Tarquinia, il sindaco Mazzola scrive al presidente Zingaretti per riaprire il presidio dei vigili del fuoco

1 giugno 2013 0 Di admin

«Ho già inviato una lettera al presidente Nicola Zingaretti, per chiedere la riapertura del presidio dei vigili del fuoco di Tarquinia. Ringrazio il collega Sergio Caci per essere ritornato sull’argomento». Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola. «Riattivare il distaccamento è molto importante, per garantire la sicurezza in un territorio molto vasto e popolato com’è quello della nostra fascia costiera, in modo particolare in estate. – aggiunge il primo cittadino – Inoltre, va considerata la dislocazione geografica delle varie caserme che ci penalizza». Il comando provinciale di Viterbo è distante 50 chilometri per 45 minuti di percorrenza; quello di Civitavecchia dista a 20 chilometri ma la città ha molte criticità: un porto in costante crescita, due centrali elettriche e insediamenti industriali di grande rilevanza, che richiedono una presenza costante da parte dei vigili del fuoco. «Nella missiva inviata al presidente Zingaretti ho voluto sottolineare questo aspetto. – prosegue il sindaco Mazzola – Senza dimenticare che sul nostro territorio sono presenti la statale Aurelia e la linea ferroviaria Roma-Pisa». Il primo cittadino esprime sostegno ai sindacati di categoria: «Occorre potenziare tutta la struttura a livello provinciale in termini di mezzi e di uomini, per garantire alla Tuscia un adeguato sistema di prevenzione e d’intervento in caso di emergenza».