Giorno: 6 luglio 2013

6 luglio 2013 0

Nuova segreteria provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Frosinone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Valentina Adiutori, 33 anni di Paliano, Marco Procino, 26 anni di Cassino, Giuseppe Fortuna, 35 anni di Arpino. Sono loro i nuovi segretari provinciali di Sinistra Ecologia Libertà.

Questo l’assetto che accompagnerà la Federazione di Frosinone al prossimo Congresso Nazionale. Un triumvirato, dunque, per essere più vicini ai territori, un’organizzazione provvisoria ma stabile: “Le priorità che abbiamo davanti sono molte, a partire dal tesseramento fino alla convocazione di una riunione degli eletti presenti sul nostro territorio così da mettere in contatto i nostri amministratori con i vari enti, al fine di consolidare quei rapporti indispensabili per l’agire politico. Ultimi, proprio perché più importanti, i temi del lavoro e dell’ambiente, a noi estremamente cari” affermano i tre in un documento che è un vero e proprio programma politico.

Dopo l’elezione alla Camera dei Deputati del segretario – oggi dimissionario – Nazzareno Pilozzi, si è reso necessario un cambio della guardia ai vertici provinciali di SEL. La proclamazione ufficiale dei neo eletti è avvenuta lo scorso venerdì presso la Federazione Provinciale del partito, in viale Napoli 55, a Frosinone.

Cambia la segreteria ma resta il progetto: “Siamo convintamente oppositori di questo Governo Pd-Pdl, e continueremo a impegnarci per la costruzione di una sinistra nuova, rinnovata, pronta a tutelare il territorio. Una sinistra che sia capace di elaborare un modello di sviluppo ecosostenibile. Vogliamo ripartire dai territori, dalle esigenze locali, dalla conoscenza dei compagni e dai luoghi” continuano i tre. “La chiusura progressiva del settore industriale, la svendita dei beni comuni, il faraonico progetto dell’aeroporto, la scellerata gestione della formazione, il ciclo dei rifiuti, l’acqua, sono soltanto alcuni degli esempi del fallimento della politica dell’inciucio applicata al nostro territorio. Da tali tematiche e problematiche vogliamo ripartire. Bisogna sporcarsi le mani per cambiare, non basta ergersi a sentinelle della legalità. Occorre lavorare con le associazioni presenti sui territori, mettere a frutto e a rete le nostre eccellenze e rendere più efficiente e presente sul territorio il nostro partito. Solo così le nostre idee potranno incidere realmente sulla società e trasformare radicalmente il nostro territorio”.

Un sogno ambizioso ma non certo irrealizzabile a giudicare dalle ultime vittorie che Sinistra Ecologia Libertà ha riportato nella provincia di Frosinone.

6 luglio 2013 0

Mare Sicuro 2013: intensa attività della Guardia Costiera

Di admin

Proseguono senza soluzione di continuità i controlli della Guardia Costiera di Gaeta nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2013”. Negli ultimi due giorni uomini e mezzi hanno intensificato l’attività su tutto il territorio per verificare la corretta applicazione delle norme di sicurezza balneare e della navigazione e la regolare fruizione del demanio marittimo. Durante i controlli su tutto il litorale sono state elevate sanzioni per violazione dell’ordinanza di sicurezza balneare e nello specifico quelle relative all’indicazioni di aree potenzialmente pericolose per i bagnanti meno esperti, e violazione sulle norme per esercizio commerciale ambulante sulle spiagge. Nell’ambito dei controlli in mare particolare attenzione è stata posta sul rispetto dei limiti di velocità, di particolare importanza soprattutto in un periodo dell’anno di intensa presenza di unità da diporto in transito. Due unità da diporto sono state fermate e sanzionate poiché navigavano oltre i limiti suddetti mettendo in pericolo la sicurezza della navigazione. Tale mirata attività proseguirà nei prossimi giorni. Si ricorda che per ogni emergenza in mare è sempre attivo il numero blu 1530 della Guarda Costiera.

6 luglio 2013 0

VIII Festival Internazionale della chitarra nella cornice del Monacato di Villa Eucheria

Di redazionecassino1

Concerti, corsi di chitarra e masterclass: la chitarra vissuta in tutti i suoi aspetti, dallo studio all’ascolto.

In paese è tutto pronto per la VII edizione del Festival Internazionale di Chitarra di Castrocielo che si terrà dal 12 al 14 luglio all’interno del Monacato di Villa Eucheria. A partire dalle 21 i più grandi interpreti internazionali del genere saranno protagonisti con i loro concerti nel piccolo centro del frusinate, non solo il festival continua l’opera la valorizzazione dei talenti musicali locali.

Organizzato dalla Pro Loco di Castrocielo, con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura della Regione Lazio e del comune di Castrocielo, il Festival Internazionale di Chitarra di Castrocielo si prepara ad accogliere gli amanti dello strumento, e della musica in generale, attraverso una proposta artistica altamente qualitativa.

Il festival prosegue il lavoro portato avanti negli anni con importanti presenze artistiche che hanno saputo catalizzare l’interesse del pubblico, artisti del calibro dei maestri dei maestri Jorge Cardoso, Juan Falù e Irio de Paula, Beppe Gambetta che hanno distinto questa manifestazione per l’alto profilo artistico e per il respiro internazionale. In questa edizione, il direttore artistico Eugenio Becherucci e i consulenti musicali Pompeo Vernile e Angelo Mirante hanno continuato la strada tracciata delle scorse edizioni, con il concerto del duo De Sousa, che farà ascoltare al pubblico le preziose sonorità della musica e della chitarra portoghese. Altre interessanti presenze quelle del duo di chitarre Pace-Poli Cappelli, formato da due giovani e brillanti concertisti italiani, e del duo Martegiani-Di Fulvio, voce e chitarra, in un concerto latin-jazz a denotare l’apertura della manifestazione ai più diversi generi pur mantenendo un livello artistico straordinariamente alto.

“E’ un orgoglio essere riusciti a portare avanti negli anni una manifestazione così importante, questo grazie all’impegno di tutti e a proposte originali e a volte insolite – ha spiegato il direttore artistico Eugenio Becherucci –. Cerchiamo di rinnovare anche dal punto di vista artistico e con soluzioni nuove. Nel Festival la chitarra è vista in tutti i suoi aspetti ma sempre in un ambito musicale di alta qualità. La cosa straordinaria del festival è che riesce ad inserirsi nel tessuto connettivo del paese e del territorio coinvolgendo giovani artisti del territorio. Altro aspetto della manifestazione – ha aggiunto il Maestro – è la capacità di appassionare il pubblico: come i ragazzi della Eko Orchestra che con la loro presenza (artistica e di pubblico) fanno la forza di questa manifestazione. Qui il pubblico è coinvolto attraverso l’orchestra, caratteristica in più rispetto ad altre manifestazioni e festival di questo genere”.

Il festival, quindi, prosegue l’opera di valorizzazione dei talenti musicali locali aprendo le sue porte ai giovani artisti a cui darà l’opportunità di seguire i concerti dal vivo di grandi artisti della scena internazionale, e al tempo stesso di eseguire un proprio concerto. Ogni serata ci sarà un concerto della Eko Orchestra, diretta da Angelo Mirante, che eseguirà brani originali per chitarra. Formata da oltre 60 ragazzi locali, la Eko Orchestra è stata riconosciuta dal Ministero dei Beni e dell’attività Culturali “Gruppo di interesse nazionale”.

Ma lo spazio dedicato agli appassionati della chitarra non finisce qui: da martedì fino a domenica nel pomeriggio nel Monacato di Villa Eucheria si svolgono corsi di interpretazione chitarristica, di analisi e composizione e di iniziazione chitarristica.

 

PROGRAMMA

Dal 9 al 14 luglio 2013, concerti, corsi e masterclass:

Monacato di Villa Euchelia, Castrocielo (FR)

CONCERTI:

venerdì 12 luglio, ore 21:00

Duo Alessia Martegiani & Maurizio Di Fulvio

sabato 13 luglio, ore 21:00

Duo di chitarre Andrea Pace e Cristiano Poli Cappelli

domenica 14 luglio, ore 21:00

Duo Philippe e Quitò De Sousa

Ogni sera chiusura: Concerti con i giovani musicisti & Eko Orchestra

L’ingresso ai concerti è gratuito

Direttore artistico M° Eugenio Becherucci

 

CORSI:

Dal 9 al 14 luglio:

IX Corso di Interpretazione chitarristica, docente Eugenio Becherucci

VII Corso di Analisi e Composizione “Comporre a sei corde”, docente Pompeo Vernile

IV Corso di Iniziazione chitarristica, docente Angelo Mirante

6 luglio 2013 0

Non dava notizie di sè da qualche giorno, 67enne colto da malore, salvato dai Carabinieri

Di redazionecassino1

Non dava notizie di sè da alcuni giorni un 67enne di Cassino e i famigliari temendo un possibile malore hanno allertato i Carabinieri di Cassino. 

I militari, coadiuvati da personale del luogo, sono riusciti ad accedere nell’abitazione dell’uomo frantumando il vetro di un balcone. All’interno dell’appartamento hanno notato che il malcapitato era riverso sul letto e presentava ancora segni di vita. Immediatamente veniva richiesto l’intervento del 118 che provvedeva a trasportarlo presso il locale ospedale civile per le successive cure del caso.

6 luglio 2013 0

SEL Cassino: Il Cosilam contribuisce allo sviluppo della provincia

Di redazionecassino1

“Abbiamo letto con non poco stupore l’intervento dell’esponente del coordinamento provinciale di SEL, Gaetano Capuano, polemico, ed anche di più, in merito al ruolo ed alla gestione del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale. Riteniamo che – fermo restando che ovviamente chiunque, ed a maggior ragione un esponente politico, può esprimere la propria opinione su qualsivoglia argomento – quando si interviene su problematiche specifiche di un territorio sia buona regola in politica coinvolgere nel dibattito i dirigenti, gli amministratori e comunque gli iscritti del circoli di quello stesso territorio. Niente di tutto questo da parte di Capuano sul Cosilam e, quindi, il gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà di Cassino, l’assessore di riferimento e diversi dirigenti del circolo (che spontaneamente, questi ultimi, hanno manifestato ai primi le loro perplessità in merito alle dichiarazioni dell’esponente provinciale del partito) nel ribadire che l’intervento di Gaetano Capuano – non condiviso dagli scriventi non solo nel metodo ma anche e soprattutto nel contenuto – deve intendersi frutto esclusivo del suo pensiero, attesa, viceversa,  l’importanza di avere sul territorio un consorzio industriale che svolge un ruolo fondamentale a sostegno delle imprese del cassinate. Da parte nostra, siamo convinti che occorra puntare a far funzionare meglio tutte le istituzioni pubbliche presenti sia al nord che al sud della provincia al fine di cogliere tutte le opportunità di sviluppo e di finanziamenti per superare la tremenda crisi che attanaglia giovani, cassaintegrati, disoccupati e licenziati. Siamo dell’avviso, in conclusione, che non occorra far polemica, ma al contrario, essere capaci di lavorare in maniera sinergica, facendo ‘squadra’, per il bene comune.”  È quanto emerge in una nota a firma del gruppo consiliare e dell’assessore di Sinistra Ecologia Libertà di Cassino.

6 luglio 2013 0

Raccolta “porta a porta” qualche disagio a San Pasquale per le abitazioni interne

Di redazionecassino1

La raccolta differenziata è ormai entrata nel vivo.  Con l’avvio del terzo step verrà gradatamente estesa a tutto il territorio comunale. Certo prima che tutto funzioni alla perfezione occorrerà ancora un po’ di tempo.  Disguidi, disagi ancora sono all’ordine del giorno, anche nelle zone in cui già da qualche settimana il ‘porta a porta’ è già attivo. È il caso della zona di San Pasquale dove alcuni residenti lamentano la mancanza della raccolta dei rifiuti, da lunedì scorso, nelle strade interne alla frazione di Cassino. è infatti, da ricordare che proprio San Pasquale è caratterizzata da una serie di abitazioni poste in traverse interne alla strada principale di transito. I residenti di quelle zone lamentano che gli addetti alla raccolta da lunedì, unico giorno n cui è stato effettuato il passaggio degli operatori, non raccolgono i rifiuti e con la stagione calda il disagio risulta notevolmente amplificato. L’assessore Consales, interpellato telefonicamente, ha garantito il suo interessamento per la soluzione del problema ed invita tutti i cittadini a segnalare gli eventuali disguidi che potrebbero ancora verificarsi in questi primi tempi di avvio del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti. Consales  ha, inoltre, invitato i cittadini che fossero impossibilitati a recarsi in Comune a segnalare i disagi, di servirsi dei numeri di telefono pubblicati sul materiale illustrativo consegnato insieme ai contenitori  per i singoli rifiuti.

F. Pensabene

6 luglio 2013 0

Maestri… in Vetrina” dal 6 luglio via alla seconda edizione

Di redazionecassino1

Cresce l’attesa ad Alvito per la seconda edizione di “Maestri… in vetrina” un evento dedicato ai giovani che fanno parte delle bande musicali e per gli appassionati. Punto centrale della manifestazione saranno le master class tenute da ben sette maestri ognuno specialista nel proprio strumento. Ogni partecipante avrà l’occasione migliorare la propria tecnica e anche di suonare con i maestri nel concerto finale.

  Sabato 6 luglio la kermesse prenderà l’avvio alle 11 con l’accoglienza dei maestri Roberta Coco, Luigi Zazzarino, Massimiliano Montanaro, Isidoro Santoro, Roberto Teori, Antonio Menegazzo, Cristiano Menegazzo. A riceverli, nella stupenda cornice del Palazzo Gallio, ci sarà il sindaco Duilio Martini. Alle 11.45 ci sarà l’inaugurazione della Mostra Storica di strumenti musicali antichi e spartiti musicali nella prestigiosa sala consiliare del palazzo ducale alvitano.   Alle 15 prenderanno l’avvio le master class, che termineranno alle 18. Tutti possono assistere alle lezioni allestite in location lungo corso Castrucci e aree limitrofe.   Infine, per concludere in bellezza una giornata davvero speciale, alle 18.30 nel piazzale dei Cappuccini si svolgerà il concerto finale diretto da Loreto Ruggieri, Antonio Menegazzo, Carlo Carafelli, Biagio Terrazza e Antonia Sarcina. Al termine saranno consegnati gli attestati di partecipazione.    L’evento è organizzato dall’associazione “Amici della musica” e dall’amministrazione comunale. Una giornata speciale nel segno della musica bandistica assolutamente da non perdere ed è anche l’occasione per visitare uno dei borghi più suggestivi della Valle di Comino.
6 luglio 2013 0

Intensi controlli della Polizia Locale contro l’abusivismo edilizio

Di redazionecassino1

Continua senza sosta il lavoro della Polizia Locale di Sperlonga agli ordini della dirigente comunale Alessandra Faiola relativamente al controllo del territorio rispetto a fenomeni di abusivismo edilizio. Nel corso di specifici servizi tesi a contrastare proprio questo tipo di illegalità, in località Prato, periferia nord della città, gli uomini della municipale scoprivano, ieri mattina (venerdì 5 luglio) adiacente ad  una villetta  già sottoposta a  sequestro, un patio con pavimentazione in lastre  e cordolo in cemento fissato a secco direttamente sul terreno, e la realizzazione di un vialetto con lastre e cigli di cemento il tutto poggiato, anche questo, a secco direttamente sul terreno che si congiunge alla  pavimentazione sotto alla tettoia. Gli agenti hanno così provveduto ad ulteriore sequestro del patio e delle altre opere annesse, realizzate senza le prescritte autorizzazioni previste dalla normativa sia in materia urbanistica che paesaggistica essendo la zona soggetta a vincoli. Un’attività di controllo, questa degli operatori di polizia locale, che conferma la volontà dell’amministrazione comunale di porre massima attenzione nel contrastare  fenomeni di abusivismo edilizio, con l’obiettivo di tutelare l’ambiente e preservare il territorio.

 

 

6 luglio 2013 0

Occupa abusivamente l’abitazione di un’anziana e la fa difendere da un feroce rottweiler

Di redazionecassino1

Occupa abusivamente l’abitazione di una pensionata e la minaccia di morte, una donna, 27enne, denunciata dai Carabinieri. E’ stata denunciata dai Carabinieri di Piedimonte Matese per occupazione abusiva e minaccia aggravata, si tratta di una donna, I.B., 27enne originaria della Repubblica Ceca. Secondo quanto accertato dai militari, senza averne alcun titolo ha occupato abusivamente una abitazione ubicata nella periferia di Gioia Sannitica, di proprietà di una vedova pensionata, residente a Piedimonte Matese. Inoltre la 27enne, a seguito delle richieste da parte della proprietaria di liberare l’abitazione, avrebbe risposto con una serie di minacce di morte, e per evitare che altre persone si avvicinino all’abitazione, ha messo a guardia della stessa un feroce rottweiler. L’informativa redatta dai Carabinieri, destinata alla competente Autorità Giudiziaria, potrebbe portare già nei prossimi giorni ad un ordinanza di sgombero e sequestro cautelativo degli immobili.

6 luglio 2013 0

L’Amministratore apostolico D. Augusto Ricci riceve una delegazione del Comitato di lotta per la casa

Di admin

Questa mattina, 6 luglio, una delegazione del “Comitato di lotta per la casa” è stata ricevuta, nei locali della Curia diocesana, dall’Amministratore apostolico di Montecassino D. Augusto Ricci, il quale ha ascoltato con attenzione il resoconto sulla situazione che si è venuta a creare dopo l’iniziativa di un gruppo di famiglie di occupare due stabili in via Vaglie, nei pressi della Caserma. Il consigliere comunale Vincenzo Durante, che accompagnava il gruppo di tre persone insieme al sindacalista USB Gennaro Tarallo, ha raccontato i fatti, spiegando che si tratta di 18 famiglie giovani (età media più o meno sui trenta anni, con 13 bambini piccoli, il più piccolo dei quali ha sei mesi, ed una ragazza incinta), che hanno occupato abusivamente, ma “per disperazione” perché rimaste prive di abitazione, degli alloggi che sono un bene del Demanio gestito dal Ministero della Difesa. Essi sono consapevoli di aver compiuto un atto illegale, ha affermato, tanto che hanno consegnato al Vice-ispettore l’elenco completo dei loro nomi, e la Procura della Repubblica ha aperto d’ufficio un fascicolo, e sono consapevoli anche del fatto che si tratta di un bene “sensibile”, essendo sotto la gestione del Ministero della Difesa, ma chiedono che possa essere attuato il previsto piano di dismissione e, prima che vada a finire all’asta e quindi nelle mani di privati e della speculazione edilizia, che – in seguito ad accordi tra gli Enti preposti -, vista l’emergenza, le case che ora occupano, in disuso da quindici anni, possano essere assegnate a queste famiglie. Questa è la loro richiesta accorata, ha attestato Durante, richiesta avanzata già al Viceprefetto Vetrano con cui hanno avuto un incontro. È iniziata una rete di solidarietà tra la gente, ha riferito ancora, la Caritas è intervenuta con gli aiuti richiesti, il parroco di San Bartolomeo ha incontrato le famiglie occupanti. L’Amministratore apostolico ha risposto assicurando certamente la solidarietà alle famiglie che si trovano in una situazione così precaria, quando effettivamente ci sono case vuote e non utilizzate. Ma è anche vero che ci sono le leggi che vanno rispettate. “Voi avete fatto un’azione dimostrativa perché le famiglie non possono restare in mezzo alla strada e certamente è un’azione contro legge, ma non è contro nessuno”. In condizioni normali, hanno ribadito i componenti della delegazione, queste persone non avrebbero mai fatto un’azione del genere. Quello che chiedono, ha chiarito Durante, è che si apra un tavolo tecnico di discussione, per trovare una soluzione; perciò, ha aggiunto, ci rivolgiamo anche a Montecassino, per noi “grande interlocutore”, perché interceda presso le persone preposte per risolvere questa situazione. Le famiglie chiedono solidarietà e un supporto psicologico. E ha sottolineato: non è una sfida contro l’Amministrazione, ma un gesto disperato. Don Augusto ha affermato che in questi casi più che la prova di forza è necessario il dialogo tra le parti soprattutto “se siete tutte persone incensurate, tranquille, senza nessuna intenzione cattiva e rispettose delle Forze dell’Ordine”; si deve cercare di giungere ad una soluzione concordata tra le istituzioni competenti fino a trovare l’alloggio per queste famiglie, se non fosse possibile proprio lì, in altri edifici. Egli, da parte sua, consulterà anche l’Ordinario militare su questa spinosa situazione, perché aiuti tutti quelli che hanno autorità a cercare insieme le possibili soluzioni. Ha poi suggerito anche di individuare una persona capace che diventi il responsabile e referente del gruppo di famiglie occupanti, in modo da darsi un minimo di organizzazione. Ha infine ricordato che la Caritas diocesana non solo fornisce aiuti materiali, ma fa servizio anche di ascolto e di assistenza giuridica, per suggerire la soluzione migliore possibile. L’incontro si è svolto in un’atmosfera cordiale e l’ascolto e le parole di Don Augusto sono state accolte con soddisfazione.