pubblicato il15 luglio 2013 alle 09:44

Barca in avaria rischia di infrangersi sulla scogliera, interviene la Guardia Costiera di Gaeta

Gli occupanti di due natanti in avaria sono stati soccorrsi in due distinte operazioni dagli uomini della guardia costiera di Gaeta. Nel primo caso una barca con motore in avaria, trascinata dalle correnti, rischiava di infrangersi sulla scogliera tra lo stabilimento Tahiti e Monte d’Argento. Il gommone GC A68 dell’Ufficio Locale Marittimo di Formia, già in mare per servizio di monitoraggio della fascia costiera, si è portato immediatamente sul posto, recuperando le tre persone a bordo e l’imbarcazione che stava per raggiungere gli scogli. L’altra imbarcazione, un’unità da diporto denominata “Capitan Matù”, con tre persone a bordo, partiti da Ventotene con direzione Ischia, a cinque miglia da Ventotene, l’unità ha iniziato ad imbarcare acqua. Intervenivano immediatamente la MV CP 835 dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Ponza e il GC L 12 da Ventotene che raggiungevano l’unità, scortandola sino al rientro in sicurezza nel porticciolo turistico di Ventotene.
L’attività a mare è continuata con i controlli nei confronti delle unità veloci (acquascooter) e sulla spiaggia di S. Agostino, dove è stato elevato un verbale amministrativo nei confronti di un conduttore di acquascooter per inosservanza dell’ordinanza balneare, in particolare per aver occupato la fascia dei cinque metri di battigia destinata al libero transito.
Si ricorda che per ogni emergenza in mare è sempre attivo il numero blu 1530 della Guarda Costiera.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07