Affitti in nero a Frosinone, scattano i controlli congiunti tra le Forze di Polizia

4 luglio 2013 0 Di admin

Un’attività congiunta quella avviata questa mattina da parte della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza per verificare la regolarità delle locazioni immobiliari nel centro storico della città di Frosinone.

I controlli eseguiti, dopo un’attenta attività di pianificazione, confermano l’efficacia di un ormai più che collaudato sistema operativo congiunto tra le Forze di Polizia impegnate, ognuna per la parte di specifica competenza, nella realizzazione di un obiettivo comune: la sicurezza pubblica.

Dodici le situazioni alloggiative verificate che hanno consentito di accertare le posizioni di n. 35 occupanti di cui 32 cittadini di nazionalità albanese e rumena, 4 dei quali sprovvisti di permesso di soggiorno e, pertanto, espulsi dal territorio nazionale.

Un altro cittadino albanese è stato, invece, denunciato per inosservanza al decreto di espulsione e segnalato alla Prefettura per possesso di sostanza stupefacente.

Tre le abitazioni risultate locate in nero, fatto, questo, che comporterà l’emissione di specifiche sanzioni nei confronti dei proprietari da parte della Guardia di Finanza.

Diversi gli Uffici della Questura interessati dall’attività di controllo: l’Ufficio Immigrazione per la verifica delle posizioni di soggetti stranieri sul territorio nazionale; la Divisione Anticrimine per gli accertamenti in ordine alla cessione dei fabbricati e l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico per il potenziamento dei servizi di controllo del territorio.