Giorno: 11 giugno 2013

11 giugno 2013 0

Lite tra “paninari” alla festa di Sant’Antonio a Cassino. In due in ospedale

Di redazione

Per una questione di occupazione del suolo pubblico, oggi pomeriggio a Cassino si è accesa una furibonda lite, degenerata in violenza, tra due gruppi di “paninari”. Lo scenario è quello delle bancarelle in Lango Dante, per la festa di Sant’Antonio. Probabilmente per una questione di occupazione del suolo pubblico, i due gruppi, uno di Cassino ed uno di Sant’Elia Fiumerapido, hanno iniziato a litigare finoa far intervenire il comandante dei vigili urbani. Sarebbero partite proprio davanti all’ufficiale le prime botte che hanno visto l’intervento di polizia e carabinieri. Ad avere la peggio sono stati due fratelli di Cassino trasportati in ospedale a bordi di ambulanze. Uno ha rimediato la rottura del setto nasale, l’altro, profondi graffi tra viso e collo. Er. Amedei

11 giugno 2013 0

Rapina in banca a Latina, in due mettono a segno il colpo alla filiale dell’Etruria

Di redazione

Rapina in banca, questa mattina a Latina. In due, coperti con un casco non integrale, ma con il viso ben in vista, armati di pistola, hanno fratto irruzione nella filiale della banca Etruria in Corso Matteotti. Sotto la minaccia dell’arma, si sono fatti consegnare dai cassieri il contenuto della cassetta di sicurezza, poi sono fuggiti a bordo di una Lancia Y guidata da un complice. Immediato il lancio dell’allarme, ma all’arrivo degli agenti della Mobile di Latina, i malviventi erano già scappati. Al vaglio degli inquirenti, i filmati della videosorveglianza della banca. Dalla sequenza di immagini, si spera possa venir fuori qualche indizio utile per risalire ai malviventi. Al momento non si conosce l’entità del bottino. Er. Amedei

11 giugno 2013 0

Cervaro bloccata dalla grandine, intervengono gli “spazzaneve”. Decine di allagamenti nel Cassinate

Di redazione

Una improvvisa ondata di maltempo ha colpito il cassinate con forti piogge e violente grandinate. In particolare Cervaro è rimasta bloccata sotto una incessante grandinata. In pochi minuti sono cadutio una decina di centimetri di palline di ghiaccio tanto che la strada principale del centro, Corso della Repubblica, è stata chiusa al traffico per permettere ad alcune pale meccaniche di pulire la sede stradale e le traverse ammucchiando la grandine in cumuli così come si fa l’inverno con la neve. Nel resto del cassinate, invece, i vigili del fuoco sono impegnati per liberare le strade dagli alberi caduti e aspirare l’acqua da seminterrati e sottopassaggi allagati.

11 giugno 2013 0

Reimmatricolava auto di lusso per rivenderle all’estero, un arresto a Scauri

Di redazione

Gli agenti di polizia di Formia diretti dal vice questore Paolo Di Francia, hanno eseguito un ordine di custodia cautelare emesso dal Tribunale di Lucca, a carico di Gianluca De Chiara, nato ad Aversa, dimorante a Scauri, coinvolto in una articolata indagine che lo vede indagato per associazione a delinquere, ricettazione riciclaggio di autovetture di Lusso Falso ed altri reati. In particolare il De Chiara, in concorso con altre persone, reimmatricolava auto di lusso per rivenderle in Germania apponendo targhe provvisorie ed utilizzando falsi certificati di proprietà. La Squadra Volante ha invece arrestato M.S. nato a Messina 45 anni, residente a Itri responsabile di rapina impropria ai danni di una donna, della quale si era impossessato della borsa. I fatti accaduti nella scorsa settimana hanno determinato la convalida dell’arresto, deciso dalla sezione di Gaeta del Tribunale di Latina.

11 giugno 2013 0

L’impegno della commissione Servizi sociali per la sicurezza degli anziani

Di redazionecassino1

 In questi mesi sono aumentati, forse a causa della crisi economico-occupazionale, le aggressioni e le truffe da parte di persone senza scrupoli, anche insospettabili, ai danni di poveri anziani indifesi. “Sui quotidiani – spiega la presidente della commissione consiliare Servizi sociali comunale Ombretta Ceccarelli – si leggono titoli agghiaccianti  quali <cacciatore di anziani>, <rapinatore seriale di vecchiette>. Prendersela con i più deboli, raggirarli e aggredirli in posti isolati è una cosa ignobile, un vero e proprio quadro doloroso che riguarda la realtà del nostro tessuto socio-culturale. Questi fatti sono stati la spinta per cui il 14 di giugno alle 10 e 30 presso il Centro sociale per anziani di via Adige, è stato promosso un confronto costruttivo con il colonnello dei Carabinieri Antonio Menga e il capitano Pietro Dimiccoli sulla sicurezza contro le truffe e le aggressioni, a cui sono invitati i Centri sociali anziani e tutti i cittadini del capoluogo interessati. Sempre più spesso, purtroppo, si ascoltano notizie tristi di aggressioni a danno di anziani che non riescono a difendersi. Una corretta difesa nasce da una corretta informazione, soprattutto se proviene dai militari dell’Arma, che ringrazio per l’impegno e la disponibilità. I presenti saranno informati sulle modalità, le strategie, gli interventi necessari, da utilizzare in situazioni difficili, soprattutto come superare la paura del momento. Ringrazio inoltre Antonio Diana responsabile del bar “Vaniglia a cioccolata” in via Aldo Moro, che offrirà pizza e dolci vari ai presenti. In seguito la commissione Servizi sociali in collaborazione con la commissione speciale Sanità si attiverà con iniziative gratuite riguardanti la salute  dell’anziano, con specialisti del settore, e in particolare con esami  audiometrici, dentistici e cardiorespiratori. Inoltre per sostenere l’invecchiamento ottimale, per la crescita di autostima ed integrazione del singoli contro l’emarginazione sociale, si organizzeranno feste ludico, musicali e danzanti e  corsi di ginnastica  dolce”.

 

 

11 giugno 2013 0

Crisi Terme di Fiuggi: mercoledì tavolo in Regione

Di redazione

Per le Terme di Fiuggi è iniziata un’altra stagione turistica all’insegna dell’incertezza. Il calo delle presenze e la difficoltà dei dipendenti in cassa integrazione, sono la maggiore preoccupazione di una città che registra una crisi difficile e pesante. Domattina, mercoledì, con inizio alle ore 11.30, si terrà l’auspicato tavolo istituzionale presso l’Assessorato al Lavoro della Regione Lazio richiesto lo scorso mese di maggio dal consigliere regionale Marino Fardelli. L’esigenza della convocazione di un tavolo tecnico tra Regione e Comune di Fiuggi, fu ravvisata dal consigliere Fardelli proprio a seguito del Consiglio Comunale tenutosi a Fiuggi alla presenza di ex dipendenti delle terme, di albergatori e di cittadini, oltre che delle forze politiche rappresentanti del comune e della regione. In quella occasione, da una disamina della gestione, vennero una sonora bocciatura ma anche una serie di proposte. “Le terme sono il presente e il futuro della città di Fiuggi. Bisogna riallineare le strutture agli standard europei e proiettare la città alla pari delle altre realtà a vocazione turistica per garantire un’offerta di qualità e il mantenimento dei livelli occupazionali” – aveva detto l’on. Fardelli – “E’ necessario un rilancio che coinvolga la società di gestione, il comune, la provincia, la regione e il parlamento europeo attraverso tutti i propri rappresentanti, per poter ridisegnare un pacchetto turistico più aggressivo nel mercato e accattivante nelle offerte e nella comunicazione”. E proprio con l’obiettivo del coinvolgimento delle istituzioni, l’incontro di domattina presso la Regione Lazio, segnerà un primo importante passo per trovare una soluzione in merito soprattutto all’emergenza lavoro dei dipendenti delle terme. “Ringrazio per la sensibilità dimostrata l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio Lucia Valente che ha voluto indire questo primo tavolo – ha detto l’on. Fardelli – chiamando a buona ragione anche le OO.SS. insieme alla proprietà e al Sindaco di Fiuggi. Vuole essere un primo passo all’indomani di quell’interessante consiglio comunale che la comunità fiuggina ha messo in campo”.

11 giugno 2013 0

A.B Serapo al “Summer Basket” per la sensibilizzazione e la tutela delle aree verdi nel gaetano

Di redazionecassino1

La Società cestistica laziale che milita nel campionato nazionale di serie B, lancia per la stagione 2013-2014 un progetto di sensibilizzazione e tutela ambientale che unisce sport e ambiente.

Sport e ambiente, binomio possibile. E’ questo il progetto ambizioso del Basket Serapo Gaeta per la prossima stagione cestistica nel campionato nazionale di serie B.

La società gaetana punta ad essere tra le prime società nazionali di basket a promuovere, nel corso di tutta la stagione sportiva, attività ed eventi di sostegno per la tutela ambientale. Il primo passo che va in questa direzione è l’accordo stretto con l’associazione Impronte Verdi,  che si occupa di  sensibilizzare la cittadinanza su tematiche di tutela ambientale e rispetto del territorio.

Per sostenere con forza questo progetto, la società laziale in stretta collaborazione e con il supporto di aziende che da anni attuano politiche societarie di tutela ambientale si farà promotrice di una serie di eventi locali e nazionali su queste tematiche.

“Siamo convinti che sport e tutela ambientale debbano andare di pari passo” –  ha commentato Salvatore Vagnati, presidente dell’ A.B. Serapo Gaeta. “Lo sport unisce e riesce a veicolare con forza messaggi, valori e legami con il territorio di appartenenza . Abbiamo dunque una grande opportunità per non mettere da parte tematiche di sensibilizzazione e tutela ambientale. Proprio per questo abbiamo scelto di percorrere questa strada, convinti che anche società sportive come la nostra possano dare un contributo prezioso per accendere i riflettori su questioni ambientali locali e nazionali. Nasce oggiAggiungi un appuntamento per oggi il nostro ambizioso progetto, a partire proprio dalla stretta collaborazione con l’Associazione Impronte Verdi, auspicando che la tutela ambientale possa essere più protagonista dove c’è passione per lo sport”

 

Dal 3 all’11 Agosto  si svolgerà un torneo estivo promosso dagli organizzatori del “Summer Basket” in collaborazione con l’Associazione Impronte Verdi, dedicato alla sensibilizzazione e alla tutela delle aree verdi nel Comune gaetano.

 

“ La sinergica intesa con la A.B. Serapo Gaeta è un successo per lo sport e per chi da anni si occupa di promuovere il rispetto del nostro territorio e un’opportunità straordinaria per dare ancora maggiore incisività ai nostri messaggi” – ha aggiunto Roberto Secci, presidente di Impronte Verdi.

11 giugno 2013 0

Ingente quantitativo di rifiuti ferrosi, illecitamente accumulati, sequestrato dalla Forestale

Di redazionecassino1

Nei giorni scorsi, nell’ambito di un’operazione di controllo finalizzata alla prevenzione e repressione dei furti di rame, il Corpo Forestale dello Stato ha posto sotto sequestro un’area abusivamente adibita a deposito di rifiuti speciali, in località Villa Mucchiarelli nel Comune di Crecchio (CH). Il sequestro, avallato dal PM, è stato convalidato dal GIP del Tribunale di Chieti.

Due pattuglie composte dai Forestali della Sezione di P.G. presso la Procura della Repubblica di Chieti e dal personale del Comando Stazione di Ortona hanno individuato, accatastati su un terreno, grandi cumuli di elettrodomestici, reti per materassi, carrelli per la spesa, batterie esauste ed altri rifiuti, anche pericolosi.

Un uomo di nazionalità marocchina, commerciante di materiale ferroso, sorpreso sul posto, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Chieti con l’accusa di gestione di rifiuti non autorizzata.

Recentemente un episodio del tutto analogo è accaduto nel Comune di Canosa Sannita, dove il Corpo Forestale dello Stato ha scoperto un deposito di rifiuti speciali abusivamente ammucchiati sul suolo da un soggetto, anch’egli di origini marocchine e dedito al commercio di materiale ferroso.

In possesso della sola licenza di commercio, come in questi casi, alcuni raccoglitori e rivenditori di ferro improvvisano in realtà vere e proprie attività di gestione di rifiuti: ne selezionano le parti metalliche e smaltiscono i pezzi inservibili semplicemente abbandonandoli sul terreno. Oltre ad un’elusione della normativa di settore, che impone a chiunque gestisce rifiuti o siti di deposito specifiche autorizzazioni, tale comportamento è causa di grave deturpamento per l’ambiente e di rischio per la salute pubblica, vista la presenza di sostanze pericolose ed inquinanti.

 

11 giugno 2013 0

Incontinenza urinaria maschile: alla NeuroMed disponibile un nuovo device all’avanguardia

Di redazionecassino1

È stato appena presentato, in seno all’8° Congresso Nazionale dell’UROP (Urologi Ospedalità Gestione Privata) un innovativo trattamento mini-invasivo per l’incontinenza urinaria maschile da prostatectomia conseguente ad un carcinoma. A presentare l’impianto “VIRTUE”, alla platea di specialisti riunitisi a Ravello da tutta Italia, i dott.ri Simone Crivellaro e Rosario Fede. L’intervento, in LIVESURGERY via satellite ad alta definizione dalle sale operatorie della Clinica Malzoni di Avellino, ha mostrato come eseguire correttamente questo innovativo impianto; la tecnica di posizionamento di Virtue, infatti, non prevede la completa dissezione del muscolo bulbouretrale evitando così il contatto diretto della rete con l’uretra. La sua unicità consiste nel design a quattro bracci che garantisce compressione e sospensione dell’uretra bulbare determinando un miglioramento funzionale dell’attività sfinterica per il trattamento dell’incontinenza urinaria dopo prostatectomia radicale. Questo innovativo trattamento segna un ulteriore importante passo avanti nella cura dell’incontinenza maschile, patologia che interessa più di 2 milioni di uomini ed è spesso riconducibile a altre malattie o trattamenti che riguardano la ghiandola prostatica (come un’iperplasia prostatica o, appunto, la rimozione della prostata a causa di un cancro), nonché ratifica ancora una volta l’eccellenza della Clinica Malzoni in campo Urologico. Lo dimostra il fatto che l’attuale Presidente UROP è il dott. Stefano Pecoraro, responsabile dell’Andrologia Chirurgica della Clinica Malzoni e che il dott. Rosario Fede, Responsabile dell’Uroginecologia della Clinica campana e dell’Ambulatorio specialistico di uroandrologia dell’IRCCS Neuromed, è da sempre impegnato nell’aggiornamento dei trattamenti in campo urologico, rendendo accessibili ai suoi pazienti le cure più all’avanguardia del panorama clinico nazionale e non e contribuendo spesso in prima persona all’aggiornamento della categoria di specialisti di appartenenza, essendo chiamato a relazionare sulle tecniche più innovative in seno agli annuali congressi UROP.