Arrestati padre e figlio minorenne, di origine serba, per furti in appartamenti. Nell’auto gli strumenti da scasso

2 luglio 2013 0 Di redazionecassino1

A Sessa Aurunca, località Baia Domizia i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza dei reati di furto aggravato e lesioni e resistenza a P.U.  il cittadino serbo Hadzovic Zoran cl. 68, censito alla banca dati forze di polizia e il figlio minore, entrambi residenti a Giugliano in Campania (NA). Nella circostanza una pattuglia del citato reparto sorprendeva i due mentre forzavano un auto parcheggiata sulla pubblica via. Alla vista dei carabinieri, i due, saliti a bordo dell’autovettura condotta dal Zoran, tentavano di darsi a precipitosa fuga venendo però immediatamente bloccati dopo una rocambolesca e concitata colluttazione dai militari dell’Arma. In particolare uno dei Carabinieri intervenuti, avvicinatosi ai fuggitivi, attraverso il finestrino del conducente è riuscito ad afferrare il volante del mezzo facendolo così sterzare indirizzando la macchina contro una rete metallica posta sul ciglio della strada dove si bloccava. All’interno dell’auto venivano rinvenuti oggetti atti allo scasso e diverso materiale quali capi di abbigliamento provento di altri due furti commessi poco prima. L’autovettura e gli arnesi sono stati sottoposti a sequestro, mentre il materiale rinvenuto è stato restituito agli aventi diritto.  Hadzovic Zoran è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione di Sessa Aurunca e il figlio, invece, è stato tradotto presso il carcere minorile di Napoli, in attesa della celebrazione rito direttissimo. Inoltre sono in corso ulteriori mirati accertamenti volti a ricondurre ai due numerosi furti di e in autovetture perpetrati in area domitia negli ultimi due mesi.

sequestro auto CC Pubblicazione1