Il 4 luglio i sindacati incontrano Zingaretti per il destino di 4500 lavoratori

29 giugno 2013 0 Di admin

Il 4 luglio negli USA si festeggia la Dichiarazione di Indipendenza, nella nostra Provincia non vorremmo ricordare questa data come l’inizio del conflitto sociale.

Il 27 di Giugno in Regione Lazio le OOSS hanno abbandonato il tavolo è chiesto con urgenza un incontro al Presidente Zingaretti, avendo avuto un riscontro negativo circa il prosieguo degli ammortizzatori in deroga in assenza di finanziamenti.

La quota trasferita dal Governo è di circa 100 milioni di euro del tutto insufficiente per poterne coprire il fabbisogno basti pensare che nel 2012 sono stati erogati 270 milioni di euro.

Le Aziende ed i lavoratori della nostra Provincia che usufruiscono di questi ammortizzatori sociali sono circa 4500 di cui 2000 in CIG con una richiesta di ore nel periodo gennaio –maggio 2013 pari a 1.521.982 ore e 2500 in mobilità in deroga.

Gli accordi che scadevano il 30 di giugno sono stati prorogati per la cig fino al 5 di luglio, con lavoratori e famiglie che vivono questi giorni d’attesa con la spada di Damocle sopra la testa.

Per garantire questi lavoratori il 4 Luglio presso la Regione Lazio si terrà un incontro con le OOSS. La richiesta è di finanziare una somma pari ad altri 100.000 euro al fine di poter mantenere in questa fase di crisi posti di lavoro e sostegni economici a centinaia di famiglie che già sono da mesi sull’orlo del baratro.

La nostra Provincia che ha visto in una settimana il licenziamento dei 1300 lavoratori della Videocon, e i 270 della Multiservizi in assenza di un accordo avrebbe sul lastrico altre 4500 famiglie.

Noi auspichiamo che il senso di responsabilità prevalga, anche nelle dichiarate difficoltà economiche, e la Regione Lazio metta nell’agenda questa come priorità ed il 4 luglio possiamo certamente non festeggiare ma almeno non dichiarare la devastazione economica di un territorio che a quel punto realmente non potrebbe più dare risposte ai propri residenti.

CGIL Frosinone
Benedetto Truppa