“Contro l’usura si può”, uno sportello per i cittadini. Aquino capofila di un progetto che coinvolgerà 25 Comuni del Distretto socioassistenziale D

19 luglio 2013 0 Di admin

“Contro l’usura si può” ed è pronto a dimostrarlo il Comune di Aquino, capofila di un progetto in partenariato con il Consorzio dei Comuni del Cassinate, l’Associazione Faroled, l’Associazione Mens Sana e l’Associazione Genitori Cassino (A.Ge.).
Il progetto, finanziato dalla Regione Lazio, Dipartimento istituzionale e territorio, Direzione regionale enti locali e sicurezza – area “Politiche per la Sicurezza Integrata e lotta all’usura”
è stato presentato in base all’”Avviso Pubblico per l’utilizzo del “Fondo per prevenire e combattere il fenomeno dell’usura”.
Insieme per prevenire e contrastare un fenomeno, quello dell’usura, diventato molto preoccupante anche in provincia di Frosinone. Il Lazio, secondo il XIII Rapporto Sos Impresa, è secondo nella classifica nazionale dei reati per usura. Troppi i commercianti e piccoli imprenditori costretti a rivolgersi agli usurai, il fenomeno coinvolge le famiglie e persino i pensionati. Perdita del lavoro, malattia, cassa integrazione, sono molte le cause che possono minare la solidità familiare e portare al sovraindebitamento. Per questo già nei prossimi giorni sarà attivo uno sportello informativo presso il Comune di Aquino per sensibilizzare i cittadini sui rischi dell’usura e prevenire l’accesso al credito usuraio attraverso l’informazione e l’orientamento. Contestualmente sarà avviato un servizio informativo itinerante presso 25 Comuni del Consorzio dei Comuni del Cassinate e una campagna di comunicazione in materia di “legalità e buon uso del denaro” rivolta alle famiglie del territorio coinvolto nel progetto (quasi 35mila) e agli alunni delle classi terze e quarte elementari, incentivando anche in modo ludico e ricreativo azioni di contrasto e prevenzione al fenomeno.
Gli operatori e figure professionali come avvocati, esperti bancari e assistenti sociali dell’Associazione Faroled, iscritta all’apposito registro della Prefettura di Frosinone, saranno al servizio del cittadino per chiarire ogni dubbio e proporre soluzioni efficaci e tempestive ai problemi che emergeranno. Lo sportello sarà aperto al pubblico per quattro ore a settimana, e a rotazione previo contatto telefonico presso gli altri 25 Comuni che parteciperanno al progetto attraverso il Consorzio dei Comuni del Cassinate. Sono previsti momenti formativi per i dipendenti comunali e assistenti sociali degli Enti coinvolti e per i cittadini del territorio.