Manifestazione della Fiom-Cgil, il 28 a Roma, per il futuro dello stabilimento e del settore auto

26 giugno 2013 0 Di redazionecassino1

Una manifestazione, quella del 28 giugno, indetta dalla Fiom-Cgil a Roma, per garantire il futuro dello stabilimento di Piedimonte S. Germano, per avere certezze sulla produzione e sui nuovi modelli da sempre annunciati e ancora da definire e iniziare a produrre. Gatti e Truppa l’hanno illustrata, questa mattina a Cassino. “Invitiamo tutti i lavoratori dello stabilimento Fiat – ha spiegato Gatti – e quelli dell’indotto a partecipare compatti e numerosi alla manifestazione di venerdì per chiedere con forza che sullo stabilimento di Piedimonte venga, finalmente, detta la verità sulla produzione del futuro”. Pesano non poco le preoccupazioni proprio sull’incertezza circa i nuovi modelli da tempo pubblicizzati come certi, ma mai ancora definiti e iniziati ad essere prodotti. “La manifestazione del 28 giugno – ha proseguito Truppa – è  un ulteriore elemento di continuità sulle iniziative della Fiom e della Cgil sulla vertenza della Fiat, sul futuro di questo stabilimento, ma soprattutto in tutto il settore auto in Italia. Pensiamo che occorra dare continuità, questo vuol dire, per lo stabilimento di Piedimonte, creare e realizzare nuovi modelli, ma anche dire al Governo che occorre un piano industriale che assicuri, nel breve periodo, occupazione e una mobilità sostenibile”.