pubblicato il18 giugno 2013 alle 21:03

Esercitazione antincendio nel porto commerciale di Gaeta

Oggi nel porto commerciale di Gaeta si è svolta un’esercitazione antincendio a bordo della motonave “Ostria” di bandiera maltese, con carico di cemento.
Tale esercitazione, organizzata e coordinata dalla Capitaneria di porto di Gaeta ha visto, in mare, oltre alla partecipazione della motovedetta, e del gommone della Guardia Costiera anche l’intervento della motobarca dei Vigili del Fuoco, della motovedetta della Squadra Nautica della Polizia di Stato, dei Piloti del Porto e dei Rimorchiatori.
Lo scopo della esercitazione era verificare la prontezza operativa di tutti gli operatori coinvolti a vario titolo in un possibile scenario di incendio.
Si è simulato l’intervenuto per un incendio divampato a bordo della motonave “Ostria” ormeggiata alla banchina Cicconardi del porto commerciale di Gaeta.
Sotto il coordinamento della sala operativa della Capitaneria di porto e della motovedetta della Guardia Costiera l’incendio, divampato a prora, è stato domato con l’intervento della motobarca dei Vigili del Fuoco e del rimorchiatore “Punta Campanella”.
Il personale del Servizio 118, intervenuto con l’autoambulanza, ha proceduto a prestare le prime cure al marinaio ferito-ustionato, sbarcato dalla nave a cura dei Vigili del Fuoco.
In banchina a dare assistenza e predisporre il cordone di sicurezza erano presenti il Nucleo Operativo Intervento Portuale della Guardia Costiera, la Polizia di Stato, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e l’Autorità Portuale.
In considerazione dei tempi di intervento e del coordinamento emerso nel corso della esercitazione si possono ritenere soddisfatti gli standard di operatività e prontezza richiesti.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07