Controlli sulle spiagge e in mare, la Capitaneria di Porto sanziona noleggiatori di ombrellone e diportisti

20 luglio 2013 0 Di redazione

E’ proseguita in questi ultimi giorni l’intensa attività degli uomini della Guardia Costiera di Gaeta che sono impegnati, sia in mare che lungo il litorale di giurisdizione, nei controlli d’istituto finalizzati alla salvaguardia della sicurezza ed incolumità di diportisti e bagnanti, alla vigilanza sul corretto utilizzo degli acquascooter, nonché sul corretto e pacifico godimento degli arenili demaniali da parte di tutti gli utenti che fruiscono del mare durante l’estate. I controlli svolti hanno riguardato aspetti relativi allo svolgimento delle attività di diporto e alla balneazione in generale nonché aspetti finalizzati alla repressione della occupazione, sin dalle prime ore della mattina, di larghi tratti di spiaggia libera da parte di alcuni operatori i quali, sebbene siano autorizzati al noleggio di attrezzature e quindi alla loro posa al momento della richiesta, si comportano viceversa come veri e propri concessionari, sottraendo così di fatto alla libera fruizione il pubblico demanio marittimo.
Per tale ultima fattispecie nella sola giornata di ieri sono stati svolti una trentina di controlli con il deferimento all’Autorità Giudiziaria di tre soggetti mentre sono state contestate tre violazioni amministrative per inosservanza dell’ordinanza balneare ed in particolare per la mancanza del bagnino di salvataggio e per la inesatta delimitazione delle aree in concessione. Nella giornata di oggi invece sono stati svolti circa una quarantina di controlli di cui la metà lungo le coste dove si è rilevata una sostanziale conformità alla norma e l’altra metà in mare a seguito di numerose segnalazioni che lamentavano comportamenti non sempre regolari assunti da diportisti i quali sovente arrecavano disturbo con le loro unità nelle aree destinate alla balneazione.
Per detta tipologia di violazione sono stati elevati dal personale imbarcato sui mezzi navali di stanza a Gaeta verbali amministrativi a sette imbarcazioni che navigavano sotto costa in area riservata alla balneazione.
Contestualmente a seguito di alcune verifiche sempre nel settore del diporto sono stati consegnati sei bollini a comprova della completa conformità sia documentale che formale in materia di sicurezza. La consegna del bollino blu consente nel tempo, come da precedenti comunicati, lo svolgimento di controlli mirati escludendo così le unità già ispezionate.
Anche lungo il versante di Formia gli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo hanno pattugliato il territorio e i tratti di mare di giurisdizione elevando quattro verbali amministrativi nel settore del diporto di cui uno nei confronti di un utilizzatore di acquascooter ormeggiato in pianta stabile in un corridoio di lancio, arrecando così intralcio e disturbo ai bagnanti.