pubblicato il29 luglio 2013 alle 08:51

Strage sull’A16, pullman cade dal viadotto. Trentotto morti e dieci feriti

A16, Napoli Canosa nel territorio di Avellino. E’ questo lo scenario dell’immane tragedia che si è consumata ieri sera poco dopo le 20.30. Trentotto morti e dieci feriti di cui alcuni gravi, è il bilancio del volo del pullman caduto giù dal cavalcavia. Un volo di circa 50 metri, poi lo schianto che ha trasformato il mezzo e il suo contenuto umano in un groviglio di lamiere e carne. La comitiva di Napoli era di ritorno dalle Terme di Telese e 36 di loro sono morte sul colpo mentre due sono morte dopo il trasporto negli ospedali vicini. Difficile da stabilire la dinamica dell’incidente. Testimoni parlano dell’esplosione di un pneumatico, ma le 12 auto incolonnate e travolte dal pullman e nessun segno di frenata sull’asfalto, lasciano pensare anche ad ipotesi diverse. Altri testimoni raccontano di aver visto il mezzo tentare di rallentare la corsa strusciando contro il muretto spartitraffico. Una dinamica che sarà ricostruita senza l’apporto del conducente dato che questi è tra le vittime. Ci si chiede come una protezione possa chiamarsi tale se un mezzo, poi, riesce a sfondarla e cadere dal cavalcavia.
Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07