che, per lo più, hanno riportato traumi causati dalla cintura di sicurezza. er. amedei Foto Antonio Nardelli

4 giugno 2013 0

“Cervaro Attiva” presenta il M° Mignanelli durante la realizzazione di una scultura ‘a mano libera’

Di redazionecassino1

Sabato 8 Giugno, alle ore 18,00, presso l’Auditorium Bellini in Via Prato Piternis, il Maestro Giuseppe Mignanelli si esibirà nella scultura a mano libera di una sfera di legno di circa 10 cm. di diametro. La dimostrazione dovrà essere completata nel tempo massimo di un’ora e, con apposito strumento, si provvederà alla misurazione del risultato ottenuto.

L’Associazione Culturale “Cervaro Attiva” è impegnata a valorizzare e rilanciare le tradizioni locali, a partire dall’artigianato che ha sempre rappresentato per la nostra cittadina un fiore all’occhiello e ha anche dato un buon contributo alla formazione di manodopera qualificata.

Pertanto, l’evento di cui sopra, a cui si invitano tutti i cittadini di Cervaro e dei Comuni vicini, è stato organizzato per stimolare una maggiore attenzione verso questo importante settore da parte delle organizzazioni preposte alla sua tutela e alla sua valorizzazione.

Con la manifestazione dell’8 Giugno, vuole anche rendere onore all’artigiano-artista della lavorazione del legno con una lunga carriera alle spalle, densa di soddisfazioni e di riconoscimenti ufficiali.

Si coglie l’occasione per portare a conoscenza che entro il corrente mese o, al massimo, all’inizio di quello prossimo, durante una delle Udienze Generali del mercoledì, il Maestro Mignanelli avrà l’onore di consegnare nelle mani di Sua Santità Papa Francesco una scultura lignea della Vergine Maria, dal titolo “Grazia Plena”.

La disponibilità della Santa Sede ad accettare la donazione gli è stata comunicata in data 6 maggio scorso da Mons. Peter B. Wells, Assessore della Segreteria di Stato.   

4 giugno 2013 0

Colpo da 400 mila euro ad una gioielleria di Termoli

Di redazione

Ammonterebbe a circa 400 mila euro il bottino della rapina di ieri alla gioielleria “follie d’oro” nel centro commerciale di Termoli. In tre, a volto coperto e armati, hanno fatto irruzione nella gioielleria che è vicina all’ingresso della struttura intimando alle commesse di consegnare tutti gli oggetti preziosi. Parlavano in italiano senza tradire accenti particolari. Si sono poi dileguati. I carabinieri stanno indagando per risalire alle identità degli autori del colpo.

4 giugno 2013 0

Fumo: quale costo per il datore di lavoro? Uno studio americano ha affrontato la questione

Di redazionecassino1

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo.

Secondo uno studio pubblicato oggi un fumatore ha un costo medio di 6.000 dollari (4.600 euro) in più per il suo datore di lavoro per ogni anno rispetto ad un non fumatore.

Dalla studio effettuato dai ricercatori dell’Università dello Stato dell’ Ohio tra i dipendenti che operano in aziende private in diversi settori i costi variano tra i 2.885 dollari (2.200 €) a più di 10.125 dollari (7.730 €), a seconda del settore e l’occupazione.

A guidare i costi sono le pause sigaretta che rappresentano un deficit di 3,077 $ media (2,350 €) per dipendente fumatore all’anno, mentre l’assenteismo è stimato in517 dollari (395 €) e la presenza (il dipendente è presente, ma la sua produttività è bassa a causa della sua dipendenza da nicotina) a 462 dollari (353 euro).

Il costo aggiuntivo in termini di costi sanitari per i datori di lavoro è di 2.056 dollari (1.570 euro).

E anche se il datore di lavoro è un vincitore con i fumatori in pensioni (che muoiono giovani, costano 296 dollari in meno ogni anno rispetto al fumo), la lista definitiva sale a 5816 $ (4445 di euro) all’anno per ogni dipendente da nicotina.

I dipendenti che fumano rappresentano significativi costi aggiuntivi per i datori di lavoro privati, e lo studio è stato commissionato per facilitare le aziende a “prendere decisioni riguardanti la loro politica sul tabacco.”

Alcune aziende americane hanno già preso misure cautelari imponendo ai fumatori una tariffa aggiuntiva per la loro assicurazione sanitaria. Altri si rifiutano semplicemente di assumere o licenziare i dipendenti che non hanno smesso dopo un determinato periodo.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Tobacco Control, che fa parte del British Medical Journal (BMJ).

I fumatori sono ormai quasi un quinto della popolazione adulta degli Stati Uniti, mentre il tabacco è responsabile di 443.000 morti ogni anno negli Stati Uniti.

In Italia 75.000 persone muoiono ogni anno a causa del fumo.

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, è  la prova che il fumo non fa male solo alla salute ma comporta anche notevoli  costi sociali in  termini  economici all’intera collettività e persino nel mercato del  lavoro.