Liberati a Supino 10 animali protetti, salvati dalla Polizia Provinciale e curati dalla Guardia Forestale

3 luglio 2013 0 Di admin

Sono tornati in libertà, sull’altipiano di Santa Serena, a Supino, molti animali selvatici salvati da morte certa dalla Polizia Provinciale e curati con grande professionalità presso il Centro veterinario della Guardia Forestale di Fogliano.

Il Comandante della Polizia Provinciale, Massimo Belli, insieme all’Ispettore Superiore Gianluca Gatto e al Responsabile provinciale della Forestale, Antonio Cavaioli, all’Ispettore Superiore della Forestale, Roberto Majer e alla dott.ssa Daniela De Guz, funzionario della Forestale di Frosinone, hanno posto in libertà: un’istrice, 4 rondoni, una poiana, un falco lodolaio, un barbagianni e due civette.

“Il momento della liberazione – ha affermato Belli – è sempre entusiasmante e molto gratificante. Per salvare la vita di questi animali, tutti appartenenti alle specie protette, i nostri uomini sono pronti ad arrivare ovunque, anche nelle zone più impervie, e nel minor tempo possibile. Sono ormai più di cento gli esemplari, alcuni davvero rari, che negli ultimi anni sono stati soccorsi, curati e poi riportati nei nostri boschi. Le segnalazioni che riceviamo sono sempre più frequenti, segno che la cittadinanza ha colto l’importanza di questa opera di salvaguardia oltre che di lotta alla caccia di frodo, attività nelle quali siamo costantemente impegnati”.
belli-majer-de-guz

isp.-sup.-gianluca-gatto