pubblicato il3 giugno 2013 alle 15:58

La Pro Loco presenta il Gonfalone e l’estate Arpinate e si candida alla gestione dei musei e della torre di Civitavecchia

 

La Pro Loco di Arpino mette la quarta e presenta al nuovo sindaco Renato Rea e al responsabile Unpli Luciano Trulli l’anteprima del programma della Primavera Estate Arpinate 2013.

In un incontro pubblico il presidente Luciano Rea ha comunicato al sindaco e ai cittadini gli obiettivi e le strategie turistiche che sono in fase di attuazione.

In particolare, è stato presentato il programma del Gonfalone 2013, con ben 15 appuntamenti dedicati alla tradizione, alle bellezze e alle bontà della città di Cicerone.

Nei prossimi giorni sono previste altre riunioni operative per individuare forme di collaborazione con le associazioni e le attività commerciali, in particolare bar, ristoranti, hotel, agriturismi, etc.

Ha suscitato particolare interesse la richiesta della Pro Loco di gestire i musei e la torre di Civitavecchia, ancora chiusa al pubblico.

E’ stata annunciata anche la creazione di un ufficio marketing e comunicazione con la rinascita di Arpinoradiouno radio web tv e l’istituzione di una redazione multimediale per realizzare il periodico Municipium.

Al via anche il censimento del patrimonio artistico, naturalistico ed enogastronomico che è vanto della città ma ha bisogno di ulteriore valorizzazione. Tutto definito per la trasferta di Urbino dove, in occasione del Palio dei Trampoli, la corsa con la cannata sarà l’ospite d’onore, con una folta delegazione di arpinati che avranno l’occasione di visitare i luoghi che videro come protagonista nel salvataggio del patrimonio artistico italiano il concittadino Pasquale Rotondi.

È stata anche presentata la campagna di tesseramento I LOVE ARPINO Città di Cicerone con l’obiettivo di raggiungere 1000 soci iscritti, tornando ad essere la prima Pro Loco della provincia, a cui hanno già aderito molti cittadini. Al termine della riunione sono state respinte al mittente alcune critiche mosse dall’ex presidente Zuffranieri in merito alla legittimità della carica e ai debiti della Pro Loco.

Su tali argomenti il presidente Luciano Rea ha dichiarato: “La presidenza é stata certificata dalle autorità competenti; per i debiti si é in attesa del riconoscimento da parte del comune, anche se non accettiamo lezioni morali da nessuno visto che tutti gli ex presidenti hanno lasciato in eredità numerosi pagamenti da effettuare. Il mio obiettivo e del direttivo tutto é quello di continuare sulla rotta tracciata oramai da diversi anni, ma che per motivi legati soprattutto ad esigui finanziamenti e’ stata rallentata. Personalmente, una volta rilanciata e consolidata l’azione positiva della Pro Loco per il solo bene di Arpino, tornerò nel paese da turista”.

Il calendario provvisorio degli eventi dell’Estate Arpinate è visibile su www.arpinoturismo.it  

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07