pubblicato il7 giugno 2013 alle 12:04

“Con gli occhi dell’Aquila”, seconda mostra fotografica presso il la sede del 9° stormo di Grazzanise

A chiusura di un concorso centrato sul tema dei “contrasti”, si è conclusa la 2^ mostra fotografica organizzata presso il Circolo Ufficiali dell’aeroporto militare. Il comandante del 9° Stormo “F.Baracca”, colonnello-pilota Maurizio Cocci, dopo il verdetto della Giuria, ha consegnato diversi riconoscimenti, fra i quali il Premio Giuria Popolare al giovanissimo Filippo Zona ed una menzione speciale ad Orsola Adriana Zannone.
Autori delle immagini esposte il personale ed i familiari del 9° Stormo, giunti alla fine di un itinerario didattico di due mesi guidato da esperti interni alla base. In effetti il percorso ha fatto perno sulle tipologie di “contrasti” nel campo della fotografia: contrasto cromatico, contrasto piccolo-grande, vecchio-nuovo, violento-indifeso, povertà-ricchezza, forme arrotondate-spigolose, ombra-luce; inoltre, ad ampliare il repertorio delle contrapposizioni, gli scatti hanno colto architetture diversamente datate, una vecchia macchina da scrivere ed un notebook, ma anche le marcate differenze tra le opere dell’uomo e quelle della natura.
Nello stesso spazio espositivo, una speciale sezione, allegoricamente denominata “Con gli occhi dell’Aquila”, ha offerto all’attenzione dei visitatori le sorprendenti immagini relative alle missioni all’estero realizzate dal 9° Stormo: s’è potuto così apprezzare, in modo particolare, una significativa rassegna di ricordi dell’intervento che nel 2006 il 21° Gruppo Volo ebbe a compiere in Afghanistan nell’ambito della missione multinazionale “International Security Assistance Force” (ISAF). In quel periodo, il 9° Stormo, con i suoi elicotteri AB-212-ICO, adempiendo il compito principale di garantire attività aerea di trasporto tattico, evacuazione sanitaria e ricognizione al suolo, totalizzò ben 2.000 ore di volo. Pertanto, nel 2008, appunto a seguito dell’attività svolta in quella martoriata nazione, il Reparto del Cavallino Rampante ha ricevuto il premio “Targa di Loreto”. In quest’anno 2013, un distaccamento di “Fucilieri dell’Aria” è presente in Afghanistan, ancora una volta nel contesto ISAF, per garantire la protezione della “Forward Support Base” di Herat. Si tratta di un’azione specificamente connessa all’attuale missione del 9° Stormo che consiste nell’assicurare il supporto aereo e terrestre a Reparti/Enti di Forze Speciali (F.S.) o di Forze per Operazioni Speciali (F.O.S.), sia per le fasi di spiegamento che di ripiegamento nei vari teatri operativi. Tutto ciò accanto ad altre articolate incombenze corrispondenti al Combat S.A.R (Search And Rescue).
Raffaele Raimondo

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07