pubblicato il9 luglio 2013 alle 19:09

Aprono il conto corrente all’ufficio postale di Casagiove con identità inesistenti, arrestati dai carabinieri

Alle ore 13.00 circa di oggi, in Casagiove, presso il locale Ufficio Postale, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza, per sostituzione di persona in concorso e possesso di documenti di identificazione falsi RUSSO Carmine cl. 88 e CATERINO Antonio Paolo cl. 80, entrambi pregiudicati di Casal di Principe. I due, nel mese di giugno, dopo aver aperto due distinti conti correnti intestati a due persone inesistenti provvedevano ad eseguire due versamenti con assegni dell’importo di euro 47.450,00 e 5925,00. Successivamente il RUSSO ed il CATERINO effettuavano ripetuti prelievi per una cifra complessiva di euro 35.000,00. Questa mattina, i due malviventi si sono nuovamente presentati presso il locale ufficio postale al fine di ritirare le somme residue dai rispettivi conti esibendo, nella circostanza, documenti falsi riportanti i dati anagrafici relativi agli intestatari dei conti correnti da loro stessi antecedentemente accesi. E’ a quel punto che i militari dell’Arma, informati dal direttore dell’ufficio postale che qualcosa non andava nei documenti di riconoscimento presentati dagli stessi, sono intervenuti e li hanno tratti in arresto. I due sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07