pubblicato il15 luglio 2013 alle 16:31

Proposta di legge per la cerimonia sul 70esimo anniversario della distruzione di Cassino e di Montecassino

“La guerra è povertà e orrore mentre la pace è ricchezza e credo che non ci può essere pace se l’agenda politica non si fa carico di azioni concrete per assicurare la sua diffusione nella cultura delle nuove generazioni”. Con questa premessa, il consigliere regionale Marino Fardelli ha presentato in Regione Lazio una proposta di legge sul 70esimo dalla distruzione di Cassino e Montecassino e sulle battaglie di Cassino, una data importante che cade nel 2014 a favore dei Comuni e delle Associazioni dell’area dello sfondamento della Linea Gustav. Il testo della proposta di legge presentata alla Pisana nei giorni scorsi, condivisa con alcune associazioni del territorio, prevede manifestazioni di interesse turistico, culturale e religioso, iniziative nel settore dell’editoria, nella politica di accoglienza e dell’informazione turistica e iniziative fortemente volute da tutte quelle associazioni nate nel nostro territorio che con sacrifici e passione le portano avanti suscitando sempre grande partecipazione da parte dei cittadini. Uno degli obiettivi della proposta di legge è quello di “coinvolgere ed interessare i giovani che possono cogliere dalle celebrazioni del 2014 il messaggio di pace quale esempio nella formazione della loro cultura”. Il consigliere regionale Fardelli ha infatti evidenziato nella sua proposta di legge che le nuove generazioni non colgono il senso delle celebrazioni se le iniziative si concentrano nell’unico fine della commemorazione. “Parliamo ai giovani con la loro lingua. Parliamo loro attraverso la musica, l’arte, la tecnologia, lo sport” ha detto ancora l’on. Fardelli. Nel testo della proposta di legge del consigliere regionale sono menzionate alcune iniziative da organizzare da parte dei Comuni dei territori di Cassino e del Cassinate che hanno l’obiettivo di avviare una politica di accoglienza turistica a beneficio del nostro territorio, come un festival internazionale di musica, una competizione sportiva come una mini olimpiade della pace, docu-film, borse di studio, un concorso fotografico internazionale, seminari, punti di informazione che mancano. “Tutte iniziative che dovranno svolgersi in tutti i Comuni che sono stati teatro di guerra durante il secondo conflitto mondiale che porteranno scambi culturali e partecipazione e che parleranno a tutti noi di pace e di speranza. La stessa speranza che nasce dalla consapevolezza che il nostro territorio ha bisogno di condivisione e rete nell’offerta turistica. I comuni del cassinate prevedono diverse iniziative per il 2014, la Regione deve incentivare queste proposte, gli amministratori dovranno metterle in rete, i cittadini usufruirne da qui in avanti pensando anche alla nascita di cooperative di giovani che sul turismo e sulla cultura potranno investire. La Regione Lazio ha la possibilità di decretare le opportunità. Spetta ai territori coglierne le potenzialità.” ha concluso il consigliere regionale Fardelli.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07