Dal 13 settembre la “Diamare” pronta per ospitare i nuovi uffici giudiziari

31 luglio 2013 0 Di redazionecassino1

“Per il 13 di settembre, salvo piccoli lavori di completamento delle aree esterne, consegneremo un edificio ristrutturato e fruibile per l’attività degli uffici giudiziari del Tribunale di Cassino.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine dell’incontro che si è tenuto questa mattina con i vertici del Tribunale e l’assessore ai lavori pubblici Antimo Pietroluongo. “Nel corso dell’incontro – ha continuato il sindaco – abbiamo avuto di verificare lo stato dei lavori che procedono nella maniera migliore ed illustrare ai rappresentanti del Tribunale gli interventi che si stanno svolgendo per rendere la ‘Diamare’ pronta ad ospitare i nuovi uffici giudiziari. Un risultato importante e che siamo certi di realizzare nei tempi previsti.” Lavori che riguarderanno, come ci ha spiegato l’assessore Pietroluongo, il primo e secondo piano della struttura di via San Marco e che prevedono, oltre ad interventi strutturali, il rifacimento dell’impianto elettrico, dell’impianto antincendio e la realizzazione di un nuovo impianto di luci di emergenza ed uscita di emergenza; il tutto per un ammontare complessivo di 400 mila euro. “Come detto dal sindaco – ha sottolineato Pietroluongo – salvo piccoli lavori di completamento delle aree esterne, per il 13 settembre il Tribunale di Cassino avrà a disposizione all’interno della Diamare 23 stanze per i nuovi uffici; nello specifico 13 al primo piano e 10 al secondo. I lavori sono iniziati già da qualche giorno a seguito dell’aggiudicazione degli stessi alla CO.EDIL srl ed all’Elettrica Sistem srl e nello specifico riguardano manutenzione straordinaria e funzionale dell’edificio destinato all’attività dell’Amministrazione della Giustizia del Tribunale di Cassino con relativa messa a norma degli impianti ed interventi strutturali atti a rendere i locali in questione fruibili per l’attività d’ufficio. Detto ciò, è bene sottolineare ancora una volta che lo svolgimento dei lavori procede bene e che siamo certi verranno rispettati i tempi di consegna previsti e concordati.”