Giorno: 26 giugno 2013

26 giugno 2013 0

Sabato 29 varo della fregata Carlo Margottin F592 a Riva Trigoso

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il prossimo 29 giugno, alle ore 12.15, avrà luogo presso lo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso, la cerimonia del varo di Nave Carlo MARGOTTINI, la terza Fregata Europea Multimissione (FREMM). All’evento presenzierà il Sottosegretario alla Difesa, Senatrice Roberta Pinotti e parteciperanno, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Giuseppe De Giorgi, l’Amministratore Delegato di Fincantieri, Ing Giuseppe Bono ed Autorità Politiche e Civili locali. Interverrà in qualità di Madrina del varo, la Signora Stefania Portaccio, nipote della Medaglia d’Oro al Valor Militare Capitano di Vascello Carlo Margottini, Comandante della XI Squadriglia Cacciatorpediniere, perito sotto i colpi inglesi nell’affondamento di Nave Artigliere il 12 ottobre 1940. La nave Carlo MARGOTTINI è caratterizzata da un equipaggio ridotto di 133 unità e da spiccate capacità antisommergibile. A differenza della Capoclasse, Nave Carlo BERGAMINI, la nave è infatti dotata, di un sonar rimorchiato a profondità variabile, di una cortina idrofonica, di un sistema combinato missile-siluro a medio raggio e di un eco scandaglio panoramico. A seguito del varo, le attività di allestimento proseguiranno presso il Cantiere del Muggiano, a La Spezia, seguite dall’Ufficio Allestimento e Collaudo Nuove Navi della Marina Militare. L’avvio delle prove in mare è previsto per fine settembre, terminate le quali, a febbraio 2014, la Nave sarà consegnata alla Marina Militare.

26 giugno 2013 0

Manifestazione della Fiom-Cgil, il 28 a Roma, per il futuro dello stabilimento e del settore auto

Di redazionecassino1

Una manifestazione, quella del 28 giugno, indetta dalla Fiom-Cgil a Roma, per garantire il futuro dello stabilimento di Piedimonte S. Germano, per avere certezze sulla produzione e sui nuovi modelli da sempre annunciati e ancora da definire e iniziare a produrre. Gatti e Truppa l’hanno illustrata, questa mattina a Cassino. “Invitiamo tutti i lavoratori dello stabilimento Fiat – ha spiegato Gatti – e quelli dell’indotto a partecipare compatti e numerosi alla manifestazione di venerdì per chiedere con forza che sullo stabilimento di Piedimonte venga, finalmente, detta la verità sulla produzione del futuro”. Pesano non poco le preoccupazioni proprio sull’incertezza circa i nuovi modelli da tempo pubblicizzati come certi, ma mai ancora definiti e iniziati ad essere prodotti. “La manifestazione del 28 giugno – ha proseguito Truppa – è  un ulteriore elemento di continuità sulle iniziative della Fiom e della Cgil sulla vertenza della Fiat, sul futuro di questo stabilimento, ma soprattutto in tutto il settore auto in Italia. Pensiamo che occorra dare continuità, questo vuol dire, per lo stabilimento di Piedimonte, creare e realizzare nuovi modelli, ma anche dire al Governo che occorre un piano industriale che assicuri, nel breve periodo, occupazione e una mobilità sostenibile”.   

26 giugno 2013 0

Reno De Medici: in arrivo buste paga più leggere per i dipendenti

Di redazionecassino1

Da A.S. La COBAS riceviamo e pubblichiamo.

Riduzione dell’orario di lavoro, soppressione della 14esima  , delocalizzazione di alcune attività e revoca immediata degli accordi integrativi aziendali. Queste sono tra le misure che intende attuare a breve la Reno De Medici presso lo stabilimento di Villa Santa Lucia.

L’A.S.La COBAS  ha espresso  grande preoccupazione di fronte alle ipotesi contenute nel piano aziendale, che comprende esuberi e cessioni. Si tratta  di un piano che prevede un drastico ridimensionamento degli organici e del costo del lavoro .

I tagli prospettati vanno a sommarsi ai pesanti interventi già attuati negli anni passati, dove solo nel 2012 si sono persi in tutto il Gruppo diverse decine di  posti di lavoro, con un evidente pericolo per il mantenimento della qualità dell’offerta oltre che un ulteriore aggravio dei carichi di lavoro.

Riteniamo inaccettabile l’ipotesi di delocalizzare la produzione, lasciando a casa decine di persone.

I tagli  incideranno per il 25% sullo stipendio dei  lavoratori .

La conferma, da parte della Direzione aziendale  delle riduzioni  di salario e di organico prospettati,della delocalizzazione di alcune  produzioni come unica soluzione per tutelare gli azionisti e il profitto dell’Azienda  è un fatto grave, non condivisibile e da contrastare con tutte le iniziative di lotta necessarie  compreso i ricorsi alla Magistratura competente.

26 giugno 2013 0

Tutto pronto per la II edizione della corsa campestre “CorriGaeta”

Di redazionecassino1

Nell’ ambito del XXV MEmorial Calise “Meeting Internazionale di….. Non solo pallamano” anche quest’anno si svolgerà il II Corri Calise organizzato dall’insancabile  Mario Belalba presidente dell’ Atletica Club  Nautico. Due gli intenti principali della caratteristica e lodevole iniziativa. Uno è senza dubbio quello di far conoscere e valorizzare la straordinarietà di alcuni siti storico-naturalistici cittadini attraverso la corsa e in particolare quella campestre, proprio “ …sulle orme del nostro passato” Il percorso podistico di circa 8 km si snoderà nel suggestivo verde del Parco Naturale di Monte Orlando tra bellezze naturalistiche ( macchia mediterranea, ovvero lecci, carrubi, mirto, lentisco, palme nane, ginestre, cisto e orchidee selvatiche ), spiritualità ( la Montagna Spaccata), e testimonianze storiche ed architettoniche, ( mura romane del I sec a.C.), fortificazioni ( iniziate da Ferdinando il Cattolico e terminate da Carlo V ( 1530 ), continuate da Ferdinando IV ( 1700), ampliate da Carlo III (1780  ) e potenziate dai Savoia dopo il  1860 e concluse nel 1890 con  la Batteria Anulare. L’altro intento, come illustrato direttamente da Belalba “è quello di trascorrere un sereno e spensierato sano pomeriggio estivo all’insegna dell’amicizia e della non competitività, ma solo ed esclusivamente per il piacere di correre tutti insieme. Il ritrovo è fissato per le ore 17.30 nella centralissima Piazza Di Liegro, luogo da cui poi partirà alle ore 18.30 la corsa. Seguiranno poi le premiazioni con riconoscimenti speciali per i primi tre classificati maschili e femminili, magliette e medaglie ricordo per gli altri. Il termine per le iscrizioni è il 28 giugno. Basta telefonare al 3481526770 oppure ci si può iscrivere online: corricalise@virgilio.it. La quota d’iscrizione è di 8 euro

 

PERCORSO: Piazza Monsignor Di Liegro, Via Armando Diaz, Via Piave, Via Firenze, Via Montagna Spaccata, (Batteria Phillipstal, Ridotto 5 Piani o Bastioni Carlo V, e le batterie Denti di Sega,  Malapasso  Trinita Superiore e Trinità Inferiore, Grotta del Turco, e le  Polveriere Carolina, Trabacco, e Ferdinado ( Museo Ferdinandeo ) Batteria Piemontese  o Anulare) Via Munazio Planco, Batteria Regina Via Angioina, Via della Breccia Via Begani,  Porta Carlo V o Bastioni Cittadella Lungomare Caboto Porta Carlo III, Piazza monsignor Di Liegro
26 giugno 2013 0

Rifiuti, Legambiente: determinante decisione Regione di cancellare assurdità piano Polverini

Di admin

Dall’Ufficio stampa Legambiente Lazio riceviamo e pubblichiamo: “Sui rifiuti, è determinante che la Regione abbia deciso di cancellare le assurdità del piano Polverini, lo scenario di controllo così come impostato e gli obiettivi al ribasso sulla differenziata, sono errori gravi che avevamo sempre denunciato –ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Ora il Consiglio deve subito ratificare la scelta e soprattutto mettere mano al piano nel complesso mentre speriamo che l’Assessore Civita lanci subito un programma per la prevenzione e il riuso, con contestuali investimenti su progetti mirati per la differenziata porta a porta e gli impianti per il riciclaggio, abbandonando l’inutile commissariamento. Nel 2012 nel Lazio la differenziata è ferma ancora al 22,1%, siamo lontanissimi dagli obiettivi di legge e ben al di sotto della media nazionale, serve una nuova convinzione per modernizzare il Lazio e uscire dalla crisi.”

26 giugno 2013 0

Ispezioni dei carabinieri nei cantieri edili, accertato il 50% di manodopera in nero

Di redazionecassino1

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Campobasso hanno condotto una serie  accertamenti ispettivi nel settore edile, al termine dei quali hanno denunciato B.F., 20enne da Montefalcone  nel Sannio (CB), titolare di una ditta individuale esercente edilizia artigiana con cantiere edile sito in Montefalcone nel Sannio e D.M.C., 31enne da Montenero di Bisaccia (CB), socio amministratore di ditta esercente edilizia con cantiere edile sito in Montenero di Bisaccia, poiché ritenuti responsabili, a vario titolo, di numerose violazioni al d.lgs. 81/2008 (testo unico sicurezza sui luoghi di lavoro). Inoltre, nei confronti di un ditta con sede legale in Termoli (CB) e cantiere edile in Campomarino  veniva adottato il provvedimento di sospensione dell’attivita’ imprenditoriale per l’impiego irregolare di manodopera pari al 50 per cento. Complessivamente sono state contestate sanzioni amministrative in materia di lavoro per un importo di circa 1.887,50 euro ed impartite prescrizione per l’eliminazione delle violazioni penali riscontrate.

26 giugno 2013 0

Prende il via questa sera a Pontecorvo il primo corso di cartapesta

Di admin

Tutto pronto per la presentazione ufficiale del primo corso di cartapesta che si svolgerà questa sera (giovedì 27 giugno) alle ore 20.30 presso la biblioteca comunale di Pontecorvo. Un percorso formativo nato per insegnare l’arte della cartapesta e per creare nuove leve per il futuro dei tradizionali carri allegorici del Carnevale Ciociaro Pontecorvese. E’questo l’obiettivo che si è posto il CRC – Centro Ricreativo Culturale di Pontecorvo con l’organizzazione del Corso della Cartapesta. Il percorso didattico, che sarà tenuto da Pietro Pulcini, autore di alcuni carri trionfali del Carnevale Pontecorvese, prevede l’insegnamento delle tecniche di base, l’uso dell’argilla per realizzare gli stampi in gesso, la predisposizione dell’impasto per la preparazione della colla, fino alla lavorazione della carta e alla decorazione pittorica. È incredibile come da mezzi così poveri, come la carta di giornale, la colla di farina, la creta e il gesso si possano effettuare delle opere colorate e particolari, come lo sono i Carri allegorici, tanto da diventare motivo di vanto per la cittadina ciociara, comunicando con le loro immagini grottesche sorrisi e buonumore. I corsisti effettueranno 20 ore di formazione con attività pratiche e, producendo dei manufatti, dove ad averne la meglio sarà solo la fantasia.

26 giugno 2013 0

La Polizia di Gaeta intensifica i controlli del territorio con l’approssimarsi della stagione estiva

Di admin

Nell’ambito dell’attività di Prevenzione e controllo del territorio condotta dal Commissariato della Polizia di Stato di “Gaeta”, con particolare attenzione rivolta all’approssimarsi della stagione estiva e all’accrescente afflusso turistico in questa giurisdizione, sono stati posti in essere maggiori e scrupolosi controlli rivolti alla circolazione veicolare, intensificando l’attività su strada di questa squadra “volante” soprattutto nelle zone del centro cittadino e sulle principali arterie che adducono alle zone balneari. Si è proceduto negli ultimi giorni ad effettuare numerosi e costanti posti di controllo, in particolare in località Vindicio, Porto Commerciale di Gaeta, Villa delle Sirene e Lungomare Marina di Serapo, procedendo al controllo di persone e veicoli che hanno consentito di procedere al sequestro amministrativo di quattro veicoli sprovvisti della prevista copertura assicurativa RCA ed alla contestazione di svariate violazioni al Codice della Strada. Nel corso dei numerosi controlli veniva altresì fermata un’autovettura, segnalata in precedenza da numerosi utenti della strada, in quanto aveva effettuato svariate manovre azzardate di sorpasso, il cui conducente alla vista della volante aveva tentato di sottrarsi al controllo del personale in divisa, imboccando una strada secondaria. Una volta fermato, all’atto del controllo il conducente, un uomo di 25 anni C.V., mostrava chiare difficoltà di coordinamento ed equilibrio, pertanto veniva successivamente sottoposto ai rilievi alcoolemici che davano riscontro positivo, portando al conseguente ritiro della patente di guida ed all’affidamento dell’autovettura condotta ad un custode giudiziario, non essendo gli altri occupanti in possesso dei requisiti psico-fisici necessari alla guida. Detto personale interveniva inoltre il 23 giugno scorso a seguito di una segnalazione per lite in Via Indipendenza, dove rinveniva una uomo di circa 50 anni, R.A., riverso a terra, il quale asseriva di essere stato aggredito e colpito poco prima con un martello da un altro uomo, G.I. di circa 40 anni al momento presente G.I. Da una prima ricostruzione della vicenda fornita dalle persone presenti sul posto sarebbe sorto un diverbio per futili motivi tra i due uomini coinvolti, scaturito, sembrerebbe, a seguito di un’aggressione posta in essere da R.A. nei confronti della fidanzata di G.I. la quale sarebbe stata altresì colpita con uno schiaffo. A seguito dell’episodio sia R.A. che la giovane donna venivano trasportati con due autoambulanze presso l’Ospedale di Formia per le cure necessarie. In merito questo Commissariato sta procedendo al deferimento all’A.G. competente delle persone coinvolte.

26 giugno 2013 0

Picchia la convivente con calci e pugni, arrestato dai Carabinieri 35enne

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa, in Trentola Ducenta, nella tarda serata di ieri hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali FORMISANO Francesco, cl. 78 del posto. L’uomo, per futili motivi, aggrediva a calci e pugni la 30enne convivente di origini ucraina. La donna, soccorsa presso l’ospedale civile “moscati” è stata riscontrata affetta da “contusione alla regione orbitaria sx ecchimotica” e giudicata guaribile in giorni 7 s.c., subito dimessa. Approfondimenti svolti dai militari dell’Arma hanno consentito di acclarare che l’uomo già in passato si era reso responsabile di analogo comportamento nei confroti della medesima donna che però non aveva mai denunciato. L’arrestato, espletate formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale Santa Maria Capua Vetere (CE).