pubblicato il26 giugno 2013 alle 18:34

Reno De Medici: in arrivo buste paga più leggere per i dipendenti

Da A.S. La COBAS riceviamo e pubblichiamo.

Riduzione dell’orario di lavoro, soppressione della 14esima  , delocalizzazione di alcune attività e revoca immediata degli accordi integrativi aziendali. Queste sono tra le misure che intende attuare a breve la Reno De Medici presso lo stabilimento di Villa Santa Lucia.

L’A.S.La COBAS  ha espresso  grande preoccupazione di fronte alle ipotesi contenute nel piano aziendale, che comprende esuberi e cessioni. Si tratta  di un piano che prevede un drastico ridimensionamento degli organici e del costo del lavoro .

I tagli prospettati vanno a sommarsi ai pesanti interventi già attuati negli anni passati, dove solo nel 2012 si sono persi in tutto il Gruppo diverse decine di  posti di lavoro, con un evidente pericolo per il mantenimento della qualità dell’offerta oltre che un ulteriore aggravio dei carichi di lavoro.

Riteniamo inaccettabile l’ipotesi di delocalizzare la produzione, lasciando a casa decine di persone.

I tagli  incideranno per il 25% sullo stipendio dei  lavoratori .

La conferma, da parte della Direzione aziendale  delle riduzioni  di salario e di organico prospettati,della delocalizzazione di alcune  produzioni come unica soluzione per tutelare gli azionisti e il profitto dell’Azienda  è un fatto grave, non condivisibile e da contrastare con tutte le iniziative di lotta necessarie  compreso i ricorsi alla Magistratura competente.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07