pubblicato il19 giugno 2013 alle 11:26

Sequestrati cinque centri scommesse clandestini a Frosinone

Cinque centri scommesse clandestini sono stati sequestrati dalla guardia di Finanza a Frosinone. Una indagine, quelle delle fiamme gialle,innescata da telefonate di cittadini preoccupati per le dipendenze da gioco di loro parenti, e si è concentrata sulle attività di locali, ampiamente pubblicizzati, ma facenti capo a bookmakers esteri non autorizzati ad operare sul territorio italiano, poiché sprovvisti delle autorizzazioni dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato e del Questore di Frosinone.
I centri controllati effettuavano tutte le operazioni connesse alla raccolta delle scommesse sportive, compreso il pagamento della vincita in denaro ed esercitavano una vera e propria attività di intermediazione nel booking delle scommesse, convogliate verso allibratori esteri che le gestivano dalla propria sede europea, attirando i giocatori con scommesse apparentemente più redditizie di quelle proposte dai centri autorizzati.
Nei cinque centri scommesse sono state sequestrate anche tutte le attrezzature utilizzate tra cui 10 computer, 8 stampanti e le ricevuto comprovanti le giocate e le somme giocate. Tutti i cinque responsabili delle sale scommesse sono stati denunciati per organizzazione ed esercizio abusivo di pubbliche scommesse sportive, esercizio del gioco d’azzardo ed inosservanza del provvedimento disposto dall’Autorità di Pubblica sicurezza.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07