pubblicato il22 luglio 2013 alle 20:13

Crisi nazionale per la Ideal Standard, Fardelli: “La Regione Lazio tuteli lo stabilimento di Roccasecca”

Si è aperta oggi una settimana decisiva per la Ideal Standard in Italia. Gli stabilimenti si mobilitano per scongiurare la chiusura di quello di Orcenico, Pordenone, con circa 500 posti di lavoro. Domattina infatti, i lavoratori di Roccasecca hanno confermato il fermo dell’attività produttiva in segno di protesta e di solidarietà con i colleghi che stanno rischiando il posto di lavoro dopo che l’azienda ha comunicato l’intenzione di chiudere lo stabilimento. “Sono accanto ai lavoratori della Ideal Standard – ha dichiarato il consigliere regionale Marino Fardelli- Metterò in campo ogni azione possibile affinchè anche la Regione Lazio possa intervenire a tutela dello stabilimento di Roccasecca”. Il consigliere Fardelli commenta anche le dichiarazioni di oggi del ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato: “Lo stesso ministro ha definito la Ideal Standard un patrimonio per il settore dell’edilizia assolutamente da salvare – ha detto l’on. Fardelli – Con questa affermazione di certo il ministro ha inteso che bisogna fare tutto il possibile per salvare l’azienda nei tre siti italiani, compreso quello di Roccasecca”. In una intervista a proposito del momento delicatissimo degli stabilimenti Ideal Standard, il ministro Zanonato si è dichiarato fiducioso per una ripresa del confronto tra le parti. “Auspicare di sedersi attorno ad un tavolo e riprendere la trattativa interrotta – ha detto ancora il consigliere regionale Marino Fardelli – è il modo migliore per conoscere le intenzioni dell’azienda e quindi il futuro di un prodotto eccellente per la ceramica sanitaria italiana e soprattutto per la tutela dei livelli occupazionali”. Il consigliere regionale che più volte ha ribadito la necessità che la Regione Lazio intervenga con la dichiarazione di un’area di crisi anche per la zona sud della provincia di Frosinone, ha concluso: “L’intervento che chiedo alla Regione Lazio è quello di tutela dell’industria di un’area, quella della zona sud della provincia di Frosinone, che sta subendo fortemente la crisi. L’Ideal Standard, la Fiat e tutto l’indotto come tanti altri stabilimenti hanno bisogno di una tutela maggiore. Gli investitori in molti casi preferiscono emigrare nelle regioni confinanti, comprese le piccole e medie imprese, dove a pochi km dal cassinate, trovano agevolazioni e incentivi”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07