pubblicato il7 luglio 2013 alle 18:52

Escursionisti sul Gran Sasso soccorsi dal Cnsas impiegato anche un elicottero del 118

Questa mattina il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese è stato allertato per soccorrere due escursionisti in difficoltà sul Gran Sasso.
Mentre percorrevano la “direttissima” che sale alla vetta occidentale del Corno Grande, i due escursionisti si sono trovati in difficoltà e non riuscivano più a proseguire. L’allarme è stato dato alla centrale del 118, che però non ha potuto far intervenire l’elicottero della base di
Preturo a causa delle avverse condizioni meteorologiche in quota, con vento pioggia e nebbia.
Da Campo Imperatore è partita la squadra del CNSAS che ogni domenica del periodo estivo garantisce il presidio con tecnici e medico.
A.A. 46 anni e A.D. 34 anni, entrambi di Roma, avendo sbagliato itinerario si sono trovati impossibilitati a proseguire.
La squadra di soccorso li ha raggiunti a oltre 2700 m di quota, li ha fatti scendere con delle manovre di corda lungo la “direttissima” e poi accompagnati fino a Campo Imperatore.
Nel frattempo si è comunque levato in volo l’elicottero del 118 che però non è riuscito a raggiungere la zona delle operazioni a causa delle pessime condizioni meteorologiche.
Il medico del CNSAS ha prestato assistenza anche ad altri escursionisti che erano stati sorpresi dalla grandinata e li ha accompagnati fino a Campo Imperatore.
Le operazioni di soccorso sono terminate poco prima delle ore 17.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07